Papa Francesco: il cristiano non può essere antisemita

papacristiano-non-puoessere-antisemita_effe155a-dcbd-11e2-bd68-c6b4df02e1dd_displayDurante l’incontro con l’International Jewish Committee on Interreligious Consultation papa Bergoglio ribadisce la condanna della Chiesa verso ogni odio razziale ricordando l’impegno dei suoi predecessori

Roma, 24 giugno – ”Per le nostre comune radici un cristiano non puo’ essere antisemita” così Papa Francesco  in occasione dell’ udienza in Vaticano della delegazione dell’International Jewish Committee on Interreligious Consultations.

Come in passato Giovanni Paolo II, che era riuscito a risanare il difficile rapporto tra il Vaticano e la Sinagoga di Roma recandosi egli stesso all’incontro con il rabbino Elio Toaff in segno di pace e di fratellanza con la comunità ebraica(13 aprile 1986), ed in quella occasione ricordava al mondo che gli ebrei per il cattolico sono ‘i fratelli maggiori’,  così oggi papa Bergoglio riafferma il senso profondo della  dichiarazione “Nostra Aetate” (Concilio Vaticano II) ricordando che la Chiesa “condanna fermamente  gli odi, le persecuzioni, e tutte le manifestazioni di antisemitismo”.  Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]