Cori: riflettori accesi sulla Città d’Arte, domani di gira ‘Amor Sacro’

Si tratta dell’opera prima del regista Marco Zarrelli, prodotta da Mescalito Film di Giorgio Beltrame. È interamente ambientata nella provincia di Latina e vanta un cast d’eccezione: tra i protagonisti Marina Massironi, Antonio Catania e Antonello Fassari

CHIESA S.OLIVA2Cori, 22 Marzo 2016 – Mercoledì 23 marzo, alcune delle location più suggestive e di maggior pregio di Cori, faranno da set ad ‘Amor Sacro’, opera prima del regista di Velletri Marco Zarrelli, prodotta da Mescalito Film di Giorgio Beltrame. La Città d’Arte è stata scelta nella convinzione che potrà apportare un significativo contributo alla qualità artistica del progetto. Le riprese dureranno un giorno, inizieranno intorno alle 07:30 e si concluderanno verso le 18:00. I primi ciack verranno battuti tra il Ponte della Catena, via Ninfina e via del Porticato (Sipportica). La troupe si sposterà poi al Complesso Monumentale di Sant’Oliva, dove si gireranno altre scene all’interno della Chiesa, sulla piazzetta, dentro il Chiostro e il Museo della Città e del Territorio. L’intero film è ambientato tra gli scorci più belli del panorama pontino, grazie a Latina Film Commission che ultimamente ha invitato a lavorare in provincia numerose produzioni cinematografiche che si avvalgono degli splendidi paesaggi locali, portando in queste zone popolarità e lustro, oltre che opportunità di lavoro per diverse categorie.

CHIOSTRO S.OLIVA5‘Amor Sacro’ si preannuncia un lungometraggio di grande valore, destinato prima ai festival e successivamente al grande e piccolo schermo. Ha ricevuto il contributo economico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali come prodotto di interesse culturale nazionale e vede un cast d’eccezione: tra i protagonisti Marina Massironi, Antonio Catania e Antonello Fassari. Il film racconta la storia di un monaco cistercense che vive in un luogo remoto, lontano dalla quotidianità del mondo moderno, chiuso in una solitudine fatta di abitudini di altri tempi. A causa di un trasferimento si troverà a confrontarsi in prima persona con la comunità cittadina incontrando personaggi molto particolari e realtà a lui molto lontane. Questi incontri genereranno in lui un forte senso di inadeguatezza, destabilizzando le sue convinzioni, gettandolo in un grande sconforto e portandolo a ridefinire la propria identità. Un affresco della società moderna, con le sue contraddizioni e lo sbando delle coscienze e delle anime che il monaco dovrà affrontare.

“Mirafiori lunapark”, di Stefano Di Polito approda a ROMA con il suo Tour Civico

Accompagnato da proiezioni e un dibattito tematico a sera con gli attori del film

Roma, 27 novembre – Sarà in programmazione all’Apollo 11 di Roma (via Nino Bixio, 80b) dal 3 al 6 dicembre, Mirafiori Lunapark, opera prima di Stefano Di Polito, piccolo caso nel panorama del cinema italiano, uscito nelle sale il 27 agosto e rimasto in programmazione a Torino per 7 settimane consecutive con oltre 8mila spettatori. Da allora, questa “favola sociale” come è stato definito il film, sta percorrendo l’Italia con un Tour Civico prevedendo in ogni città incontri a sostegno di esperienze di resistenza sociale. A Roma ogni proiezione sarà accompagnata da un dibattito attorno a un tema collegato al film (lavoro, legalità, ambiente, immigrazione) a cui parteciperà il cast – Alessandro Haber, Antonio Catania, Giorgio Colangeli, Pietro Delle Piane, Mimmo Calopresti e lo stesso regista, Stefano Di Polito – con esponenti dell’impegno civico nazionale. L’idea nasce dall’esperienza diretta del regista Stefano Di Polito, già autore del saggio “C’è chi dice no” sulla cittadinanza attiva, edito da Chiarelettere. Giovedì 3 dicembre alle ore 20:30 il dibattito su Impegno civico e lavoro, con Maurizio Landini della Fiom, Francesca D’Innocenzo della Casa della Pace e Antonio Catania e Stefano Di Polito, interprete e regista di Mirafiori Lunapark e a seguire, alle 21:00 proiezione del film. Venerdì 4 dicembresempre alle 20:30 il dibattito su Impegno civico e legalità, con il parlamentare Davide Mattiello, membro della Commissione Antimafia e Paolo Masini, vicepresidente Avviso Pubblico Enti locali contro la mafia che discuteranno con l’attore e produttore del film, Mimmo Calopresti e alle ore 21:00 la proiezione. Sabato 5 dicembredue proiezioni del film, alle ore 19:00 e alle 21:00, intervallate dal dibattito alle ore 20:30 su Impegno civico e ambiente, in cui si discuterà con gli attori del film Giorgio Colangeli e Pietro Delle Piane, lo scrittore e giornalista Marco Lillo (I Re di Roma), lo scrittore e ambientalista Raphael Rossi (C’è chi dice no), Sergio Apollonio del Comitato Malagrotta e Claudio Marciano, dell’azienda “rimunicipalizzata” Formia Rifiuti Zero. Infine, domenica 6 dicembre, altre due proiezioni, alle ore 16:30 e alle 18:30, inframezzate dal dibattito delle ore 18:00 su Impegno civico e intercultura, con l’attore Alessandro Haber, Gabriella Guido di LasciateCIEntrare e Andrea Masala dell’Arci Roma. Prodotto da Mimmo Calopresti e Eileen Tasca per Alien Films, in collaborazione con Rai Cinema, Film Commission Torino Piemonte e Ministero dei Beni Culturali,Mirafiori Lunapark racconta in modo poetico il sogno di tre ex pensionati Fiat di trasformare la loro vecchia fabbrica abbandonata in un lunapark per trasferire ai loro nipoti il ricordo di un’epoca di grandi lotte sociali. “Dopo 7 settimane di programmazione a Torinodichiara il registaho deciso di portare Mirafiori Lunapark in tutta Italia con questo tour civico. In ogni sala ho ospitato rappresentanti di associazioni, movimenti e forme di resistenza locale. L’ho fatto perché nel film racconto il bisogno di riprenderci il nostro avvenire, di rioccuparci di noi attraverso l’impegno sociale e poi, perchè, orgogliosamente, provengo dal mondo dell’associazionismo”.

Ingresso 5€ con tessera associativa dell’Apollo 11
(per gli spettatori che non l’avessero, ci sarà la possibilità di sottoscrivere la tessera del 2015 al costo speciale di 1€)

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]