Bande a Sud, V edizione

[AdSense-A]

 

12 agosto, Trepuzzi ( Le), Largo Margherita, ore 22:00 – Richie Stephens  & the Ska Nation Band

Senza-titolo-6

Un progetto musicale nato dall’incontro sul palco tra l’inarrestabile cantante Richie Stephens, famoso producer e vincitore di un Grammy Awards, e il duo di cantanti e produttori salentini Rankin Lele e Papa Leu. Ad affiancarli, un ensemble di musicisti salentini provenienti da alcune delle più importanti esperienze musicali e bandistiche del territorio. Il loro primo album,Internationally, è un omaggio alla musica Ska, quella vera e originale senza la quale il reggae di oggi non sarebbe potuto esistere, un ponte ideale tra Giamaica e Italia, che gratifica gli appassionati del genere e avvicina i più giovani, che così hanno l’opportunità di approcciare sonorità genuine. La voce di Richie Stephens è trasportata dal sound fresco di Ska Nation che sprigiona passione in ogni sua nota, costruendo meticolosamente una musica decisa, ricercata nella cura di stile e strumenti.

IL FESTIVAL

Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso nel Nord Salento con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere, come Casalabate, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità. Con la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, Bande a Sud è realizzato grazie alla consolidata collaborazione tra l’Associazione Bande a Sud, il Comune di Trepuzzi, il GAL Valle della Cupa e il Comitato Feste Patronali Trepuzzi, con il supporto dell’Assessorato allIndustria Turistica e Culturale della Regione Puglia (Programma Regione Puglia in materia di spettacolo e Programma delle Attività Culturali della Regione Puglia per il triennio 2016-2018) e di una fitta rete di partner istituzionali, e non, e di associazioni del territorio, tra cui si segnala la presenza per il secondo anno consecutivo di Eco Festa.

Bande a Sud, V edizione

[AdSense-A]

 

9 agosto, Trepuzzi (Le) Largo Margherita, ore 22:00 – Dubioza Kolektiv feat Dzambo Aguševi Orkestar

Senza-titolo-3

Bande a sud continua, martedì 9 agosto a partire dalle ore 22, con l’attesissimo concerto dei bosniaci Dubiosa Kolektiv, che saliranno sul palco insieme alla straordinaria fanfara macedone Dzambo Aguševi Orkestar. Un concerto unico, un’energia che fa tremare i palcoscenici dei grandi festival internazionali (presenti allo Sziget, Exit, Eurosonic, INmusic) ed è capace di coinvolgere e travolgere il pubblico.  I Dubiosa Kolektiv propongono una sorprendente combinazione di generi, che raggiunge un’alchimia straordinaria: dai ritmi balcanici alle influenze musicali ska, punk, reggae, elettroniche e hip-hop. Da sempre impegnati nella lotta sociale, mescolano il linguaggio della musica a quello della politica e cantano la rivolta libertaria contro la tecnocrazia europea. Con il loro ultimo singolo “Free mp3” (inserito nell’album “Happy Machine”) hanno raggiunto quasi 4 milioni di visualizzazioni su You tube. Un pezzo che vuole essere un omaggio a Edward Snowden di WikiLeaks e allo stesso tempo un inno contro il copyright. Nati nel 2003, da un gruppo di amici cresciuti in un ambiente a lungo ostile alla musica e allindustria musicale, sono diventati, album dopo album, un vero e proprio fenomeno in tutta Europa. Sono proprio i loro video e gli stratosferici numeri sui social network ad aver trasformato in fenomeno pop questi irriverenti rocker che mettono alla berlina i miti del nuovo capitalismo e il fallimento dell’Europa. I testi – cantati in inglese, spagnolo e nel dialetto indiano punjabi – affrontano con ironia corrosiva gli avvenimenti più importanti degli ultimi 2 anni, dalle proteste di Gezi park a Instanbul alle rivelazioni di Snowden e all’arresto dei fondatori di Pirate Bay; dalla crisi dei profughi siriani alla risposta europea al problema dei migranti. Non manca il divertissement musicale che invita tutti alla danza.  Nello shaker musicale dei Dubioza Kolektiv si trovano ritornelli orecchiabili e attitudine punk, influenze indo-pakistane e accenni elettronici. Ne viene fuori un cocktail in perfetto equilibrio fra contemporaneità e tradizione, ironia feroce e impegno politico, condito da un’energia che fa tremare i palcoscenici dei grandi festival internazionali come dei centri sociali o i club in provincia. Al fianco dei Dubioza, per loccasione, la straordinaria fanfara macedone Dzambo Aguševi Orkestar, fondata dal trombettista Koco Agushev, leggendaria icona della musica balcanica in tutto il mondo, che mescola musica gipsy e turca con influenze swing e jazz.

Il programma dei prossimi giorni:

Mascarimirì in Gitanistan Orkestra (10 agosto) L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti (11 agosto) | Richie Stephens & the Ska Nation Band (12 agosto)| Musica Sacra, concerto per coro ed orchestra di fiati, direttore: Francesco Muolo (13 agosto) |Minafric e Faraualla (16 agosto)

IL FESTIVAL

Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso nel Nord Salento con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere, come Casalabate, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità. Con la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, Bande a Sud è realizzato grazie alla consolidata collaborazione tra l’Associazione Bande a Sud, il Comune di Trepuzzi, il GAL Valle della Cupa e il Comitato Feste Patronali Trepuzzi, con il supporto dell’Assessorato allIndustria Turistica e Culturale della Regione Puglia (Programma Regione Puglia in materia di spettacolo e Programma delle Attività Culturali della Regione Puglia per il triennio 2016-2018) e di una fitta rete di partner istituzionali, e non, e di associazioni del territorio, tra cui si segnala la presenza per il secondo anno consecutivo di Eco Festa.

Bande a Sud, V edizione

[AdSense-A]

 

4-16 agosto 2016 | Centro storico di Trepuzzi e Casalabate (Le). Ingresso libero

Senza-titolo-6

Renzo Arbore e L’Orchestra Italiana (4 agosto)| La Festa delle bande di strada! con bande sociali nazionali ed internazionali (6 agosto) |Camillocromo Circus Swing Orchestra| Bandakadabra (7 agosto) | P-Funking (8 agosto) | Dubioza Kolektiv + Dzambo Aguševi Orkestar (9 agosto) | Mascarimirì in Gitanistan Orkestra (10 agosto) | L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti (11 agosto) | Richie Stephens & the Ska Nation Band (12 agosto)| Musica Sacra, concerto per coro ed orchestra di fiati, direttore: Francesco Muolo (13 agosto) |Minafric e Faraualla (16 agosto) Questi gli artisti che si esibiranno alla quinta edizione di Bande a Sud, il festival degli immaginari bandistici che festeggia il suo primo lustro ospitando ancora una volta musicisti locali, nazionali e internazionali, per raccontare e celebrare il mondo banda in tutte le sue forme, dalla tradizione alla contemporaneità. Latmosfera della festa patronale con i prodotti tipici, la vita della piazza, le luci delle luminarie tradizionali, sarà suggellata dall’ ottima offerta musicale ideata dal direttore artistico Gioacchino Palma. Questanno il programma, caratterizzato dal tema della banda sociale, sarà arricchito da una serie di momenti collaterali legati a produzioni visuali e urbane che racconteranno il mondo banda e il percorso del festival in questi anni, tra street art e luoghi urbani allestiti ad hoc.

4 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, ore 22:00
Renzo Arbore e L’Orchestra Italiana

Sul palco di Largo Margherita a Trepuzzi (Le) aprirà la quinta edizione un ospite deccezione che ha fatto la storia della tradizione popolare italiana, Renzo Arbore con L’Orchestra Italiana, progetto che in 26 anni di storia ha raccolto enormi successi in giro per il mondo. La musica come aggregazione e lapproccio ironico e satirico alla canzone italiana nelle sue più svaraiate forme, di cui Arbore è un grande conoscitore, sono segni distintivi della sua lunghissima esperienza mediatica e performativa.  Clarinettista, poliedrico ed esplosivo innovatore fin dagli anni Sessanta di radio e tv in Italia, Arbore rientra tra le stelle eclettiche del panorama artistico italiano e internazionale. Fonda nel 1991 LOrchestra Italiana con quindici grandi solisti per valorizzare la canzone napoletana classica, restituendo dignità, tra laltro, al mandolino. Per risalire allorigine dellamore di Arbore per il jazz in generale, e per il clarinetto in particolare, bisogna partire da quando, trasferitosi dalla città di Foggia, che gli ha dato i natali, giunse a Napoli, dove frequentò il quartiere americano. Il Club Uso (United States Organization) di Calata San Marco vide in lui passione e talento e gli permise le prime performance pubbliche facendolo suonare ogni sera davanti ai militari della Nato. Una passione infinita, assieme a molte altre. E non è un caso che Renzo si definisca ancora oggi, dopo una lunga carriera costellata di successi radiofonici, televisivi e cinematografici, semplicemente un clarinettista jazz.  Dal 6 all’8 agosto una tre giorni allinsegna di musica, magia, divertimento in piazza e al mare, fra Trepuzzi e Casalabate, previsti stand enogastronomici.

6 agosto, Trepuzzi, itinerante, converge in Largo Margherita, dalle ore 21:00 .Festa delle bande di strada!

Come da tradizione, si vivrà la serata più poetica e caratterizzante del festival, che registra ogni anno migliaia di vistatori e appassionati: la Festa delle bande di strada! Ela coloratissima carovana di street band italiane e internazionali che, insieme a giocolieri, funamboli e mangiafuoco, a partire dalle 21:00, invaderà di suoni e ritmi il centro storico di Trepuzzi, sino ad arrivare in piazza con la consueta esplosione della festa più bella per grandi e bambini e l’esibizione delle singole bande che si alterneranno sulla cassarmonica illuminata. Tra gli artisti presenti: Camillocromo (Firenze) , P-Funking, (Perugia), BeDixie (Salento), Bandakadabra (Torino), Les Troublamours (Francia), Ziganamama (Foggia), La Signorina G (Salento), Marching Band Junior (Bari), Euroband La Murgia’s Street Band (Altamura), Scognamiglio (Trepuzzi), Nuovo concerto bandistico Terra di Arneo Città di Nardò (Salento), La tribù dei sempre allegri (Salento) , Gigantones (Salento) e tanti altri.

7 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita
Ore 21.00 Proiezione del cortometraggio “Come sopravvivere alla banda” di Vittorio Antonacci; A seguire lo spettacolo di teatro-banda con Camillocromo, da Firenze; a seguire Bandakadabra, da Torino, in concerto


Dalle 21.00
proiezione in piazza del corto: “Come sopravvivere alla banda”(2016) di Vittorio Antonacci. “Accompagnati dal tamburo, dal primo clarinetto, dall’autista sassofonista e dal basso tuba cuoco, un regista e la sua troupe attraversano la Puglia e le sue feste religiose. Un on the road musicale che percorre le tappe essenziali di una “banda da giro”, la storica Banda “Città di Rutigliano”, una vita da nomadi fatta di stratagemmi e abitudini, gerarchie e doppi ruoli, con una sola ed essenziale regola: portare in giro la musica. ” 
a seguire Camillocromo (Firenze) Una Circus Swing Orchestra, delirante ed eccentrica formazione fiorentina, e uno spettacolo di teatro-banda. Con “Musica per Ballerine Ciarlatani e Tabarin”, i Camillocromo continuano a girare come una giostra per i teatri e le piazze d’Italia e d’Europa, regalando grandi risate e indimenticabili serate. Cinque musicisti in smoking, capaci di creare atmosfere musicali retrò, con suggestioni circensi e colori felliniani, in uno spettacolo pieno di sorprese e colpi di scena, tra swing, tango, valzer e sonorità balcaniche, che si incontrano all’interno di composizioni originali. Questi esilaranti personaggi rapiscono il pubblico, trasportandolo all’interno di un immaginario tabarin, con rocambolesche attrazioni e deliri “comiconirici”, come in un varietà d’altri tempi. A seguire, Bandakadabra, (Torino) Un gruppo che fa della città il suo panorama d’elezione e della strada non solo lo scenario in cui esibirsi, ma anche il luogo da cui trarre ispirazione.
 Nata a Torino, la Bandakadabra ha saputo compiere negli anni un percorso artistico che l’ha portata a esplorare stili musicali diversi, cercando sempre di proporre arrangiamenti divertenti e originali. Il risultato finale è un repertorio estremamente vario che ammicca ora alle Big Band anni Trenta, ora alle fanfare balcaniche, con frequenti incursione nel rocksteady, nello ska e addirittura del drum and bass. Lo spirito è sempre irriverente perché il tratto principale della band, rimane la sua capacità di coinvolgere il pubblico in un dialogo continuo che si ispira all’arte di strada, fatto di sketch comici, improvvisazioni teatrali e balli sfrenati. 
La Bandakadabra ha iniziato a esibirsi in Italia e all’estero, arrivando in soli due anni a collezionare quasi duecento repliche tra Festival di strada, rassegne jazz e manifestazioni di indie music.



Arbore-primo-piano

8 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, dalle 20.00 Performance al mercato coperto allestito, dalle 21.00 MADE IN THE WORLD (coro multietnico), dalle 22.00 P-Funking in concerto
Ore 19.30, Mercato comunale, Via SS.Cuori Aperitivo al Mercato comunale e presentazione ufficiale del progetto “Bande a Sud, una storia in movimento”, con incursioni bandistiche. “La voce del segno” performance dal segno scritto alla voce di Massimo Pasca. Segni e racconti di banda anche negli spazi del mercato comunale, luogo simbolico di comunità e di scambio, allestito ad hoc nei giorni del festival. Qui la presentazione ufficiale del progetto collaterale di Bande a Sud che ha visto la partecipazione di street artist, performer e registi del territorio, nel tessuto urbano di Trepuzzi e Casalabate.

Dalle 21.00, MADE IN WORLD in concerto
La musica è uno strumento insuperabile di sviluppo sociale, oltre che un efficace metodo per velocizzare l’apprendimento della lingua italiana. Da questa convinzione è nato il coro “Made in world”, composto da ragazzi rifugiati e richiedenti asilo, come risultato delle lezioni svolte dal Maestro Ettore Romano, coadiuvato da Elisa Romano, nell’ambito dei laboratori che i beneficiari frequentano durante il loro periodo di permanenza all’interno dei progetti di accoglienza integrata gestiti da Arci Lecce. “Italia ascoltami! Italia, guidami! Italia aiutami! Dammi una nuova vita!” sono le significative parole da cui si è partiti per dare vita ad un brano inedito composto da Made in the world, che nel suo repertorio include anche l’interpretazione di numerosi testi musicali della canzone italiana e alcuni brani della tradizione musicale salentina. a seguire P-FUNKING in concerto 
Viene da Perugia la P-Funking Band e nasce dalla passione comune di un gruppo di giovani musicisti di estrazione artistica diversa che hanno deciso di dare vita a una band che fonde nelle sue performance musica e movimento. Una miscela fresca, originale ed esplosiva di funk, disco music, hip hop, soul, rhythm’n’blues e jazz rivisitata in chiave marching, che si affianca alle coreografie a cui partecipa tutta la banda. Un ritmo trascinante, un repertorio che unisce capolavori conosciuti e chicche di raro ascolto a brani originali della P-Funking, dando vita a una proposta unica che non si limita a far ballare ma risulta originale grazie agli arrangiamenti inusuali e insoliti, alle coinvolgenti coreografie e allecletticità dei quindici giovani funkers.

9 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, ore 22:00 Dubioza Kolektiv feat Dzambo Aguševi Orkestar I bosniaci Dubiosa Kolektiv hanno unenergia unica, proprio come la loro musica. Presenti nei palchi dei più importanti festival europei (Sziget, Exit, Eurosonic, INmusic) propongono brani dal sapore balcanico, con influenze musicali ska, punk, reggae, elettroniche e hip-hop. Da sempre impegnati nella lotta sociale, mescolano il linguaggio della musica a quello della politica. Nati nel 2003, da un gruppo di amici cresciuti in un ambiente a lungo ostile alla musica e allindustria musicale, sono diventati, album dopo album, un vero e proprio fenomeno in tutta Europa. Con il loro ultimo singolo “Free mp3” (inserito nell’album “Happy Machine”) hanno raggiunto quasi 3,5 milioni di visualizzazioni su You tube. Un pezzo che vuole essere un omaggio a Edward Snowden di WikiLeaks e allo stesso tempo un inno contro il copyright. Al fianco dei Dubioza, per loccasione, la straordinaria fanfara macedone Dzambo Aguševi Orkestar, fondata dal trombettista Koco Agushev, leggendaria icona della musica balcanica in tutto il mondo, che mescola musica gipsy e turca con influenze swing e jazz. 

10 agosto, Casalabate, Piazzetta Padre Pio, ore 22:00
(Concerto in spiaggia) Mascarimirì in Gitanistan Orkestra con: Mascarimir
ì, Orkestra Risuoni + Tonio Corba (Francia) + Veko Alimovic (Montenegro)

Prima del concerto, alle 21:30 in Piazzetta Padre Pio, presentazione di Bande a Sud Street Art Fest all’interno del progetto Bande a Sud. Una storia in movimento. A seguire, in concerto, Gitanistan Orkestra, un progetto nato dal CD dei MascarimirìGitanistan”. La musica da ballo salentina “Pizzica Pizzica” incontra le virtuose melodie elettrificate e i ritmi contemporanei e si mescola, per l’occasione, con fiati e percussioni di provenienza bandistica. I lavori musicali di questi dieci anni sono portatori sani di questo percorso e Gitanistan, il loro sesto lavoro in studio, ne è la conferma. Il progetto è una riflessione sull’influenza della tradizione Rom nelle musiche da ballo del Mediterraneo e sull’influenza che, a loro volta, i Rom, hanno ricevuto. L’idea dell’orchestra nasce appunto dal desiderio di incontrare e di capire, tramite anche le residenze musicali, come sono cambiati usi e costumi delle famiglie Rom del MediterraneoCon la direzione artistica di Claudio “Cavallo” Giagnotti, Gitanistan Orkestra intende unire diverse prassi musicali del Mediterraneo all’interno del concetto di “Arco Latino” (un’idea artistica realizzata dai Nux Vomica nel febbraio 2010 a Nizza-Francia), disegnando il tragitto decennale del gruppo salentino – di Muro Leccese – e le collaborazioni dei Mascarimirì con altri musicisti ed esperienze musicali.


11 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, ore 21:30
Opera: Gaetano Donizetti
“L’Elisir dAmore” scenografie e regia di Rosangela Giurgola
Il melodramma giocoso in due atti Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti, su libretto di Felice Romani, è certamente un’opera ancora in grado oggi di comunicare momenti musicali di riflessione e di allegra leggerezza.  Lallestimento estivo dellopera è stato ideato e pensato ad hoc per loccasione – dai toni marinareschi e in forte linea con lo spirito di Bande a Sud – e studiato per gli spazi di Largo Margherita, per un pubblico di tutte le età, dagli appassionati veterani ai giovani avventori.  In fondo, per fare un Elisir non occorre molto, bastano un cast e un’orchestra eccellenti, pochi elementi scenici e la musica di Donizetti a creare l’incanto. Si è pensato perciò di snodare la scena su un lungo palcoscenico, ideato come un aggrovigliarsi di passerelle poste a dare l’idea di un molo per le barche, la cui proprietaria imprenditrice è Adina, la bella protagonista dell’opera, della quale l’ormeggiatore Nemorino, timido e goffo, è follemente innamorato. Con la partecipazione degli artisti del Coro Lirico “Tito Schipa”;  dell’Orchestra da Camera di Lecce e del Salento; Direttore: Emanuela Di Pietro; Regia, ideazione scenica e luci: Rosangela Giurgola; Costumi: Atelier Lory; Assistente di regia: Marika Urbano; Direttore di palcoscenico: Tiziana Muraglia; Realizzazione elementi di scena: Romeo Sicuro.

12 agosto,
Trepuzzi, Largo Margherita, ore 22:00
Richie Stephens & the Ska Nation Band

Un progetto musicale nato dall’incontro sul palco tra l’inarrestabile cantante Richie Stephens, famoso producer e vincitore di un Grammy Awards, e il duo di cantanti e produttori salentini Rankin Lele e Papa Leu. Ad affiancarli, un ensemble di musicisti salentini provenienti da alcune delle più importanti esperienze musicali e bandistiche del territorio. Il loro primo album,Internationally, è un omaggio alla musica Ska, quella vera e originale senza la quale il reggae di oggi non sarebbe potuto esistere, un ponte ideale tra Giamaica e Italia, che gratifica gli appassionati del genere e avvicina i più giovani, che così hanno l’opportunità di approcciare sonorità genuine. La voce di Richie Stephens è trasportata dal sound fresco di Ska Nation che sprigiona passione in ogni sua nota, costruendo meticolosamente una musica decisa, ricercata nella cura di stile e strumenti.

13 agosto, Trepuzzi, Piazzetta Chiesa Madre, ore 21:30
Concerto di musica sacra, Coro Femminile
Cecilia Bernardini di Lecce ed Ensemble di fiati Tito Schipa di Lecce, Direttore: Francesco Muolo

Il concerto è di ispirazione mariana e ha l’intento di unire la musica per fiati che caratterizza il nostro territorio alla musica corale con brani ispirati da un unico filo conduttore, quello della devozione mariana. La serata vede la presenza del coro femminile “Cecilia Bernardini” insieme all’Ensemble di fiati “Tito Schipa” diretti da Francesco Muolo. Il coro proporrà una serie di brani attraverso i quali importanti compositori hanno espresso la loro fede alla Vergine. Tra le più belle e ispirate “Ave Maria” ascolteremo quella celeberrima di Schubert, unitamente a quella di Mozart e Gounod. Seguiranno poi brani mariani di Fauré e Mendelssohn e di compositori italiani quali Rossini, Mascagni e Galletti.

14 e 15 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, Bande da giro tradizionali per la festa patronale

La festa patronale dedicata alla Madonna Assunta cade di Ferragosto ed è una festa amata e partecipata da tutta la comunità di Trepuzzi. I riti religiosi e il programma laico si fondono come ogni anno sotto le luminarie tradizionali della famiglia Perrotta. In questi giorni Largo Margherita si accende delle luci, dei sapori e degli odori tipici delle feste del Sud, e il festival si fonde con la sua più tradizionale espressione bandistica, facendo spazio esclusivamente ai concerti della Banda da Giro, con la sua grammatica maestosa e i suoi repertori. Le bande ospitate: Premiato Gran Concerto Bandistico Citta di LecceSchipa-D’Ascolie la Banda Città di Monteroni di Lecce.

16 agosto, Trepuzzi, Largo Margherita, ore 22:00
Minafric Orchestra feat Faraualla

Creatura di Pino Minafra, trombettista e compositore pugliese, Minafric è un progetto nato nel 2007 dalla carica irresistibile di energia vitale che non è solo quella connaturata al jazz, innestato sulla musica popolare ed etnica, ma è soprattutto un suono caldo e generoso, travagliato ed inquieto, dove il grido, la melodia, il ritmo, lironia e limprovvisazione convivono in uno strano equilibrio. Un suono tutto meridionale, reale e immaginario. Lorchestra, che vede anche la presenza di Livio Minafra in veste di compositore e arrangiatore, è composta dal gotha del jazz pugliese, da Roberto Ottaviano a Gaetano Partipilo, da Nicola Pisani a Giorgio Vendola. Tra le sue file ci sono anche alcuni dei maggiori musicisti italiani che con Minafra condividono da tempo passioni e progetti: Sebi Tramontana, Beppe Caruso, Carlo Actis Dato, solo per citarne alcuni.  Sul palco con Minafric lo strepitoso quartetto vocale Faraualla.  Le quattro cantanti hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come “strumento”, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti. Con il loro suono ancestrale e misterico, sono state già protagoniste di una delle più suggestive performance musicali di Bande a Sud.


COLLATERALI

Bande a Sud. Una storia in movimento
Progetto finanziato dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, “Programma delle Attività Culturali per il triennio 2016-2018 ai sensi dell’art. 14 della L.R. n. 6/04” .  Con il fine di narrare la banda e il ruolo attivo del festival in questi cinque anni sul racconto, la promozione e la riflessione sulla tradizione bandistica, i principali eventi musicali verranno accompagnati da un percorso di narrazione visuale ed esperienziale nel tessuto urbano di Trepuzzi e Casalabate, attraverso attività pensate ad hoc dall’Associazione Bande a Sud e in collaborazione con Cinema del Reale di Specchia. In programma installazioni urbane, street art, riutilizzo creativo di luoghi pubblici e altamente simbolici per la comunità.

In particolare, la prima esperienza di BANDE A SUD STREET ART FEST
prima tappa di un progetto legato alla street art (presentazione ufficiale lunedì 8 agosto presso gli spazi del mercato comunale a Trepuzzi) . Progetto ideato e coordinato dall’Associazione Bande a Sud che vede il coinvolgimento del curatore darte Giuseppe Amedeo Arnesano. Il progetto coinvolgerà un gruppo di validi e riconosciuti artisti del panorama locale e nazionale tra cui Chekos, Francesca Franga, Gianle Lametà, Davide Casavola. Palazzine e villette poco distanti dal mare, muri grigi e anonimi che diventano luoghi che si accendono di colore, segni, storie, narrazioni che trasportano in uno stato immaginativo altro, arricchiscono, e portano allegria e sapere a chi vive quel contesto urbano. Questo è il primo obbiettivo di questo evento nell’evento. Il tema, è la musica. Tra ritratti di grandi personalità della musica e la reinterpretazione in chiave contemporanea, e con linguaggi propri della street art, di alcuni episodi che appartengono alle maggiori opere della cultura musicale bandistica, si gettano le basi per un processo di riqualificazione urbana e culturale.

Bande a Sud Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

DOMENICA 4 ottobre ore 21,00 – ingresso libero, SANPIETRO IN LAMA (Le) Piazza della Rebubblica

eurobandLecce, 2 ottobre-  Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, ha celebrato anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni, contaminazioni e nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. La quarta edizione, associata all’evento di EXPO 2015, si estende con un programma di appuntamenti enogastronomici e incursioni musicali in tour nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 29 settembre) e si inserisce nel cartellone degli eventi promossi dal GAL Valle della Cupa a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”. L’obiettivo è valorizzare le tipicità della Valle della Cupa attraverso i sapori e le musicalità legate alle tradizioni, come le feste patronali, in cui le bande trovano il loro habitat naturale. L’ultima tappa salentina è domenica 4 ottobre alle 21 a San Pietro in Lama con le incursioni bandistiche di EUROBAND e gli stand enogastronomici di prodotti tipici salentini. Poi Bande a Sud e Gal Valle della Cupa partono per Milano , per “Expo in città” portando negli spazi de La fabbrica del vapore (10-11 ottobre) suoni e sapori pugliesi ed esperienze legate alla banda in Puglia tra le più eccellenti e rappresentative come GIRODIBANDA e BANDADRIATICA.

Musica

Si chiude il percorso nord salentino iniziato ad agosto, con le sue incursioni bandistiche e i sapori tipici pugliesicon lo spettacolo della Euroband La Murgia’s Street Band, che farà muovere il bacino e rallegrerà con le sue coreografie curiosi, famiglie alla scoperta di San Pietro in Lama. La formazione musicale, che nasce ad Altamura, è composta da un gruppo affiatato capace di esprimersi con un repertorio di grande impatto sonoro e visivo. L’ ispirazione è quella delle street band di New Orleans, ma il repertorio varia tra musiche pop,70-80 e colonne sonore, il tutto impreziosito dall’improvvisazione musicale.


Enogastronomia:

Le Bande e il Food, se da un lato sono rivolti alla valorizzazione della tradizione, dall’altro guardano alle “sperimentazioni”. Come in campo musicale, anche in campo culinario prodotti semplici e di tradizione sono reinventati grazie al nuovo utilizzo di ingredienti, di colture o di modalità di prepararazione. La piazze e le corti dei 12 Comuni in cui fa tappa il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” si trasformano in piccoli mercatini tematici dove vengono presentati a turisti e visitatori, stand di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato. Dalle bombette di carne, alle pucce ripiene, dalla birra artigianale ai migliori vini della cantine salentine, dalle bruschette alle friselle, olio e sottoli da degustare. Queste, e tante  altre, le tipicità negli stand mentre tutto intorno a regnare è la musica.

Bande a Sud for Expo Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

Serata speciale dedicata alla musica con concerto bandistico della “Zagor Street Band” e ai sapori con gli stand enogastronomici con le tipicità salentine

ZAGOR STREET BANDLecce, 19 settembre, 2015- Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni, contaminazioni e nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. La quarta edizione, associata all’evento di EXPO 2015, si estende con un programma di appuntamenti enogastronomici e incursioni musicali in tour nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 29 settembre) e si inserisce nel cartellone degli eventi promossi dal GAL Valle della Cupa a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”. L’obiettivo è valorizzare le tipicità della Valle della Cupa attraverso i sapori e le musicalità legate alle tradizioni, come le feste patronali, in cui le bande trovano il loro habitat naturale.

La tappa del 20 settembre è nella piazza centale di Surbo (Le) alle ore 21 che si trasformerà in un colorato mix di musica e food con gli stand enogastronomici di prodotti tipici salentini.

Musica:
Ore 21:00 concerto bandistico della Zagor Street Band” che nasce nel 2013 con l’intento di rivisitare la tradizionale musica bandistica salentina in chiave Jazz, Blues, Funky e tante altre.

Enogastronomia:

Le Bande e il Food, se da un lato sono rivolti alla valorizzazione della tradizione, dall’altro guardano alle “sperimentazioni”. Come in campo musicale, anche in campo culinario prodotti semplici e di tradizione sono reinventati grazie al nuovo utilizzo di ingredienti, di colture o di modalità di prepararazione. La piazze e le corti dei 12 Comuni in cui fa tappa il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” si trasformano in piccoli mercatini tematici dove vengono presentati a turisti e visitatori, stand di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato. Dalle bombette di carne, alle pucce ripiene, dalla birra artigianale ai migliori vini della cantine salentine, dalle bruschette alle friselle, olio e sottoli da degustare. Queste, e tante altre, le tipicità negli stand mentre tutto intorno a regnare è la musica.

IL PROGETTO Bande a Sud For Expo (Valle della Cupa)

La banda è sempre in viaggio, e con sé porta le tracce delle proprie origini, i gesti, i prodotti, i sapori della propria terra. E’ con questo spirito che il festival da anni celebra il mondo bandistico, l’immaginario, la sua storia, la sua anima itinerante, legando quest’anno enogastronomia e musica in un viaggio tra le caratteristiche piazze dei 12 comuni del Nord Salento dal 3 agosto al 30 settembre. “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” è promosso da Gal Valle della Cupa in collaborazione con le dodici Amministrazioni Comunali coinvolte: (Arnesano, Lequile, Novoli, San Donato, San Cesario, San Pietro in Lama, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Monteroni, Cavallino, Lizzanello). Il Gal valle della Cupa mira a favorire la promozione turistica ed enogastronomica delle 12 Terre dell’area che ricopre in qualità di soggetto attuatore di progetti ed iniziative mirate allo sviluppo rurale delle piccole imprese, dell’artigianato e dei servizi, oltre che a valorizzare prodotti locali e l’offerta turistica, in linea con gli obiettivi prioritari del PSR (piano sviluppo rurale regionale).Il progetto è promosso dal GAL Valle della Cupa, Comune di Trepuzzi, Comitato feste Patronali, sotto la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, con il sostegno di Puglia Sounds, Regione Puglia e partner in comunicazioneI.M.T.& Co s.r.l. ImovePuglia.Tv.

IL FESTIVAL Bande a Sud (Trepuzzi -Le) :
L’immaginario e la pratica della banda come patrimonio da salvaguardare, riscoprire, narrare, è punto nodale delle azioni di Bande a Sud, in avventuroso cammino nel dialogo imprevedibile e stupefacente con la tradizione, intreccio di vite, di riti, e di suoni. Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere del Nord Salento, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità.
I
l festival è sostenuto dal Gal Valle della Cupa, Comune di Trepuzzi e Comitato Feste Patronali con la direzione artistica di Gioacchino Palma.

Bande a Sud for Expo Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

19 settembre Novoli (Le) Teatro Comunale. Serata speciale dedicata a cinema, musica e sapori

concerto la banda 518Lecce, 18 settembre, 2015- Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni, contaminazioni e nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. La quarta edizione, associata all’evento di EXPO 2015, si estende con un programma di appuntamenti enogastronomici e incursioni musicali in tour nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 29 settembre) e si inserisce nel cartellone degli eventi promossi dal GAL Valle della Cupa a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”. L’obiettivo è valorizzare le tipicità della Valle della Cupa attraverso i sapori e le musicalità legate alle tradizioni, come le feste patronali, in cui le bande trovano il loro habitat naturale.

La tappa del 19 settembre è a Novoli (Le) alle ore 20.30; La Piazza del teatro Comunale si trasformerà in un colorato mix di musica, visioni e food con gli stand enogastronomici di prodotti tipici salentini.

Bande a Sud continuerà domenica 20 settembre, a Surbo, con gli ZAGOR STREET BAND.

Visioni:
Alle ore 20:30 proiezione in teatro del documentario “La Banda” di Klaus Voswinckel (Germania 1987), in partenariato con Cinema del Reale e il regista Paolo Pisanelli. Il film, girato nel 1987, racconta della prima maestra di una banda nel Salento: Grazia Donateo. Negli anni ’80 una donna come maestra di banda era una piccola rivoluzione culturale. 
Sono due le cose che mi hanno spinto a girare il film La Banda – spiega il regista Paolo Pisanelli: la prima, la mia scoperta della Puglia e del Salento negli anni Settanta ed Ottanta; per me che venivo dalla Germania quel territorio era si, ricco di problemi, ma anche pieno di meraviglie e di bellezza. La seconda, il miracolo della banda che mi ha affascinato perché univa cultura colta a quella popolare; la grande opera arriva in paese in cui i teatri ancora non esistevano – un fenomeno simile in Germania non esiste. Quando un giorno ho visto la giovane direttrice Grazia Donateo sul palco, ho subito deciso di girare il film. All’epoca era la prima ed unica maestra in piazza. Grazia fino ad oggi è rimasta una delle più splendide maestre nel mezzogiorno”.

Musica:
Ore 21:30 concerto bandistico, diretto dal M° Marco Grasso.La Banda Città di Monteroni” proporrà un concerto dal taglio innovativo, con un repertorio diverso da quello della tradizionale banda da giro per andare sempre più verso quello dell’orchestra di fiati e della symphonic band. 
In quest’ottica si pone la proposta, inedita per il nostro territorio, della Rhapsody in Blue di George Gershwin che, inizialmente pensata per pianoforte con l’accompagnamento di una big band, è stata successivamente ripensata e trascritta per organici diversi, fino all’orchestra sinfonica, nella versione di Ferde Grofè, universalmente nota ed eseguita. La Banda di Monteroni eseguirà una trascrizione propria, scritta per l’organico da Marco Grasso. Al pianoforte, per quello che sarà il momento clou del concerto, la nota pianista salentina Vanessa Sotgiu. Il concerto si articolerà poi tra fantasie di musiche di noti film, come Pirati dei Caraibi, Il gladiatore, e le musiche di Ennio Morricone, dai film di Sergio Leone. Non mancherà un excursus nello swing, in continuità con le atmosfere della Rhapsody in Blue, con un omaggio a Frank Sinatra. Direttore: M° Marco Grasso. Pianoforte: Vanessa Sotgiu.

Enogastronomia:

Le Bande e il Food, se da un lato sono rivolti alla valorizzazione della tradizione, dall’altro guardano alle “sperimentazioni”. Come in campo musicale, anche in campo culinario prodotti semplici e di tradizione sono reinventati grazie al nuovo utilizzo di ingredienti, di colture o di modalità di prepararazione. La piazze e le corti dei 12 Comuni in cui fa tappa il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” si trasformano in piccoli mercatini tematici dove vengono presentati a turisti e visitatori, stand di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato. Dalle bombette di carne, alle pucce ripiene, dalla birra artigianale ai migliori vini della cantine salentine, dalle bruschette alle friselle, olio e sottoli da degustare. Queste, e tante altre, le tipicità negli stand mentre tutto intorno a regnare è la musica.

IL PROGETTO Bande a Sud For Expo (Valle della Cupa)

La banda è sempre in viaggio, e con sé porta le tracce delle proprie origini, i gesti, i prodotti, i sapori della propria terra. E’ con questo spirito che il festival da anni celebra il mondo bandistico, l’immaginario, la sua storia, la sua anima itinerante, legando quest’anno enogastronomia e musica in un viaggio tra le caratteristiche piazze dei 12 comuni del Nord Salento dal 3 agosto al 30 settembre. “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” è promosso da Gal Valle della Cupa in collaborazione con le dodici Amministrazioni Comunali coinvolte: (Arnesano, Lequile, Novoli, San Donato, San Cesario, San Pietro in Lama, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Monteroni, Cavallino, Lizzanello). Il Gal valle della Cupa mira a favorire la promozione turistica ed enogastronomica delle 12 Terre dell’area che ricopre in qualità di soggetto attuatore di progetti ed iniziative mirate allo sviluppo rurale delle piccole imprese, dell’artigianato e dei servizi, oltre che a valorizzare prodotti locali e l’offerta turistica, in linea con gli obiettivi prioritari del PSR (piano sviluppo rurale regionale).Il progetto è promosso dal GAL Valle della Cupa, Comune di Trepuzzi, Comitato feste Patronali, sotto la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, con il sostegno di Puglia Sounds, Regione Puglia e partner in comunicazioneI.M.T.& Co s.r.l. ImovePuglia.Tv.

IL FESTIVAL Bande a Sud (Trepuzzi -Le) :
L’immaginario e la pratica della banda come patrimonio da salvaguardare, riscoprire, narrare, è punto nodale delle azioni di Bande a Sud, in avventuroso cammino nel dialogo imprevedibile e stupefacente con la tradizione, intreccio di vite, di riti, e di suoni. Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere del Nord Salento, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità.
I
l festival è sostenuto dal Gal Valle della Cupa, Comune di Trepuzzi e Comitato Feste Patronali con la direzione artistica di Gioacchino Palma.

Bande a Sud Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

11 settembre alle Ore 21.00 a San Cesario (Le) BANDEDAMARE a cura di Claudio Prima che si esibirà insieme a Cesare Dell’Anna, Jam session per strumenti emotivi e Stand enogastronomici con Bande a Sud for Expo 

ph Giuseppe Rutigliano 1  bandedamareLecce, 9 settembre, 2015- Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni, contaminazioni e nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. La quarta edizione, associata all’evento di EXPO 2015, si estende con un programma di appuntamenti enogastronomici e incursioni musicali in tour nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 29 settembre) e si inserisce nel cartellone degli eventi promossi dal GAL Valle della Cupa a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”. L’obiettivo è valorizzare le tipicità della Valle della Cupa attraverso i sapori e le musicalità legate alle tradizioni, come le feste patronali, in cui le bande trovano il loro habitat naturale. La tappa dell’ 11 settembre è in P.zza Garibaldi di San Cesario di Lecce che, alle ore 21.00, si trasformerà in un colorato mix di musica, cultura e food con gli stand enogastronomici di prodotti tipici salentini.

Musica:  BANDEDAMARE a cura di Claudio Prima

Una Jam session per strumenti emotivi, che vedrà esibirsi sul palco, per la prima volta insieme Claudio Prima e Cesare Dell’Anna, insieme ad altri musicisti salentini, all’insegna della sperimentazione. L’incontro estemporaneo della jam consente ai musicisti di percorrere vie inedite, entrando in relazione con nuove sonorità. La banda è in continuo movimento, come tutti i musicisti di ultima generazione e si fa simbolo di una musica che viaggia e incontra nuove opportunità di crescita musicale, diventando un vero e proprio strumento di relazione. La jam accoglierà numerosi musicisti provenienti dalle ‘bande’ salentine più rappresentative del movimento di riscoperta e rivalutazione della banda tradizionale (Bandadriatica, Opa Cupa, Girodibanda) e in questo mix inedito i musicisti metteranno in gioco i propri percorsi artistici, cercando, nell’incontro, nuove possibilità espressive e interpretative.


Enogastronomia:

Le Bande e il Food, se da un lato sono rivolti alla valorizzazione della tradizione, dall’altro guardano alle “sperimentazioni”. Come in campo musicale, anche in campo culinario prodotti semplici e di tradizione sono reinventati grazie al nuovo utilizzo di ingredienti, di colture o di modalità di prepararazione. La piazze e le corti dei 12 Comuni in cui fa tappa il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” si trasformano in piccoli mercatini tematici dove vengono presentati a turisti e visitatori, stand di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato. Dalle bombette di carne, alle pucce ripiene, dalla birra artigianale ai migliori vini della cantine salentine, dalle bruschette alle friselle, olio e sottoli da degustare. Queste, e tante altre, le tipicità negli stand mentre tutto intorno a regnare è la musica. Il weekend di Bande a Sud continuerà con la Swing Big Band, diretta da Luigi Bubbico a Cavallino (12 settembre) e la Salento Brass Project a Lequile (13 settembre).

IL PROGETTO Bande a Sud For Expo (Valle della Cupa)

La banda è sempre in viaggio, e con sé porta le tracce delle proprie origini, i gesti, i prodotti, i sapori della propria terra. E’ con questo spirito che il festival da anni celebra il mondo bandistico, l’immaginario, la sua storia, la sua anima itinerante, legando quest’anno enogastronomia e musica in un viaggio tra le caratteristiche piazze dei 12 comuni del Nord Salento dal 3 agosto al 30 settembre. “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” è promosso da Gal Valle della Cupa in collaborazione con le dodici Amministrazioni Comunali coinvolte:(Arnesano, Lequile, Novoli, San Donato, San Cesario, San Pietro in Lama, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Monteroni, Cavallino, Lizzanello). Il Gal valle della Cupa mira a favorire la promozione turistica ed enogastronomica delle 12 Terre dell’area che ricopre in qualità di soggetto attuatore di progetti ed iniziative mirate allo sviluppo rurale delle piccole imprese, dell’artigianato e dei servizi, oltre che a valorizzare prodotti locali e l’offerta turistica, in linea con gli obiettivi prioritari del PSR (piano sviluppo rurale regionale).Il progetto, sotto la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, promosso dal Comune di Trepuzzi, GAL Valle della Cupa e Comitato feste Patronali, con il sostegno di Puglia Sounds, Regione Puglia e partner in comunicazioneI.M.T.& Co s.r.l. IMovePuglia.Tv.

IL FESTIVAL Bande a Sud (Trepuzzi -Le) :
L’immaginario e la pratica della banda come patrimonio da salvaguardare, riscoprire, narrare, è punto nodale delle azioni di Bande a Sud, in avventuroso cammino nel dialogo imprevedibile e stupefacente con la tradizione, intreccio di vite, di riti, e di suoni. Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere del Nord Salento, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità.

 

Bande a Sud Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

Il 19 agosto alle ore 21:00 i Balkan Trip e stand enogastronomici con prodotti tipici salentini 

balkan Trip

Foto di Leonardo Losito

Lecce, 18 agosto- Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni, contaminazioni e nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. La quarta edizione, associata all’evento di EXPO 2015, si estende con un programma di appuntamenti enogastronomici e incursioni musicali in tour nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 29 settembre) e si inserisce nel cartellone degli eventi promossi dal GAL Valle della Cupa a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”. L’obiettivo è valorizzare le tipicità della Valle della Cupa attraverso i sapori e le musicalità legate alle tradizioni, come le feste patronali, in cui le bande trovano il loro habitat naturale. La tappa del 19 agosto è nella marina di Casalabate (Le) nei pressi della Lega Navale alle ore 21.00, che si trasformerà in un colorato mix di incursioni musicali del gruppo dei “Balkan Trip” e stand enogastronomici con i prodotti tipici salentini.

Musica:

balkan trip1I Balkan Trip sono un concentrato esplosivo di energia e musicalità, un mix dirompente che fa battere il cuore al ritmo delle sette note con la sua spiccata attitudine live. Il progetto porta la firma del virtuosismo eclettico di Giancarlo Dell’Anna (tromba), Marco Rollo (piano & Synth), Luca Manno (sax), Cristian Martina (batteria) e Gianluca Ria (Tuba). Nomi noti delle scene musicali salentine (già Opa Cupa, Manu Chao, Girodibanda, ZinA, Triace, Vento di fronda,Salento Funk Orchestra), con alle spalle un solido background artistico fatto di importanti collaborazioni discografiche (Sud Sound System, Negramaro, Folkabbestia, Raffaele Casarano, Uccio Aloisi, Roy Paci ecc.), che in BalkanTip si divertono a plasmare insieme un sound dal sapore moderno e cosmopolita. Un vero e proprio melting-pot sonoro che, guardando ai Balcani, corre libero lungo le infinite vie di un territorio musicale aperto, tra suggestioni jazz, sprazzi di funky, squarci di reggae ed electrobalkan sperimentale , per sinergie di originali composizioni contemporanee.

Enogastronomia:

Le Bande e il Food, se da un lato sono rivolti alla valorizzazione della tradizione, dall’altro guardano alle “sperimentazioni”. Come in campo musicale, anche in campo culinario prodotti semplici e di tradizione sono reinventati grazie al nuovo utilizzo di ingredienti, di colture o di modalità di prepararazione. La piazze e le corti dei 12 Comuni in cui fa tappa il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa” si trasformano in piccoli mercatini tematici dove vengono presentati a turisti e visitatori, stand di prodotti tipici dell’enogastronomia e dell’artigianato. Dalle bombette di carne, alle pucce ripiene, dalla birra artigianale ai migliori vini della cantine salentine, dalle bruschette alle friselle, olio e sottoli da degustare. Queste, e tante altre, le tipicità negli stand mentre tutto intorno a regnare è la musica.

Bande a Sud . Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione

Trepuzzi (6-16 agosto) | Valle della Cupa (3 agosto – 29 settembre 2015)

antonino di leo  5

Foto di Antonino Di Leo

Lecce, 14 agosto – L’immaginario della banda ritorna a esplodere per il quarto anno consecutivo dal 6 al 16 agosto a Trepuzzi e nella Marina di Casalabate (Lecce). Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni e contaminazioni e propizia nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. Con la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, il Festival è realizzato grazie alla consolidata collaborazione tra Comune di Trepuzzi, GAL Valle della Cupa, Comitato Feste Patronali Trepuzzi e al sostegno, innanzitutto, della Rete dei Festival di Puglia Sounds, della Regione Puglia (Programma Regionale Puglia in materia di spettacolo), di una fitta rete di altri partner istituzionali, e non, e di associazioni del territorio. Domenica 16 agosto, in Largo Margherita, dalle 20.00, Tripudio tra due mari Bande a Sud dedica una lunga serata  alle esperienze musicali  di rilievo che hanno le proprie radici a Trepuzzi, incontro artistico desiderato da tempo e sostenuto fortemente dall’Amministrazione Comunale. Sul palco di Bande a Sud, si inizierà dalla musica colta per approdare al  reggae, dancehall, raggamuffin, rock e jazz, un’esperienza inedita che mescola la necessità di aderenza all’universo bandistico con la forte presenza di strumenti e stili a esso vicini e la voglia di dare giusto spazio a chi, attraverso vari stili, vive di musica a livello professionale e lo fa portandosi dietro le proprie origini. Protagonisti della serata: le giovani e talentuose soprano Gloria Giurgola e Annalisa Ragione, la pianista Vanessa Sotgiu pluripremiata a livello nazionale ed internazionale e presidente dell’Associazione Accademia Sipario, gli Amuseda con il tenore Vincenzo Maria Sarinelli, ensemble che lavora nel recupero di materiale musicale e nella ricerca storico-musicologica di diversi repertori. Si cambierà decisamente registro nella  seconda parte della serata, che sarà aperta da Rankin Lele& Papa Leu , Bermuda Acustic Trio,Da più di diciassette anni sulla scena musicale Italiana, oltre 4000 concerti in tutta Italia e all’estero, il jazz accattivante di Franco Piccinno Trio, e Duilio Ingrosso Quintet con il loro backgrounds ed esperienze musicali differenti, che trovano un punto d’incontro nella musica nera spazia dagli standard del funk che hanno caratterizzato gli anni ’70 al più recente e moderno “new soul”, tutto unito da una forte componente jazzistica che accomuna i sei musicisti della band.

IL FESTIVAL Bande a Sud (Trepuzzi -Le) :
L’immaginario e la pratica della banda come patrimonio da salvaguardare, riscoprire, narrare, è punto nodale delle azioni di Bande a Sud, in avventuroso cammino nel dialogo imprevedibile e stupefacente con la tradizione, intreccio di vite, di riti, e di suoni. Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere del Nord Salento, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità.
Il festiva è sostenuto dal Comune di Trepuzzi, Gal valle della Cupa e Comitato Feste Patronali con la direzione artistica di Gioacchino Palma. La quarta edizione del Festival di Bande a Sud, che in questi anni ha trasformato la cittadina di Trepuzzi in un palcoscenico diffuso di eseperienze musicali internazionali uniche nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento, quest’anno è associata all’evento di EXPO 2015. Per la prima volta, il progetto si estende al Nord Salento e in particolare nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 30 settembre), inserendosi nel cartellone degli eventi promossi dal GAL a Milano in occasione di EXPO 2015, con il  progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”.

 

Bande a Sud Suoni tra due mari. Festival degli immaginari bandistici – IV edizione.

14 e 15 agosto: Festa Patronale dedicata alla Madonna Assunta con le bande da giro:  Il Gran Concerto Bandistico Pugliese Città di San Giorgio Jonico e Gran Complesso Bandistico “S. Cecilia” Città di Sogliano Cavour

DSCN3896Lecce, 13 agosto- L’immaginario della banda ritorna a esplodere per il quarto anno consecutivo dal 6 al 16 agosto a Trepuzzi e nella Marina di Casalabate (Lecce). Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici, celebra anche quest’anno il mondo banda fra tradizioni e contaminazioni e propizia nuovi incontri nazionali e internazionali, unici nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento. Con la direzione artistica del Maestro Gioacchino Palma, il Festival è realizzato grazie alla consolidata collaborazione tra Comune di Trepuzzi, GAL Valle della Cupa, Comitato Feste Patronali Trepuzzi e al sostegno, innanzitutto, della Rete dei Festival di Puglia Sounds, della Regione Puglia (Programma Regionale Puglia in materia di spettacolo), di una fitta rete di altri partner istituzionali, e non, e di associazioni del territorio.

Venerdì 14 e sabato 15 agosto ritorna la tradizionale Festa Patronale di Trepuzzi, dedicata alla Madonna Assunta, l’annuale esplosione di luci e colori che richiama tutta la comunità in piazza a vivere ritualità e appuntamenti civili. La magia della festa è luminarie, prodotti tipici, fuochi artificiali e ovviamente l’ospite più importante: la musica della banda da giro nella grande cassarmonica. Quest’anno protagoniste saranno la Banda tradizionale di Sogliano Cavour, diretta dal Maestro Rocco Lacanfora, e la Banda tradizionale di San Giorgio Jonico, diretta dal Maestro Anna Ciaccia. 

DSCN3954Il Gran Concerto Bandistico Pugliese Città di San Giorgio Jonico vanta una tradizione secolare, in data 21 Settembre 1875 il Consiglio Comunale deliberava la istituzione di un corpo Bandistico Comunale sotto la Direzione del M° Spagnuolo. La Banda ben presto acquistò fama e notorietà per cui fu annoverato tra i migliori dell’epoca: orgoglio del paese. La Banda in quel periodo subì molte trasformazioni, nel 1882 il consiglio Comunale deliberava la vendita di tutto lo strumentale e la disciolta della Banda Comunale Sangiorgese, trasformandola in una piccola Fanfara composta solo da ottoni. Furono Anni molto tristi per tutti gli amatori della grande musica per Banda di tutta la comunità di San Giorgio Jonico. Dopo oltre 50Anni,e precisamente nel 1980 l’instancabile Sindaco Prof. Alberto RIZZO Fondò nuovamente il Gran Concerto Bandistico “Città di San Giorgio Jonico”affidandosi ai più grandi organizzatori del momento,all’esperienza di Grandi Direttori , e di un ricco numero di elementi accuratamente selezionati, riproponendo la tradizione bandistica come attività socio culturale in tutta la Provincia Jonica e in tutto il centro e sud Italia, regalando a tutte le platee le pagine più belle della musica lirico sinfonica dei più grandi compositori Italiani e Stranieri. 

Gran Complesso Bandistico “S. Cecilia” Città di Sogliano Cavour L’Associazione Musicale “S. Cecilia” sotto l’impulso di affermati musicisti del luogo, ripercorrendo le orme lasciate dai concittadini agli inizi del 1900, nel 1980 ha ridato vita al Gran Complesso Bandistico “S. Cecilia” Città di Sogliano Cavour (LE), che nella sua ininterrotta attività si è distinta per professionalità artistica ed organizzativa in tutto il meridione. Entrata a pieno titolo a far parte dei Complessi bandistici di tradizione Pugliese, ha ottenuto da sempre notevole apprezzamento di pubblico e critica in ogni esecuzione.

ORARI dei concerti bandistici: ore 10:00 / ore 12:00 ad apertura della fiera / ore 12:30 in cassarmonica. Giorno 15 i concerti si terranno prevalentemente dalle 20:00 fino a notte.

Domenica 16 agosto, in Largo Margherita, dalle 20.00, Tripudio tra due mari

Bande a Sud dedica una lunga serata alle esperienze musicali di rilievo che hanno le proprie radici a Trepuzzi, incontro artistico desiderato da tempo e sostenuto fortemente dall’Amministrazione Comunale. Sul palco di Bande a Sud, si inizierà dalla musica colta per approdare al reggae, dancehall, raggamuffin, rock e jazz, un’esperienza inedita che mescola la necessità di aderenza all’universo bandistico con la forte presenza di strumenti e stili a esso vicini e la voglia di dare giusto spazio a chi, attraverso vari stili, vive di musica a livello professionale e lo fa portandosi dietro le proprie origini. Protagonisti della serata: Gloria Giurgola, Annalisa Ragione, Vanessa Sotgiu, gli ensemble Amuseda La seconda parte della serata sarà aperta da Rankin Lele& Papa Leu , Bermuda Acustic Trio, Franco Piccinno Trio, Duilio Ingrosso Quintet.

IL FESTIVAL Bande a Sud (Trepuzzi -Le) :

L’immaginario e la pratica della banda come patrimonio da salvaguardare, riscoprire, narrare, è punto nodale delle azioni di Bande a Sud, in avventuroso cammino nel dialogo imprevedibile e stupefacente con la tradizione, intreccio di vite, di riti, e di suoni. Bande a Sud è diventato in pochi anni un appuntamento fisso con la grande musica nazionale e internazionale, da godere in piazza, gratuitamente, assaporando prodotti del territorio e scoprendo piccole realtà interne ma anche costiere del Nord Salento, che sempre più vogliono curare la propria offerta e la propria tipicità. Il festiva è sostenuto dal Comune di Trepuzzi, Gal valle della Cupa e Comitato Feste Patronali con la direzione artistica di Gioacchino Palma. La quarta edizione del Festival di Bande a Sud, che in questi anni ha trasformato la cittadina di Trepuzzi in un palcoscenico diffuso di eseperienze musicali internazionali uniche nel panorama dell’offerta culturale del Nord Salento, quest’anno è associata all’evento di EXPO 2015. Per la prima volta, il progetto si estende al Nord Salento e in particolare nei 12 Comuni della Valle della Cupa (dal 3 agosto al 30 settembre), inserendosi nel cartellone degli eventi promossi dal GAL a Milano in occasione di EXPO 2015, con il progetto “Bande a Sud for Expo, musica, sapori e tradizioni nella Valle della Cupa”.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]