Il concorso ‘Art Hug – Abbraccio d’arte’ alla Moschea di Roma ha il suo vincitore: è Giovanni Casellato con l’opera ‘Finestra di luce’

Decretati dalla giuria anche il secondo e terzo classificato rispettivamente Madina M’Bodji e Egidio Scardamaglia. Per l’artista Giovanni Casellato la possibilità di esporre una selezione di proprie opere in Marocco. La mostra concorso, organizzata dall’associazione ArtisticaMente, è stata possibile grazie al supporto di S.E. Hassan Abouyuob ambasciatore del Marocco

di Tiziana Primozich

La giuria presieduta da Turi Sottile, Alex Mezzenga e Lucrezia Rubini ha decretato i vincitori del premio  ‘Art Hug – Abbraccio d’arte’, mostra concorso alla sua terza edizione, che quest’anno si è tenuta presso la Grande Moschea di Roma dal 25 al 28 gennaio. Si tratta di Giovanni Casellato con l’opera ‘Finestra di luce’ che come primo classificato si aggiudica la possibilità di esporre alcune sue opere in Marocco. Madina M’Bodji  nata in Marocco è la seconda classificata con l’opera ‘Madre Terra’ e terzo Egidio Scardamaglia con ‘Attesa’. “Sapientemente interpretato dai 46  artisti partecipanti  il tema della mostra, l’abbraccio” ha detto nel suo intervento Lucrezia Rubini, critico d’arte, che ha dato lettura dei tre vincitori subito dopo la consegna dell’attestato di partecipazione agli artisti della mostra, organizzata dall’associazione ArtisticaMente di Carmine Perito con il supporto di S.E.Hassan Abouyuob ambasciatore del Marocco.

“L’abbraccio tra i popoli e l’arte, – ha spiegato Lucrezia Rubini –  è un tema che coniuga il concetto di abbraccio con quello di arte, in stretta osmosi.  Abbraccio è darsi all’altro, e ne vediamo un esempio tangibile nella ’hug terapy’ una tecnica che diminuisce l’ansia grazie all’effetto di complessi meccanismi biochimici, che intervengono durante un semplice abbraccio tra esseri umani.  Anche nell’opera d’arte avviene una trasmissione tra chi guarda e chi l’ha prodotta. L’artista è un sensore sensibile di tutto ciò che ci circonda e che proietta in un opera d’ arte. Poi quanto è stato proiettato a livello di pathos nell’opera d’arte fa appello a chi guarda, ed è per questo che come in un abbraccio c’è questa circolarità, questo dialogo, questa trasmissione di energia  in termini di pathos, che fa appello all’intuito, esprime una universalità, un dialogo tra i popoli. L’opera d’arte va al di là del logos e fa appello al pathos e quindi diventa integrazione tra popoli”.

Ed è proprio questo l’intento di ‘Art Hug – Abbraccio d’arte’, aprire una finestra sul mondo per vedere oltre i pregiudizi e ampliare i propri orizzonti. In un momento storico davvero pieno di contraddizioni l’associazione presieduta da Carmine Perito, che già da tre anni organizza l’evento affiancato da Anna Carla Merone e Irena Pavlyschyn, ha come preciso intento quello dell’abbraccio tra popoli al di là del credo religioso o della differenza etnica. Intento che ha incontrato il parere favorevole dell’Ambasciatore del Marocco e che ha spianato la strada sulla scelta della Grande Moschea di Roma come location espositiva inedita. Si tratta infatti della prima mostra all’interno della struttura di culto islamico, un primo passo verso l’abbattimento di barriere intrise di pregiudizio, un evento artistico che unisce tutti i partecipanti in un vero abbraccio virtuale.

I nomi dei partecipanti alla mostra:

Maria Chiara Arconte, Moussa Abdayem, Amhed Beshr, Ugo Bongarzoni,Anna Maria Borsatti, Giorgia Botticelli, Barbara Calcei ( Bake), Bouchra Charik, Ester Campese, Isabel Carafi, Giovanni Casellato, Maria Pia Corvanese, Livia Cucchi, Barbara De Cubellis, Daniela Delle Fratte, Luigi De Santo, Antonella Di Renzo, Laura Donato, Mimmo Emanuele, Carlo Esposito, Tony Esposito, Fabio Falciani, Yasmina Heidar, Hassan Elshab Ibrahim, Giulia Iosco, Sevven Kucuk, Loredana Giannuzzi, Mina Larocca, Teresa Matera, Mauro Marabitti, Angiolina Marchese, Francesco Mauro, Renato Mazza, Mumari, Carla Paltoni, Irena Pavlyshyn, Donatello Pentassuglia, Alessandro Piccinini, Giorgio Pugliese, Loredana Raciti, Flora Rucco, Renzo sbolci, Egidio Scardamaglia, Madina Sow Mododji, Nadia Turella.

Roma ‘Art Hug- Abbraccio d’Arte’, artisti dal mondo insieme alla Moschea

[AdSense-A]

Alla sua terza edizione la collettiva organizzata dall’Associazione Culturale “ArtisticaMente” si inaugura  il 25 gennaio 2017 presso il  Centro Culturale Islamico d’Italia “LA GRANDE MOSCHEA DI ROMA”,  aperta fino al 28 gennaio. In collaborazione con l’Ambasciata del Regno del Marocco , sarà inaugurata dall’Ambasciatore S.E. Hassan Abouyoub.

 

Una grande collettiva d’arte che vede la partecipazioni di artisti di ogni nazione,  una finestra sul mondo per vedere oltre i pregiudizi e ampliare i propri orizzonti. Tutto questo è ‘Art Hug- Abbraccio d’Arte’  al via il 25 gennaio presso il  Centro Culturale Islamico d’Italia “LA GRANDE MOSCHEA DI ROMA”. “Approfondendo il tema dello scambio gli artisti che hanno aderito, – spiega Carmine Perito presidente dell’associazione  Culturale “ArtisticaMente” che organizza l’evento alla sua  terza edizione, – possono scoprire analogie e differenze fra le loro culture, utili per l’arricchimento del proprio bagaglio culturale e per un percorso di integrazione che mette finalmente al centro dell’interesse l’arte ed il sentire emotivo, al di là di differenze etniche o religiose”. L’edizione di questo 2017 nasce grazie a una collaborazione con l’Ambasciata del Regno del Marocco , e la mostra sarà inaugurata dall’Ambasciatore S.E. Hassan Abouyoub.

Quattro giorni di mostra/concorso, l’evento chiude il 28 gennaio,  durante i quali critici e artisti di fama internazionale, confrontandosi tra loro, avranno la possibilità di valutare le opere per poi proclamare l’ultimo giorno i primi tre vincitori. Di più il vincitore assoluto andrà di diritto in Marocco per una personale nella galleria d’Arte proprietà di S.E. l’Ambasciatore Paolo Ducci. Saranno presenti personaggi illustri del mondo della Diplomazia, Politica, Giornalismo, Cultura e Spettacolo, oltre a giornalisti nazionali e internazionali. Tra gli artisti Tony Esposito e Tony Sant’Agata, ma anche Ester Campese, in arte Campey, artista selezionata da Vittorio Sgarbi la scorsa estate a Spoleto tra i sette partecipanti a Palazzo Leti Sansi, nota per le sue opere tutte ‘al femminile’, che ha esposto a Mosca, Londra, Barcellona, Parigi, Miami e Osaka.

L’edizione 2016 della manifestazione ha contato sulla presenza di oltre 4.000 persone tra personaggi pubblici e amanti dell’arte, senza dubbio la più articolata e importante della regione Lazio.

 

 

 

 

 

La Mente Artistica – Giovani Donne Artiste a Confronto

La manifestazione è organizzata dall’ Associazione Culturale ArtisticaMente

INVITORoma, 17 Marzo – Martedi 22 marzo 2016 alle ore 18.00, alla presenza di Diplomatici e rappresentanti delle Istituzioni Italiane  si inaugura la IV Edizione della rassegna “LA  MENTE ARTISTICA – GIOVANI DONNE ARTISTE A CONFRONTO” al Teatro dei Dioscuri al Quirinale – Via Piacenza 1-  Roma. La manifestazione è organizzata dall’ Associazione Culturale ArtisticaMente  ed è Patrocinata dalla Commissione Europea, dal Ministero dei Beni Culturali, dal  Ministero di Giustizia e dalle Ambasciate di oltre 30 Governi. Protagoniste assolute sono le DONNE.  Artiste di tutto il mondo, con tutte le forme d’arte, hanno la possibilità di esprimere la propria creatività e di parlare della donna attraverso la loro arte, mantenendo una propria individualità e senza venir meno all’obiettivito primario: LA MULTICULTURALITA’. Lo scopo del Dott. Carmine Perito, Presidente dell’Associazione Artisticamente, e del suo staff  è di mettere in comunicazione giovani donne con background culturali fondamentalmente diversi attraverso il linguaggio privilegiato ed universale dell’Arte, creando uno spazio di intenso scambio e confronto, utile all’arricchimento di ciascuna artista. Nell’edizione 2016, le artiste sono 120 , sono rappresentati oltre 40 paesi: dall’Asia all’Africa…. …..dall’Europa all’America. Cinque giorni di manifestazione, composta da una parte espositiva presente per tutta la durata della rassegna: quadri, fotografie, sculture,installazioni e tanto altro,  e da un diverso programma giornaliero; si potrà assistere a diverse perfomance: danza, musica, sfilate, recitazione, presentazioni di libri …..per uno spettacolare evento dedicato alla Donna raccontata dalla Donna. Il giorno giovedì 24, con il patrocinio e la collaborazione dell’Istituto Italiano Latino Americano IILA,  sarà interamente dedicato alla tradizione dei 20 paesi latino americani rappresentati da IILA. Alla presenza delle molteplici Ambasciatrici si esibiranno numerose artiste in danze, canti e artigianato tipico  della loro cultura. Madrina della serata sarà l’Ambasciatore del Guatemala STEPHANIE HOCHSTETTER SKINNER  KLEE , Presidente dell’IILA, la quale farà sia il saluto istituzionale che l’intervento in qualità di Ambasciatore.  Forte del successo degli anni precedenti, questa nuova edizione si presenta ricca di sfumature e di un programma stimolante per tutti gli appassiona

“La Mente Artistica-Giovani Donne Artiste a Confronto”

Durante la conferenza sono state ricordate le tante donne vittime di violenza, cominciando dalla tragedia di New York del 1908 ai giorni nostri.
10675554_777565405662698_3803923151811794877_nRoma, 10 Marzo – Martedì 8 marzo alle ore 14.30  presso la sala Stampa della Camera dei Deputati si è svolta la conferenza su “La Mente Artistica-Giovani Donne Artiste a Confronto.  Rassegna d’arte che si inaugurerà il 22 marzo alle ore 18.00 al Teatro dei Dioscuri Al Quirinale. Sono intervenuti:  in apertura il Dott. Carmine Perito Presidente dell’Associazione Culturale ArtisticaMente, l’Avv. LILIANA OCMIN  responsabile nazionale coordinamento donne CISL e responsabile politiche migratorie, D.ssa CAMILLA NATA  giornalista Rai, On.le  MONICA GREGORI, On.le  STEFANO FASSINA, Dott.VALENTINO FILIPPETTI  Presidente dell’Associazione Rose Rosse D’Europa. La rassegna ”LA MENTE ARTISTICA-GIOVANI DONNE ARTISTE A CONFRONTO”, è una manifestazione tutta al femminile alla sua IV Edizione. Giovani donne artiste di tutto il mondo, con tutte le forme d’arte, hanno la possibilità di esprimere la propria creatività e di parlare della donna attraverso la loro arte, mantenendo una propria individualità e senza venir meno all’obiettivo primario: LA MULTICULTURALITA’. Durante la conferenza sono state ricordate le tante donne vittime di violenza, cominciando dalla tragedia di New York del 1908 ai giorni nostri. Sono state ripercorse le conquiste sociale, economiche e politiche, sottolinendo le discriminazioni di cui sono state e sono ancora oggetto,  in tutte le parti del mondo. Sono state ricordate  le tante  artiste che hanno cambiato la storia dell’arte, dal Rinascimento a Tamara De Lempika emblema della donna indipendente,  passando per Frida Khalo, esempio di forza e creatività arrivando ai giorni nostri con le oltre 100  giovani artiste che sono le protagoniste de ”LA MENTE ARTISTISTICA-GIOVANI DONNE ARTISTE A CONFRONTO” 2016. Inoltre sono intervenuti:  S.E. NACEUR MESTIRI  Ambasciatore della Tunisia, S.E. AIDA LUZ SANTOS DE ESCOBAR Ambasciatrice del Salvador, Dott.ssa ESPERANZA ANZOLA MORA Ufficio Stampa Istituto Latino Americano,  LUBICA SALVATOVA BAIOCCHI addetto culturale Ambasciata Slovacca, On. Fabio Porta  e il Dott. Rosario Sprovieri.

Roma, ‘Giovani donne artiste a confronto’

Artistica Mente  inaugura la III Rassegna culturale Giovani donne artiste a confronto  il 9 Marzo 2015 alle 18.00 presso il Teatro dei Dioscuri

 

INVITO VERNISSAGERoma, 6 marzo – L’Associazione culturale Artistica Mente  inaugura la III Rassegna culturale Giovani donne artiste a confronto  il 9 Marzo 2015 alle 18.00 presso il Teatro dei Dioscuri, complesso di Sant’Andrea al Quirinale. Nel corso dell’inaugurazione saranno presentate le principali attività culturali e di interesse artistico che si svolgeranno nell’ambito della rassegna: ad esporre saranno più di cento artiste, con la partecipazione di oltre venticinque Governi, rappresentati dai relativi Ambasciatori. L’iniziativa è, pertanto, patrocinata dalle ambasciate ed è il frutto di un lavoro teso a “dar voce” alle giovani donne artiste le quali, attraverso la loro arte, espressa in molteplici forme, possano essere strumento e volano per la cultura a livello internazionale.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]