Aviaria, in Emilia primo caso di contagio umano

aviariaIl virus H7N7 con quattro focolai in atto tra Mordano e Ostellato, ha infettato un operaio che  manifesta sintomi di  congiuntivite

 Roma, 3 settembreE’ risultato positivo al virus H7N7 un uomo che manifestava sintomi da  congiuntivite, operante presso uno degli allevamenti di Mordano colpiti nei giorni scorsi da influenza aviaria. Lo rende noto l’Iss precisando che il virus non è facilmente trasmissibile all’uomo a meno che non ci sia stato un contatto diretto con un animale malato o morto. A differenza di altri virus aviari più aggressivi, come  H7N9 o H5N1, H7N7 tende a dare nell’uomo una patologia di lieve entita’, la congiuntivite in questo caso, come gia’ osservato in un focolaio umano verificatosi anni fa in Olanda. L’uomo lavora nell’azienda del gruppo Eurovo in cui il 21 agosto è stato individuato il primo focolaio di influenza aviaria in provincia di Bologna,  e nei giorni scorsi aveva partecipato all’abbattimento, disposto dalla Regione, delle 600 mila galline dell’allevamento colpito dal virus. Sembra che anche un altro operaio dello stesso stabilimento, abbia contratto il virus. Continue Reading

Aviaria, non si arresta la diffusione del virus: quarto focolaio a Mordano

26066258_aviaria-scoperto-un-quarto-focolaio-0Piano di controllo previsto in Emilia Romagna individua un quarto allevamento di galline colpito dal virus. Da oggi 150mila polli saranno abbattuti.

Roma, 29 agosto – Non si arresta l’allarme da influenza aviaria che ha colpito già tre allevamenti in Emilia Romagna. Grazie al piano di controllo previsto dalla regione è stato individuato un quarto focolaio che ha colpito un altro allevamento a Mordano nel ravennate, proprietà anche in questo caso di Eurovo, l’azienda già penalizzata dal primo ritrovamento del virus nel sito di Ostellato. Continue Reading

Ferrara. Terzo contagio di aviaria in allevamento di tacchini

174128116-28c56af6-3c18-45c5-8e7a-edd3cd3f08fcDopo i due allevamenti di Ostellato e Mordano dove sono state abbattute rispettivamente 128mila e 600mila galline colpite da aviaria, un nuovo focolaio colpisce 18mila tacchini a Portomaggiore, provincia di Ferrara

 Roma, 24 agosto – Terzo caso di contagio da aviaria in provincia di Ferrara, ad essere colpito da focolaio del virus H7N7 questa volta è un allevamento di tacchini a Portomaggiore. Nonostante le rassicurazioni della regione Emilia Romagna non si ferma l’epidemia che ha già colpito due allevamenti di galline a Ostellato e Mordano, dove sono state abbattute rispettivamente 128mila e 600mila ovaiole nei giorni scorsi. Continue Reading

Aviaria, allevamento di Ostellato: saranno abbattute 128mila galline

ab647c241a54a7c7ce57e7d23561a1acIl sindaco rassicura su virus H7 trovato in allevamento  del posto: gli animali  saranno tutti eliminati.

 Roma, 16 agosto – Da ieri è cominciata l’eliminazione di 128mila galline nell’allevamento nel comune di Ostellato in provincia di Ferrara, dove era stato individuato il virus dell’aviaria eni giorni scorsi. ”Al momento il pericolo sembrerebbe essere stato circoscritto e non dovrebbero essere stati coinvolti altri animali”, spiega il sindaco Andrea Marchi. ”Il procedimento di eliminazione proseguirà per alcuni giorni”. Continue Reading

Cina. Nuova aviaria, padre infetta figlia: deceduti

f8858594b36287b8ecc1a676e25236c6Il British Medical Journal riporta un caso di contagio da uomo a uomo del virus  H7N9 in Cina orientale. Ma aggiunge: “Il virus non ha un potenziale pandemico”.

 

Roma, 7 agosto – Sul British Medical Journal,  Chang-jun Bao e colleghi del Centre for Disease Control and Prevention della provincia cinese dello Jiangsu, descrivono il primo caso di trasmissione del virus dell’aviaria H7N9 da uomo a uomo. Si tratta  di un uomo e una donna, padre e figlia, rispettivamente di 60 e 32 anni, che ammalatisi sono poi deceduti la scorsa primavera. L’uomo avrebbe contratto il virus essendo un assiduo frequentatore di mercati di pollame. La donna si sarebbe ammalata in seguito all’assistenza in ospedale fornita al padre malato. I test genetici hanno dimostrato che padre e figlia sono stati infettati da ceppi virali geneticamente quasi identici. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]