Roma, nasce Spazi900

Tra gli spazi dedicati La stanza di Elsa Morante e la galleria degli scrittori, da Gabriele d’Annunzio ai Novissimi, da Luigi Pirandello a Pier Paolo Pasolini

image001Roma, 15 febbraio – La Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, uno dei poli più significativi e apprezzati per gli studi e la ricerca sulla letteratura italiana contemporanea, mette a disposizione di tutti un nuovo spazio, Spazi900, da visitare e frequentare, dove “incontrare” gli scrittori del Novecento, nella consapevolezza di una precisa vocazione verso la cultura contemporanea della Biblioteca Nazionale, rispecchiata del resto anche dall’architettura del suo edificio. Il progetto, ideato dal Direttore della Biblioteca Nazionale Andrea De Pasquale e sostenuto dal Direttore Generale Biblioteche e Istituti culturali Rossana Rummo, ha lo suo scopo di valorizzare le rilevanti raccolte librarie e archivistiche di scrittori contemporanei custodite dalla BNCR, da Gabriele d’Annunzio ai Novissimi, da Luigi Pirandello a Pier Paolo Pasolini. L’area espositiva si compone di due spazi: uno spazio permanente dedicato a Elsa Morante, La stanza di Elsa, dove vengono ricreate le suggestioni del laboratorio di scrittura della Morante attraverso gli arredi originari che componevano il suo studio, e uno spazio destinato ad esposizioni temporanee, la Galleria, che ospita la mostra 900 in 8 tempi (fino al 31 maggio 2015, lun-ven 10-18, sab 10-13).

 

Cultura, 8 mila volumi di Antonio Piromalli donati alla Biblioteca nazionale di Cosenza

L’assessore alla Cultura calabrese Caligiuri mentore della  convenzione tra la direttrice della Biblioteca Nazionale Elvira Graziani e Lanfranco Piromalli, figlio del critico letterario.
fotoCatanzaro, 17 novembre – “Ad Antonio Piromalli tutti dobbiamo qualcosa per la straordinaria opera di ricostruzione delle letteratura calabrese che, in questo modo, e’ stata riconosciuta nella letteratura universale”. E’ quanto ha dichiarato l’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri che questa mattina ha assistito alla sottoscrizione della convenzione tra la Direttrice della Biblioteca Nazionale Elvira Graziani e Lanfranco Piromalli, figlio del critico letterario. In base a questo accordo con il quale verranno esposti gli oltre 8 mila volumi della biblioteca di Antonio Piromalli presso due sale esclusivamente dedicate al fondo del donatore. Elvira Graziani ha dichiarato che “la Biblioteca Nazionale di Cosenza e’ particolarmente soddisfatta da questa donazione che proviene dagli eredi di uno dei più illustri critici letterari del Novecento, conferendo alla nostra istituzione ulteriore lustro e prestigio”. Lanfranco Piromalli ha evidenziato che “grazie all’intervento dell’Assessore Caligiuri, la famiglia e’ ben lieta che questo patrimonio, attualmente a Roma, venga custodito e valorizzato in Calabria. Ci auguriamo di poter consegnare presto anche l’archivio, che contiene documenti di grande interesse come migliaia di lettere, articoli, fotografie, documenti e rassegne stampa”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]