L’AIRC incontra gli studenti dell’Ist. Sup. “Luigi Costanzo” di Decollatura

L’AIRC incontra gli studenti dell’Istituto Superiore Luigi Costanzo di Decollatura (Cz): avvicinare i giovani alla cultura della salute e del benessere, alla scienza e al mondo della ricerca sul cancro, è uno degli obiettivi dell’associazione AIRC, che ha avviato un progetto nelle scuole di ogni ordine e grado, poiché il futuro della ricerca comincia in classe

ImageProxy (1)Catanzaro, 23 marzo 2016 – Prosegue con successo l’attività pedagogica che l’AIRC (Associazione italiana per la Ricerca contro il Cancro) svolge a favore degli studenti delle scuole della provincia, attraverso una serie di incontri centrati sullo scopo di spiegare ai giovani l’insorgenza dei tumori, la distinzione tra patologie benigne e maligne e come i corretti stili di vita riescano a prevenire l’insorgenza di patologie oncologiche. Di tutto questo si è parlato all’Auditorium del Liceo Costanzo di Decollatura che ha ospitato il professore Marcello Maggiolini Ordinario di Patologia Generale e Responsabile del Dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione dell’Università della Calabria di Cosenza. Dopo i saluti del Dirigente Scolastico Antonio Caligiuri e degli ospiti intervenuti, il Prof. Maggiolini ha introdotto la sua relazione ribadendo che l’AIRC, dal 1965,  sostiene  con continuità, attraverso la raccolta di fondi, il progresso della ricerca per la cura del cancro e diffonde una corretta informazione sui risultati ottenuti,  sulla prevenzione e sulle prospettive terapeutiche. Il Professore si è anche soffermato sui quei  fattori come la l’età, i fattori ereditari e lo stile di vita che hanno un’incidenza  sull’insorgenza dei tumori, così come la familiarità, ma anche le abitudini della vita quotidiana che non causano direttamente il cancro, ma aumentano le probabilità di svilupparlo: per questo sono detti fattori di rischio. Infine si è parlato di “Vademecum della Salute” e di come una sana alimentazione ricca di frutta e verdura, associata ad un regolare esercizio fisico, favoriscano il benessere e il consolidamento dei poteri di difesa dell’organismo. Per questo è molto importante insegnare ai più piccoli ad alimentarsi correttamente, invitandoli a praticare sport nella giusta quantità.

In Calabria Seminario per lo Sviluppo delle Aree Interne

Ciclo di conferenze al Liceo “L. Costanzo” Decollatura (Cz) per  l’elaborazione di una strategia d’area orientata allo sviluppo locale delle aree interne: in tutte le regioni italiane le aree interne, comprese quelle settentrionali, sono state soggette a veri e propri smottamenti demografici causate dal trasferimento soprattutto delle nuove generazioni verso le grandi città.

ImageProxyCatanzaro, 18 marzo 2016 – Si terrà presso al Liceo “L. Costanzo” Decollatura Mercoledì 23 marzo alle ore 10:00 presso l’Auditorium del Liceo Scientifico di Decollatura il ciclo di conferenze e dibattiti sulla strategia nazionale per le aree interne e nello specifico sulle opportunità per l’Area pilota del Reventino – Medio Savuto che comprende 14 comuni a cavallo tra le due province di Catanzaro e di Cosenza., in collaborazione con gli Istituti Comprensivi di Serrastretta-Decollatura, Soveria Mannelli-Carlopoli e l’Onnicomprensivo di Bianchi-Scigliano. Nell’ultimo ventennio tutte le aree interne delle regioni italiane, comprese quelle settentrionali, sono state soggette a veri e propri smottamenti demografici causate dal trasferimento soprattutto delle nuove generazioni verso le grandi città dove sono maggiormente disponibili opportunità lavorative, servizi sanitari e scolastici, comodità di trasporto. Con la crisi demografica le Aree interne si sono impoverite sempre di più in termini di servizi, di ricchezza e di opportunità lavorativa innescando un processo a spirale che ha portato molte aree interne, soprattutto del Nord, a perdere anche più della metà della loro popolazione. Nel corso del 2015 su parere tecnico della Commissione nazionale del DPS la Giunta regionale della Calabria ha individuato il Reventino – Medio Savuto “area pilota” per l’elaborazione di una strategia d’area orientata allo sviluppo locale. Tra le quattro Aree interne calabresi la scelta è caduta su quella del Reventino – Medio Savuto per la qualità del “tessuto imprenditoriale”, lo “spirito associativo” manifestato dai Comuni e l’”offerta formativa innovativa” delle scuole che vi operano. In particolare le Scuole del territorio vogliono contribuire alla strategia per lo sviluppo locale facilitando il dialogo tra gli attori e i protagonisti territoriali, la progettazione partecipata multilivello, la manifestazione delle vocazioni territoriali, il senso di appartenenza, lo sviluppo delle competenze d’area e la crescita del tessuto imprenditoriale. Dopo i saluti istituzionali dei dirigenti scolastici Maria Angela Bilotti, Margherita Primavera e Roberta Ferrari, il DS Antonio Caligiuri modererà il dibattito tra il Dott. Paolo Praticò, Dirigente generale del Dipartimento per la programmazione comunitaria della Regione Calabria, il prof. Francesco Aiello, ordinario di economia politica dell’UNICAL e fondatore di OpenCalabria e il prof. Florindo Rubbettino, titolare della Rubbettino Editore di Soveria Mannelli e docente dell’Università del Molise.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]