Alicia Baladan vincitrice del Padua Best Illustrator Award “I colori del sacro” 2014

Alicia Baladan illustrerà il volume di presentazione della prossima edizione de I colori del Sacro

large_Baladan AliciaMilano, 18 luglio- Alicia Baladan (Uruguay) è la vincitrice del Padua Best Illustrator Award “I colori del sacro” 2014. La nomination dell’illustratrice sudamericana (ora bresciana per residenza), avanzata nel periodo di attività della rassegna, viene comunicata ora a conclusione della settima edizione (I colori del Sacro. Il viaggio) dopo il tour che ha visto la mostra itinerare per varie e significative piazze del Nord Italia. Il riconoscimento è alla seconda edizione, ma proprio per la rigorosa selezione è già tra i più qualificati e ambiti del settore. Della prima edizione (2012) era risultato vincitore Jesùs Cisneros Laguna, assegnandosi così l’illustrazione delle tavole de Il respiro del vento, testo di Alfredo Stoppa, Laguna, Kite edizioni, 2013. Il Padua Best Illustrator Award “I colori del sacro” offre all’artista vincitore la possibilità di illustrare un testo sul tema della successiva edizione della popolare rassegna padovana. «Toccherà quindi ad Alicia Baladan – annuncia Andrea Nante, Curatore della Rassegna e Direttore del Museo Diocesano di Padova che la ospita – illustrare il libro dal titolo “Aggiungi un piatto a tavola” che anticiperà argomento e contenuti della prossima edizione della nostra mostra, che sarà aperta al pubblico dal 20 febbraio al 26 giugno 2016». Il titolo individuato per l’edizione del 2016, l’ottava della storia de “I Colori del Sacro”, è infatti “A tavola!”. Dove la tavola non è solo il luogo in cui si assume del cibo ma è centro e occasione di scambi, di relazioni, di condivisione. “Aggiungi un piatto a tavola”, il volume guida illustrato da Alicia Baladan sarà lo strumento di anticipazione e presentazione dell’ottava rassegna I colori del sacro. Racconterà la mostra e i suoi contenuti chiedendo ai bambini un intervento concreto. Il progetto e il libro saranno presentati in occasione degli incontri formativi con gli insegnanti proposti già dal prossimo ottobre. L’albo sarà poi disponibile da novembre e sarà consegnato gratuitamente a coloro che parteciperanno alle attività di progetto. L’albo illustrato permetterà di iniziare un lavoro propedeutico in classe con i ragazzi preparandoli al tema della mostra e rendendoli protagonisti di un’installazione che sarà parte dell’allestimento della nuova rassegna. Alicia Baladan è stata scelta tra i 68 illustratori presenti nell’ultima edizione della biennale. L’artista uruguaiana «si è distinta per la poesia che traspare dalle sue illustrazioni, l’elevata qualità tecnica delle sue opere, la composizione grafica, l’intuito surreale che ben si abbina al gusto artistico di un viaggio sognato anche ad occhi aperti». Alicia Baladan, è nata in Uruguay dove ha trascorso l‘infanzia. Trasferitasi in Italia, dopo un periodo di residenza in Brasile a Rio de Janeiro, si è diplomata presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano. Da diversi anni si è concentrata sull’illustrazione e la scrittura, sviluppando l’aspetto narrativo del suo lavoro. Collabora con diverse case editrici italiane ed estere, i suoi libri sono stati tradotti in lingua spagnola e portoghese. Nel 2011 ha ottenuto una menzione tra i finalisti al concorso internazionale, “miglior illustratore sudamericano 2010”, UP, con le tavole del libro “Una storia guaranì”. Selezionata con le illustrazioni del libro “Cielo bambino” alla biennale di illustrazione del Portogallo Illustrarte 2011, lo stesso libro ha ottenuto il White Ravens 2011. Dal 2012 è docente all’International Summer School Ars in Fabula di Macerata.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]