Calabria, si insedia il comitato per il centenario della nascita di Giuseppe Berto

Il Comitato sulle celebrazioni per i cento anni dalla nascita dello scrittore Giuseppe Berto, presieduto da Pierfrancesco Bruni, avrà il compito di curare i rapporti con il Comitato istituito dalla Regione Veneto.
bertoRoma, 20 ottobre  – Presso l’assessorato alla Cultura della Regione Calabria l’assessore Mario Caligiuri ha insediato il Comitato sulle celebrazioni del centenario della nascita dello scrittore Giuseppe Berto, presieduto da Pierfrancesco Bruni, che avrà il compito di curare i rapporti con l’analogo Comitato istituito dalla Regione Veneto. Gia’ nell’ambito del Festival di “Tropea Leggere e Scrivere”, uno dei sei grandi eventi individuati dalla Regione Calabria, che inizierà domani, e’ prevista una conversazione tra Leonella Morano e Pierfrancesco Bruni, autore del libro “Giuseppe Berto. La necessita’ di raccontare”, appena edito dal Ministero dei Beni Culturali che si svolgerà il 22 ottobre a Palazzo Gagliardi alle ore 10. Per il 28 ottobre si terrà a Matera un incontro operativo promosso dall’Assessore Caligiuri con il Sindaco di Matera Salvatore Adduce per definire una serie di iniziative di collaborazione tra Regione Calabria e il Comune di Matera, in vista delle celebrazioni del 2019 che hanno incoronato Matera quale “Citta’ europea della cultura”, riconoscimento che per la prima volta giunge a Sud. Il 18 novembre presso il Liceo Classico “Campanella” di Reggio Calabria ci sara’ un seminario sul tema “La presenza di Giovanni Pascoli negli scritti di Berto, con una visione che da Messina, passando per Reggio, giunge a Matera. Il 20 novembre e’ previsto un convegno nazionale su Berto promosso presso la sede del Sindacato Libero Scrittori a Roma a Palazzo Sora dove interverranno tra gli altri Pierfrancesco Bruni, Marcello Veneziani, Francesco Mercadante e Cesare De Michelis. Ulteriori incontri sono stati programmati presso i Comuni di Cosenza e di Guardia Piemontese sugli scritti di Berto dedicati a queste significative comunità calabresi. Con il Liceo scientifico “Giuseppe Berto” di Vibo Valentia, punto di riferimento per le politiche scolastiche regionali sullo scrittore che riposa a Capo Vaticano, si stanno prevedendo per tutto l’anno scolastico una serie di iniziative che prevedono il coinvolgimento degli altri istituti calabresi, volti a fare conoscere le opere e la figura dello scrittore, a cominciare dalla prossima iniziativa nazionale “Libriamoci”, lettura ad alta voce nelle scuole, nella quale la Calabria e’ stata identificata come “regione pilota”. Nel contesto verrà’ proposta un’interpretazione di alcune pagine di Berto, tratta dai romanzi “Anonimo Veneziano”, “La gloria” e “Il Male oscuro”. Sempre il Liceo “Berto” provvederà alla raccolta e alla distribuzione dei filmati della Rai sull’autore dee “Il cielo e’ rosso”. Infine, si sta lavorando anche per un confronto sul romanzo di Berto “La Gloria” e il recentissimo libro dello scrittore israeliano Amoz Oz “Giuda”, edito da Feltrinelli.

 

Beni culturali,la Calabria aderisce a Wikimonuments Italia

Mario Caligiuri. Assessore alla Cultura, scrive ai sindaci per sollecitarli a utilizzare le potenzialità di Wikipedia

download (2)Roma, 23 agosto – Si chiama “Wikimonuments Italia”il concorso fotografico indetto da Wikipedia per fare conoscere attraverso la rete i tanti tesori culturali del nostro Paese, spesso sconosciuti ai più. A questo scopo, l’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri ha scritto ai sindaci calabresi per informali di questa opportunità. Caligiuri argomenta: “E’ stata appena indetta la seconda edizione di Wiki Loves Monuments Italia www.wikilovesmonuments.it, un concorso fotografico internazionale che potenzia la visibilità dei monumenti e invita ciascuno ad essere protagonista nel documentare, valorizzare e tutelare il patrimonio culturale italiano. La Calabria è ricca di monumenti e di beni da promuovere. Le foto scattate potranno essere utilizzate per illustrare le voci di Wikipedia in tutte le lingue offrendo enorme visibilità a livello internazionale al nostro patrimonio culturale. I fotografi potranno scegliere di immortalare uno o più monumenti e non c’è limite al numero di scatti con cui potranno partecipare. L’anno scorso Wiki Loves Monuments Italia ha prodotto 7.250 fotografie del patrimonio culturale italiano, caricate su Wikimedia da 803 partecipanti”. Caligiuri ha invitato i Sindaci a fare conoscere tale opportunità alle proprie comunità e ai tanti giovani che possono concorrere, dichiarando la disponibilità dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria per ogni possibile assistenza per la migliore riuscita dell’iniziativa ([email protected] – 0961 856189).

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]