Vanessa Redgrave ospite a Siracusa per ritirare l’Eschilo d’Oro 2019

Il celebre riconoscimento consegnato dalla Fondazione Inda di Siracusa alle personalità che internazionalmente si sono distinte nel teatro classico e negli studi sulla classicità greca e latina, sarà consegnato all’attrice britannica Vanessa Redgrave il 12 giugno al Teatro Greco della città  aretusea.

Aspettative ripagate per l’attesa del nome, svelato sabato mattina scorso alla conferenza stampa dell’Inda, dell’attrice che ritirerà l’Eschilo d’Oro a Siracusa: Vanessa Redgrave, nata a Londra nel 1937 e sposata con l’attore Franco Nero dal 2006. L’attrice britannica dai penetranti occhi azzurri e contraddistinta da un’eleganza interpretativa che infonde nei ruoli teatrali e cinematografici, il 12 giugno riceverà al Teatro Greco di Siracusa il prestigioso riconoscimento assegnato sin dal 1960 dalla Fondazione Inda alle personalità che si sono internazionalmente distinte nel teatro classico e negli studi sulla classicità greca e latina tra gli stranieri. Tra i nomi omaggiati  in passato: i registi Theo Anghelopulos, Ariane Mnouchkine e Peter Stein ma anche gli attori Vittorio Gassman, Giorgio Albertazzi e Irene Papas. Una scelta non casuale, ad un’attrice alla quale la storia mondiale del cinema e del teatro deve molto, e se ne ha prova nei numerosi riconoscimenti ricevuti durante la sua carriera: nel 1978 il premio Oscar come attrice non protagonista per Giulia, il film diretto da Frank Zinnemann con Jane Fonda; sei nomination all’Oscar; la consegna di due Golden Globe; un Bafta. E ancora: due Prix al Festival di Cannes; la Coppa Volpi a Venezia; due Emmy e, in campo teatrale, un Tony Award e un Olivier Award, entrambi come miglior attrice. Nel 2018, insieme al regista David Cronenberg, le viene conferito il Leone d’oro alla carriera della 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Numerose le produzioni teatrali di cui è stata interprete con i testi di William Shakespeare, Anton Čechov, Henrik Ibsen e Bertolt Brecht. In ambito cinematografico si possono annoverare pellicole come: Blow Up di Michelangelo Antonioni, che l’ha lanciata nel panorama internazionale; Storia di una capinera di Franco Zeffirelli; Assassinio sull’Orient Express di Sidney Lumet; Un amore senza tempo di Lajos Koltai… L’attrice ha vestito anche i panni di Andromaca nelle Troiane di Micheal Cacoyannis ed è stata protagonista di produzioni televisive di grande qualità come Fania. Da sempre impegnata nella battaglia per la difesa dei diritti umani, Vanessa Redgrave è ambasciatrice dell’Unicef ed il 12 giugno, prima di ricevere l’Eschilo d’oro, presenterà al Teatro comunale di Siracusa “Sea Sorrow-Il dolore del male, film documentario realizzato da regista nel 2017 e basato sulla storia dei rifugiati in Europa, in particolare bambini rifugiati. Una proiezione organizzata dalla Fondazione Inda in collaborazione con l’Ortigia Film Festival.

Casa Enzo Jannacci. Sabato 23 maggio cantanti e attori tornano per la festa al dormitorio di viale Ortles

Teresa Mannino, Paolo Belli, Paolo Rossi, Raul Cremona, Ricky Gianco e molti altri offriranno agli ospiti della Casa dell’Accoglienza e a tutti i milanesi uno spettacolo unico. Porte aperte dalle 15 alle 19 con ingresso gratuito.

FestaCasaJannacci_23.05.15Milano, 21 maggio  – L’avevano promesso salutando il pubblico dal palco della festa d’intitolazione di Casa Jannacci. Artisti e organizzatori avevano detto: “Torneremo il prossimo anno per stare ancora insieme a voi nel ricordo di Enzo”, e così faranno. Sabato 23 maggio, dalle 15 alle 19, la Casa dell’Accoglienza di viale Ortles 69, l’antico dormitorio di Milano intitolato nel 2014 a Enzo Jannacci, apre le porte ai cittadini per rendere omaggio all’amato musicista e per regalare agli ospiti della Casa, quasi 500 tra uomini e donne senza fissa dimora, un pomeriggio di piena inclusione. Alla festa parteciperanno numerosi personaggi dello spettacolo, tra cantanti, attori, comici, disegnatori e registi che porteranno il proprio personale contributo. Hanno già confermato la partecipazione: Teresa Mannino, Raul Cremona, Orchestra di via Padova, Paolo Belli e la sua band, Enrico Bertolino, Ricky Gianco, Fabio Treves con il chitarrista Alex Gariazzo, Paolo Rossi, Il Duo Idea, Gianfranco Manfredi e Nadir Scartabelli. Sabato sarà l’’occasione anche per inaugurare il nuovo SpazioComune realizzato in viale Ortles 73 appartenente alle rete dei Negozi Civici di Milano. Oggi a Palazzo Marino l’assessore Pierfrancesco Majorino, Nico Colonna, Gino&Michele di Smemoranda, Ricky Gianco e Milly Moratti delegata del Sindaco ai Progetti della Rete degli Sportelli territoriali di partecipazione civica. “Un anno dopo  – ha spiegato l’assessore Majorino – torniamo con una grande festa alla Casa dell’Accoglienza Jannacci dove ogni giorno cerchiamo di costruire, attraverso azioni diverse, percorsi di autonomia per i suoi ospiti. Siamo infatti convinti che chiunque possa farcela ad uscire dalla propria situazione di difficoltà se si creano per lui reali possibilià di inclusione sociale. Aprire le porte dell’antico dormitorio per organizzarci una festa, grazie all’impegno dei ‘vicini di casa’ del dormitorio significa idealmente e realmente eliminare le distanze tra chi proviene da situazioni di disagio ed emarginazione e il resto della città. Ortles è sempre di più ora Casa dell’Accoglienza e la festa di sabato è il prodotto di una rete sempre più forte che scommette sul riscatto sociale e sull’importanza di ogni singola persona”. “Sabato prossimo, a Casa Jannacci, il nostro impegno è per una città moderna, multietnica e tollerante, capace d’integrare sempre e non emarginare mai, di dare a tutti una possibilità”,  hanno affermato Gino&Michele e Nico Colonna. “Milano ha bisogno di spazi di socialità e di integrazione – ha detto Milly Moratti – dove favorire l’incontro tra le persone e l’accesso alle informazioni sui servizi e le opportunità che la città offre. Dopo l’esperienza del Negozio Civico di via Ieso inauguriamo sabato, accanto alla Casa dell’Accoglienza, lo SpazioComune di viale Ortles com l’obiettivo che diventi un luogo di scambio e di inclusioni per i residenti del quartiere e gli ospiti di Casa Jannacci”. L’evento è stato organizzato dall’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Milano e si avvale della direzione artistica di Gino&Michele e Nico Colonna di Smemoranda. L’ingresso è libero e gratuito. L’ingresso al pubblico è da via Calabiana.  In caso di pioggia la festa si terrà all’interno della struttura. Contribuiranno a rendere la festa unica anche quest’anno i laboratori e animazione per i bambini grazie a: “Dutùr Claun” (www.claunmilano.it), e “L’Ospedale dei Pupazzi” (www.nazionale.sism.org). Parteciperanno anche “To bee or not to bee: apecar” con attività di street food e performance artistiche www.cetec-edge.org) e Loreno il paninaro a cui la mafia bruciò il furgoncino nel luglio del 2012. All’interno della Casa dell’Accoglienza saranno organizzate due mostre promosse da “Scarp de’ tenis”: “La mia gente” a cura di Davide Barzi e Sandro Patè e “Unico indizio le scarpe da tennis”. Sarà aperta e attiva all’interno della Casa la “Ciclofficina” dell’associazione Miraggio: gli ospiti del dormitorio che la gestiscono saranno a disposizione per effettuare riparazioni di bici e per chi vorrà rottamare vecchi mezzi che non usano più. In via Calabiana, l’ingresso aperto al pubblico per la festa, sarà visibile il murales realizzato dalla società ZetaService in collaborazione con i creativi dell’Istituto Kandinsky di Milano, inl contributo di Frode e la mediazione del Consiglio di Zona 5. La festa è realizzata con il sostegno dei privati. Si ringraziano Radiopopolare, Scarp de’tenis, Smemoranda, Universiis, WeCare Onlus, ZetaService e l’Ospedale dei Pupazzi di Sism Milano, Cetec.

 

Calabria: un casting etico per dire no all’illegalità

935835_10201608735849449_1932373701_n‘MafiaNo’ e ‘Promuovi’ individuano un percorso al sicuro da ogni illegalità e compromesso per giovani che vogliono recitare

Roma, 19 luglio – L’Associazione di volontariato ‘ProMuovi’ organizza, presso il Teatro Piccolo dell’Università della Calabria, una manifestazione culturale multietnica con il fine di conoscere e scegliere giovani ambosessi da indirizzare verso la carriera artistica. La scelta di dare vita ad un casting etico, aderendo al Progetto Etico mafiaNO, è, ormai, indispensabile in un mondo che approfitta della necessità, della disponibilità e della genuinità dei giovani. Molto spesso, infatti, lungo la tortuosa strada dell’arte, i ragazzi incontrano schiere di approfittatori che mortificano il sogno, sporcandolo con biechi interessi personali. Continue Reading

Estate romana: il 24 luglio “Domestica” anteprima nazionale della compagnia teatrale JDPL

995393_10153011616735444_1000918300_n-290x290In scena 22 attori ai Giardini della Filarmonica  raccontano il dolore e la follia umana all’interno di una cucina domestica

Roma, 20 luglio – Nell’ambito dell’Estate Romana andrà in scena il 24 luglio alle 21,30 presso i Giardini della Filarmonica – via Flaminia 118,  lo spettacolo teatrale “Domestica”. Si tratta di un’anteprima nazionale che si inserisce nel festival “I solisti del teatro”, evento innovativo con la direzione artistica di Carmen Pignataro, ormai alla sua XX edizione.  Lo spettacolo, scritto da Luca Bei e Juan Diego  Puerta Lopez che ne è anche regista, tratta le storie di tanti personaggi dell’immaginario teatrale mondiale in una poetica grottesca e surreale. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]