Energia: Todaro al forum di Barcellona, economia e rinnovabili binomio di crescita

‘L’Italia e’ divenuta un leader globale nelle energie rinnovabili: ormai oltre il 35% della produzione elettrica avviene da fonti ‘pulite’.

di Romolo Martelloni

Si e’ svolto a Barcellona il Forum Mediterraneo su Energia ambiente ed efficienza energetica, promosso dalle piu’ importanti imprese europee del settore tra cui alcune aziende italiane come la Todaro Group rappresentata dal suo fondatore, Il prof. Angelo Todaro, gia’ vicepresidente dell’ Anev e oggi nuovo presidente di Assoesco Sicilia. Todaro, parlando davanti ad una platea di esperti e imprenditori si è espresso sul tema economia e rinnovabili, durante il tavolo di lavoro a Barcellona, sul forum su energia, ambiente ed efficienza energetica.

“Un binomio – ha spiegato Todaro –  fatto di crescita e sostenibilità: economia e rinnovabili portano crescita sicura e nuove opportunità di lavoro, benessere e un futuro climatico senza sconvolgimenti.La crescita inarrestabile delle rinnovabili è un toccasana per l’economia oltre che per l’ambiente e la società”. Alla base della crescita, ha sottolineato Todaro  ”ci sono ovviamente le condizioni economiche e l’innovazione tecnologica, ma queste devono essere affiancate da politiche attente all’inquinamento e al cambiamento climatico”.

   ”L’Italia – ha ricordato – e’ divenuta un leader globale nelle energie rinnovabili: ormai oltre il 35% della produzione elettrica avviene da fonti ‘pulite’. Gli incentivi hanno creato una nuova filiera industriale, con punte di eccellenza a livello globale. Ma le strategie delle imprese per rispondere e sostenere le dinamiche di competitivita’ devono coordinarsi con le politiche governative e regolatorie, governative nazionali e regionali in una logica di sostegno allo sviluppo del paese”.

Maria Cristina Carlini partecipa a ArtExpo Barcelona Art Fair

21 novembre – 4 dicembre 2015, inaugurazione sabato 21 novembre, ore 18

Maria Cristina Carlini Scala bronzo cm 42x52x58 ©Adriana FerrariRoma, 18 novembre- Maria Cristina Carlini espone ad ArtExpo Barcelona Art Fair dal 21 novembre al 4 dicembre ospitata alla Crisolart Art Gallery, la prestigiosa galleria collocata in pieno centro storico nei pressi di Piazza Catalunya a Barcellona.  L’artista è presente in mostra con l’opera Scala, una scultura in bronzo rappresentativa di uno dei temi ricorrenti nella sua poetica. La scala, dalla forma tortile, dotata di una base ben salda che va assottigliandosi nell’estremità superiore, assume numerose valenze simboliche che spaziano dal movimento, all’evoluzione, dalla rappresentazione del passato, del presente e del futuro alla tensione verso il progresso e il cambiamento. Diretto è il collegamento alla scultura monumentale La nuova città che sale, realizzata nel 2014 in occasione di Expo, presentata da Philippe Daverio ed esposta in permanenza alla Fiera di Milano Rho. L’opera, una scala alta 10 metri, in questo caso in acciaio corten e legno di recupero, s’innalza verso il cielo tramite numerosi scalini, a rappresentare il percorso verso il miglioramento e la crescita positiva della società. Sia attraverso sculture monumentali, di medie o piccole dimensioni Maria Cristina Carlini, riesce a tradurre – con uno stile sobrio e coerente – la forza, la tensione e l’energia che un semplice elemento può evocare, lasciando spazio a infinite possibilità interpretative.

Cenni Biografici

Il percorso artistico della scultrice Maria Cristina Carlini comprende importanti mostre in prestigiose sedi nazionali e internazionali. Fin dagli esordi è stata accolta in diverse città italiane e in Europa: da Bruxelles a Parigi, da Madrid a Berlino, da Colonia a Strasburgo a Zagabria; anche America e Asia la vedono protagonista nel panorama dell’arte internazionale. Le sue sculture monumentali sono collocate in permanenza in tre continenti: Europa, America (Denver, Miami) e Asia (Pechino, Shanghai, Jinan, Rongcheng – Shandong, Tianjin). Hanno scritto di lei importanti critici e pubblicazioni di rilievo hanno punteggiato la sua attività artistica, fra cui Mudima e Skira.

www.mariacristinacarlini.com

Coordinate mostra

Titolo Maria Cristina Carlini partecipa a ArtExpo Barcelona Art Fair

A cura di Isabel Capdevila Sabanes

Sede Crisolart Art Gallery, Calle Balmes 44-46, Princ. 2º 08007 Barcellona

Date 21 novembre – 4 dicembre 2015

Inaugurazione 21 novembre, ore 18

Orari da lunedì a venerdì ore 11-14 e 15-18

Ingresso mostra libero

Info pubblico 0034 933158190 – www.crisolart.com

Roma, Milano e Barcellona sono le città d’Europa con più incontri extraconiugali

Due città italiane nelle prime posizioni portano la nostra Penisola in vetta alla classifica europea dei più infedeli.

ITALY-FEATURERoma, 29 ottobre- Romani e milanesi sono i più infedeli d’Europa. Un sondaggio realizzato da Incontri-ExtraConiugali.com, il portale dedicato a chi cerca un’avventura al di fuori della coppia, mette in evidenza come il 65% degli uomini a Milano e il 64% degli uomini a Roma hanno tradito almeno una volta il proprio partner. In queste due città la percentuale rimane alta anche per le donne: 40% a Milano e 38% a Roma. Secondo la classifica di Incontri-ExtraConiugali.com sono queste due città che consentono all’Italia di posizionarsi in vetta alla classifica dei più infedeli, seguite al terzo posto in Europa da Barcellona. Mentre a sorpresa Parigi, la città dell’amore, è quella con il minor tasso di infedeltà.

Vivi l’arte di Picasso e Gaudì a Ferrara e parti per Barcellona!

Visitando la mostra a Palazzo dei Diamanti “La rosa di fuoco” dal 9 giugno al 19 luglio 2015 si vince un weekend in Catalogna e 3 nella città estense. Grazie al consorzio Visit Ferrara.

 

ferFerrara, 9 giugno – Un weekend in Catalogna e 3 fine settimana a Ferrara. Sono i premi messi in palio dal consorzio Visit Ferrara  – che unisce più di 80 operatori turistici di tutta la Provincia ferrarese – a disposizione di tutti coloro che visiteranno la grande mostra dedicata al modernismo catalano “La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí” negli spazi di Palazzo dei Diamanti dal 9 giugno al 19 luglio 2015. Un modo per creare un rapporto ancora più privilegiato tra l’eclettica città catalana, il cui fermento artistico e culturale tra fine ‘800 ed inizio ‘900 è raccontato attraverso dipinti, gioielli, sculture, fotografie ed opere grafiche dell’esposizione curata da Tomàs Llorens e Boye Llorens ed organizzata dallaFondazione Ferrara Arte, e la splendida città estense. Il concorso a premi “Soggiorni d’arte con La rosa di fuoco” consente a tutti i visitatori di partecipare: basta registrarsi con il modulo di adesione accessibile dal computer collocato al termine del percorso museale della mostra di Palazzo dei Diamanti ed attendere l’estrazione dei premi, che avverrà entro il 30 settembre di quest’anno. In palio per il primo estratto c’è un soggiorno di 2 notti per 2 persone con trattamento B&B in un hotel a scelta del gruppo Petits Grans Hotels de Cataluña, 2 biglietti per il Barcelona Bus Turistic e 2 biglietti per il tour Barcelona FC Camp Nou Experience, per un viaggio da fare dal 1° settembre al 21 dicembre 2015 (esclusi alcuni giorni festivi). Per il secondo, terzo e quarto estratto c’è un soggiorno a Ferrara di 2 notti per 2 persone in un hotel centrale con trattamento B&B, aperitivo di degustazione, cena tipica, 2 MyFe card e 2 biglietti d’ingresso per la mostra “De Chirico a Ferrara, 1915-1918. Pittura metafisica e avanguardie europee”, oltre al catalogo dell’esposizione. I soggiorni ferraresi sono validi dal 14 novembre 2015 al 28 febbraio 2016 (esclusi alcuni periodi di festa). “La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí” è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00, con aperture serali (fino alle 23.00) dal 17 al 19 luglio.

‘Rosa delle Sabbie’ vino ufficiale di “Una Nave di Libri per Barcellona”

Il 23 aprile nella capitale catalana, per la Giornata Mondiale del Libro, insieme allo spumante rosè Tenuta Garusola si assaporeranno anche prodotti e specialità ‘made in Fe’ di Oro d’Argenta e Sagra dell’Anguilla

Flyer_OK.inddFerrara, 7 aprile – La “Rosa delle Sabbie” sulla Nave di Libri per Barcellona 2015: lo spumante rosè da uve Fortana – eccellenza fra le produzioni della Tenuta Garusola di Filo, in provincia di Ferrara – insieme ad Oro d’Argenta e Sagra dell’Anguilla sono partner ufficiali della sesta edizione del viaggio letterario promosso, dal 21 al 25 aprile dalla rivista Leggere:Tutti e da Grimaldi Lines, in occasione della Giornata Mondiale del Libro. I “vini delle sabbie” accompagneranno infatti la cucina del ristorante della nave traghetto “Cruise Roma” durante la navigazione fra Civitavecchia e Barcellona. E si potranno assaporare, insieme a prodotti e specialità alimentari del Delta del Po protagonisti di due fra le maggiori manifestazioni di valorizzazione del ‘made in Fe’ enogastronomico – la 58° Fiera di Argenta (11/14 settembre) e la XVII Sagra dell’Anguilla a Comacchio (25 settembre/11 ottobre) – durante gli appuntamenti conviviali programmati il 23 aprile nella capitale catalana in concomitanza e nell’ambito della Giornata Mondiale del Libro e della tradizionale festa di “San Giorgio, i libri e le rose”. Da una parte i trasformati della filiera cerealicola di qualità – “oro” delle campagne del Mezzano da cui si ottengono farine, pasta e couscous – dall’altra il pescato delle valli e del mare di Comacchio – a partire dal più affascinante e misterioso: l’anguilla – si abbineranno ai vini dop del Bosco Eliceo, anch’essi prodotti in questa lingua di terra fra le foci dei fiumi Po e Reno e le spiagge dell’Alto Adriatico. Leggende e San Giorgio che – insieme all’arte – legano il Ferrarese e la Catalogna, anche e soprattutto nel corso di quest’anno. Il rosso autoctono Fortana – altrimenti conosciuto come ‘Uva d’Oro’, così amano definirlo i viticoltori locali – sarebbe arrivato dalla Cote d’Or a Ferrara (il cui Patrono è proprio San Giorgio) quale dote per le nozze, nel 1528, fra il duca Ercole II d’Este e Renata di Francia. E San Giorgio (Sant Jordi in catalano) uccidendo il drago salvò la principessa e le donò una rosa sbocciata dal roseto creato dal sangue del mitico animale ricevendone in cambio un libro con la storia del suo villaggio. Da qui la tradizione per cui il 23 aprile – ricorrenza di San Giorgio, Patrono della regione, e Giornata Mondiale del Libro – Barcellona si riempie di rose e libri, che uomini e donne si scambiano nelle strade della città. Di più: dal 19 aprile e fino al 19 luglio il Palazzo dei Diamanti di Ferrara ospiterà la mostra “La Rosa di Fuoco: la Barcellona di Picasso e Gaudì”, grande rassegna dedicata allo straordinario fervore artistico, architettonico, musicale e letterario che, all’inizio del Novecento ed insieme a gravi tensioni sociali – “rosa di fuoco” era il nome in codice usato dagli anarchici per individuare la città – vide nella capitale catalana un’impetuosa e dirompente stagione di crescita culturale ed economica accompagnarsi all’affermazione di nuovi stili di vita e nuove visioni creative. Il programma dettagliato de “Una Nave di Libri per Barcellona 2015” è consultabile e scaricabile dal sito www.leggeretutti.it

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]