Frozy Show!

Ogni domenica una dimostrazione dal vivo: l’artista del ghiaccio, Amelio Mazzella  scolpirà figure per il suo famoso presepe

Villaggio di Natale Flover_Frozy Show_Amelio Mazzella_A1Verona, 17 novembre – Al Villaggio di Natale Flover è tempo di Frozy Show. Tra tetti innevati, pinguini e orsi polari, gli gnomi del Villaggio pattinano con Babbo Natale e si divertono con il loro amico, il pupazzo Brr. Tra il Palazzo di ghiaccio e il giardino d’inverno prende vita una vera e propria fiaba tra i ghiacci, che prosegue anche nel presepe. E così il simbolo della tradizione cambia veste e …diventa di ghiaccio! Autore della magia l’artista Amelio Mazzella, che presenta, dall’8 novembre al 6 dicembre 2015, al Villaggio di Natale Flover, il suo presepe di ghiaccio itinerante. Una vera e propria Natività in trasparenza mai uguale a se stessa: Mazzella ogni domenica, si esibirà nel Frozy Show, con dimostrazioni dal vivo di scultura del ghiaccio, plasmando nuove figure per il presepe.

Frozy show: il presepe è di ghiaccio!

Un enorme blocco di ghiaccio e l’abilità di un grande artista. Ogni domenica, dall’8 novembre al 6 dicembre 2015, dalle 15 alle 18, al Villaggio di Natale Flover andrà in scena il Frozy Show! Amelio Mazzella, famoso artista del ghiaccio, attrezzi alla mano, darà vita a un appassionante spettacolo, realizzando dal vivo figure di ghiaccio, che andranno ad arricchire il suo presepe di ghiaccio itinerante. Una vera e propria Natività in trasparenza, scolpita con abilità nel ghiaccio dal maestro di Monte di Procida, famoso in tutto il mondo per le sue creazioni, che farà tappa al Villaggio di Natale Flover. Il presepe di ghiaccio viaggia su uno speciale tir frigorifero, dove la temperatura costante è tra i -3 e i -6 gradi centigradi. “Ho avuto l’idea di coniugare la mia passione per la scultura del ghiaccio, nata vent’anni fa negli Stati Uniti – spiega Mazzella – con la tradizione del presepe, di cui noi napoletani siamo cultori”. Un appuntamento da non perdere, che incanterà i più piccoli e incuriosirà i più grandi. Amelio Mazzella è il fondatore e presidente dell’Associazione Italiana Scultori del Ghiaccio, da 20 anni rappresenta l’Italia in questa disciplina partecipando ed organizzando concorsi internazionali di carving ice. Ha partecipato con le sue opere alle Olimpiadi di Salt Lake City (2002), Torino (2006) e Vancouver (2010), classificandosi nelle prime posizioni. Nel 2007 ha inaugurato a Napoli il primo e unico museo permanente al mondo, completamente di ghiaccio, in un igloo altamente tecnologico di oltre 120 metri quadri. Il presepe di ghiaccio itinerante farà tappa al Flover dall’8 novembre al 6 dicembre 2015. Orari apertura: lunedì mattina chiuso, pomeriggio 14.00 alle 18.30; da martedì a domenica dalle 10.00 alle 18.30 orario continuato. Ingresso: contributo volontario 2 euro all’Associazione Italiana Scultori del Ghiaccio.

Una fiaba tra i ghiacci

Un elegante giardino d’inverno apre la strada verso il Villaggio di Natale Flover, rendendo più suggestivo l’ingresso verso questo mondo incantato. Ad accogliere i piccoli ospiti e presentare loro le “fresche” novità, il pupazzo di neve Brrr, arrivato direttamente dal Polo Nord: ha sentito dire che al Villaggio di Natale Flover vengono sempre tanti bambini a trovare Babbo Natale e così ha pensato di lasciare il suo villaggio innevato e trasferirsi qui, dove potrà farsi tanti nuovi amici e divertirsi con loro. Ancora qualche passo e ci si ritrova acamminare avvolti in una fiaba tra i ghiacci. Gli gnomi del Villaggio di Natale Flover salutano gli ospitipattinando sul ghiaccio assieme a Babbo Natale. Si rincorrono e giocano con orsi polari e pinguini in una magica atmosfera di festa. Un ufficio postale “vocale”, molto particolare, aspetta poi tutti i bambini: dovranno semplicemente avvicinarsi e pronunciare il proprio desiderio in un grammofono; spingendo un pulsante lo invieranno direttamente all’ufficio postale di Babbo Natale, che manderà loro il segnale dell’avvenuto invio con suoni e luci. Il Villaggio conquista sempre tutti: i più piccoli che rimangono incantati nel vedere gli gnomi in movimento, tra luci, colori e tanti sorprendenti effetti speciali, mentre i più grandi hanno la sensazione di fare un passo indietro nel tempo e di rivivere la propria spensierata infanzia. Come in un vero villaggio, ai bordi delle strade, gli artigiani al lavoro: il pirografo che realizza quadretti bruciando il legno, la decoratrice dei fiori pressati, la pittrice che decora il vetro, creano le loro opere davanti agli ospiti. E ancora musica, spettacoli e tante golosità natalizie. Babbo Natale in persona sarà poi presente ogni sabato e domenica per ricevere la letterina dei desideri e farsifotografare con i bambini. Consegnato l’importante messaggio a Babbo Natale rimane però il tempo per il tour natalizio alla Casa di Babbo Natale, alle porte del Villaggio, con la sua camera, il camino e le renne che lo aspettano sempre pronte alla porta della casetta. Per chi vuole le decorazioni e gli addobbi più glam non mancheranno le stanze tendenza con tutti i colori e gli abbinamenti più nuovi: PALAZZO DI GHIACCIO con bianco latte, bianco opaco, azzurro perlato, decori trasparenti per una sensazione di elegante e raffinato, con materiali luccicanti; SAINT MORITZ, bianco lana, champagne perlato e opaco, bronzo lucido,marrone, oro e peach rose opaco, per una sensazione di caldo e chic, con materiali come vetro, metallo, pelliccia, legno e glitter; TRADIZIONE DI NATALE, rosso opaco e perlato, bianco lana e latte per un ambientazione familiare e contemporanea con vetro, ceramica, bacche, tessuti. Le bancarelle del Villaggio propongono poi decorazioni provenienti da tutto il mondo, in tutti i materiali e colori, ma per chi cerca un’idea home made ci sono i corsi, per adulti e bambini, del Villaggio della creatività. “Calde idee” vengono proposte dall’artigiana della lana, che insegna a lavorare ai ferri e dà i consigli giusti per realizzare velocemente piccoli, ma preziosi regali per le amiche o particolari e insolite decorazioni per l’albero di Natale. I bambini potranno entrare nella Casa di Babbo Natale e conoscere Babbo Natale in persona nei fine settimana per vedere assieme gli spettacoli del Natale. L’occasione giusta per consegnare la letterina e farsi fotografare assieme.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]