Libia. Sommossa all’esterno del carcere di Bengasi permette fuga di 1000 detenuti

20130727_tripoliLa rivolta è stata causata da uccisione Abdessalem al-Mesmari, avvocato e militante politico. Chiusa la frontiera con l’Egitto per evitare che responsabili omicidio scappino

Roma, 28 luglio – Una sommossa della popolazione di Bengasi residente nell’area circostante il carcere di Al-Kuifiya, ha permesso la fuga di mille detenuti dalla struttura penitenziaria. “C’è stata una sommossa all’interno del carcere “, – ha detto un responsabile dei servizi di sicurezza che ha chiesto di non essere nominato , – “e contemporaneamente c’è stato un attacco dall’esterno. Più di 1.000 prigionieri hanno potuto fuggire. Le forze speciali fatte arrivare avevano comunque ricevuto l’ordine di non sparare sui carcerati”. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]