Il Baccalà alla Vicentina sbarca a New York

Il 2 giugno una delegazione della Venerabile Confraternita del Baccalà proporrà il piatto alla sede dell’ ICE

 di Roberta Grendene

IMG_2902Roma, 16 Maggio  – Il Baccalà alla Vicentina protagonista a New York per le celebrazioni del 2 giugno. L’ormai classico appuntamento con la Festa della Repubblica organizzato dal Consolato Italiano vedrà quest’anno anche la partecipazione della Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina che proporrà il piatto principe della gastronomia vicentina nella sede dell’Italian Trade Commission (33 East 67th ST, New York).  Qui lo chef e confratello Antonio Chemello, accompagnato dal confratello Claudio Cegalin, porterà un angolo di Veneto servendo lo stoccafisso preparato secondo tutti i crismi della Venerabile. La polenta di Mais Marano e un calice di vino, come da tradizione, completeranno il piatto. Facile prevedere il successo per i sapori vicentini nella Grande Mela, città in cui la presenza della cucina italiana è largamente diffusa e l’interesse per il Made in Italy probabilmente non è mai stato forte come negli ultimi anni.  In prima fila per degustare il Baccalà ci saranno Maurizio Forte, Direttore ICE New York e Coordinatore Rete USA e il nuovo Console Generale d’Italia a New York, Francesco Genuardi. Con loro anche il dr. Alberto Zamperla, imprenditore di Altavilla Vicentina alla guida dell’impero delle giostre per parchi divertimenti, con 450 dipendenti e 70 milioni di Euro di fatturato. Oggi Zamperla, che esporta il 96% della sua produzione, abita proprio a New York, dove nel 2010 ha completamente rinnovato il parco divertimenti di Coney Island. Il 2 giugno, con una formula speciale, gli sarà consegnata la mantella di Cavaliere onorario del Baccalà alla Vicentina.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]