Settimana Bianca in estate? Si, in Argentina!

[AdSense-B]

L’idea contro stagione di Tuttaltromo(n)do

Senza-titolo-9

Estate significa tempo di vacanze al mare o su monti ammantati di verdi prati? Non nell’emisfero sud del mondo, dove i mesi delle nostre tradizionali vacanze corrispondono al centro dell’inverno! Ecco allora la proposta contro stagione (e controcorrente!) di Tuttaltromo(n)do: la settimana bianca estiva in Argentina. Il Circo Bianco, top dello sport mondiale, da giugno ad ottobre gira qui, dove si trovano località sciistiche che non hanno niente da invidiare alle nostre stazioni europee. Dall’Aconcagua alla Terra del Fuoco, passando dalla Patagonia, si snodano percorsi tracciati su montagne straordinarie, che per oltre 2000 km da nord a sud offrono una varietà di paesaggi incredibili, e introvabili altrove.

ImageProxy

Ushuaia, la fiabesca Chapelco, e ancora Bariloche offrono un vero paradiso per chi ama scoprire nuove piste e nuovi panorami, insieme all’effetto lievemente straniante della neve in estate. E ancora le Ande centrali della regione di Mendoza, urbanizzata con discrete e originali costruzioni a schiera tali da creare uno stile davvero singolare famoso in tutto il Sud America. Questa è senza dubbio la località sciistica più esclusiva del Paese, frequentata quasi solo dall’Argentina “bene”. Ha anche ospitato gare di Coppa del Mondo di sci alpino nelle discipline veloci e ormai da anni ospita gli allenamenti estivi della nazionale italiana di discesa. Finalmente l’idea per chi ama lo sport invernale per eccellenza, la risposta per gli amanti di sci e snow a coloro che cercano mete esotiche e calde durante l’inverno! Gli esperti di Tuttaltromo(n)dosono a disposizione per creare un tour personalizzato, in grado di rispondere alle esigenze degli sciatori alla ricerca di nuove emozioni. Quest’estate.. sci in spalla!!

Si chiude con successo missione del sottosegretario Scalfarotto in Argentina

Rafforzati legami con l’Italia in settori strategici per i due mercati

Roma 19 maggio 2016 – Il Sottosegretario allo Sviluppo Economico e al Commercio Internazionale Ivan Scalfarotto è intervenuto a Buenos Aires al Business Forum Italia-Argentina, appuntamento finale dell’importante missione imprenditoriale (circa 140 persone, 80 aziende, 12 Università, Confindustria, Cassa Depositi e Prestiti, Simest e Sace) svolta nel Paese latinoamericano.

scalfarotto-in-argentina

Una missione che si inserisce nel quadro della forte intensificazione degli incontri bilaterali aperta dalla visita del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e da quella a Roma del Presidente della Repubblica Argentina Mauricio Macrì.

Scalfarotto ha sottolineato come, anche sulla scorta degli storici legami, non solo economici fra l’Italia e l’Argentina (erano di origine italiana diversi fra i Costituenti della Repubblica Argentina, e il Paese è stato più volte destinazione di flussi migratori imponenti dall’Italia), il Governo italiano voglia costruire un partenariato strategico con il Paese latinoamericano, protagonista di un profondo processo riformatore.

Agroindustria, automotive, infrastrutture, energia e tecnologie verdi i settori focus della missione, cui vanno ad aggiungersi specifiche iniziative nel settore formativo e della ricerca e collaborazioni nel settore dell’aerospazio. Tutti settori nei quali l’eccellenza italiana può contribuire in modo decisamente significativo alle prospettive di sviluppo dell’Argentina.

Il Sottosegretario ha annunciato la ripresa dei lavori della Commissione Mista, che non si riuniva da cinque anni e tornerà a farlo a Roma in autunno. Nell’auspicare che la spinta liberalizzatrice dell’attuale Governo argentino rimuova i residui ostacoli doganali e burocratici al commercio, Scalfarotto ha ribadito il favore dell’Italia alla ripresa e all’accelerazione delle trattative per l’accordo di libero scambio Ue-Mercosur.

“Non siamo qui solo per ‘vendere’ – ha detto Scalfarotto  – ma per riprendere un cammino dalle radici antiche”.

Argentina, protesi al seno non a norma: chiesto maxi risarcimento

protesi pip

Quarantuno milioni di euro per 300 donne rimaste coinvolte nello scandalo sanitario mondiale degli impianti prodotti dalla francese ‘Poly Implant Prothèses’ (Pip).

Roma, 27 agosto – Un risarcimento di quarantuno milioni di euro: è la somma richiesta da 300 donne argentine rimaste coinvolte nello scandalo sanitario mondiale delle protesi mammarie difettose prodotte dalla francese ‘Poly Implant Prothèses’ (Pip). Impianti al silicone industriale non a norma che si decompongono con estrema facilità come ha dimostrato l’avvocato nel corso di una conferenza stampa a Buenos Aires. Continue Reading

Vaticano, Italia e Argentina in udienza. Il Papa: “siete uomini prima che campioni”

papa_francesco1In attesa dell’incontro amichevole di domani all’Olimpico  le squadre incontrano Francesco.

Roma, 13 agosto – ”Prima di essere campioni siete uomini, con i vostri problemi e le vostre aspirazioni”, lo ha detto papa Francesco ricevendo in Vaticano in udienza le delegazioni delle squadre nazionali di calcio Italia e Argentina. Il calcio, sport molto amato dal Pontefice, non deve perdere ”il carattere sportivo” che viene espresso in campo da “bellezza, gratuità e cameratismo, non c’è posto per individualismi” sottolinea Bergoglio. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]