Ambiente, percezione e paranormale nel nuovo libro di Armando De Vincentiis edito dal Gruppo C1V Edizioni

[AdSense-A]

 

Fantasmi, apparizioni miracolose, mostri marini e Ufo tra i temi in questione. Il saggio fa parte della collana divulgativa “Scientia et Causa”

Senza-titolo-22

Cosa c’entrano il mostro di Loch Ness, le streghe, le apparizioni cosiddette miracolose, i fantasmi e gli Ufo con l’ambiente che ci circonda? Esiste un legame tra l’ambiente, il nostro cervello e i fenomeni insoliti considerati paranormali? Una spiegazione la dà Armando De Vincentiis, psicologo, psicoterapeuta e consulente scientifico del Cicap, nel suo ultimo libro appena uscito dal Gruppo C1V Edizioni. Ambiente, percezione e paranormale. Fantasmi, apparizioni miracolose e mostri marini. Se fosse tutta colpa dell’ambiente?”: questo il titolo della pubblicazione. Il testo fa capire in che modo la realtà fisica contribuisce a dare efficaci “semi” al nostro cervello, rendendolo terreno fertile per apparizioni miracolose o spettrali e per il proliferare di leggende e fenomeni mistici. Il tutto viene spiegato affrontando anche il delicato tema delle credenze, dei bisogni e delle aspettative dell’uomo fino ai più ancestrali processi cognitivi. In cento pagine ci si sofferma in maniera approfondita e nello stesso tempo chiara su fenomeni insoliti spesso associati al paranormale: mostri marini, spiriti guida, presenze angeliche e demoniache. E ancora: visioni mistiche come le apparizioni mariane, il cosiddetto “miracolo del sole” di Medjugorje e di Fatima, le stimmate, gli Ufo e la storia delle “streghe di Salem”. A ciò si aggiunge la prefazione curata da Marco Ferrari, biologo e caposervizio Scienze per Focus. Mentre gli approfondimenti in tema di fantasmi e sul mito del mostro di Lock Ness sono rispettivamente di Luigi Garlaschelli, chimico dell’Università di Pavia e responsabile sperimentazioni presso il Cicap, e di Lorenzo Rossi, divulgatore scientifico e curatore del sitowww.cripozoo.com.

Il saggio è l’ultimo arrivato della gamma “Scientia et Causa”, la collana di divulgazione scientifica di C1V Edizioni curata dallo stesso De Vincentiis. Si tratta di una serie di saggi destinata a crescere, orientata alla divulgazione della scienza in risposta alle pseudoscienze e alla disinformazione e con all’attivo il contributo di numerosi esperti, tra questi: il giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela e Giorgio Dobrilla, primario emerito all’Ospedale di Bolzano, già docente di Metodologia Clinica all’Università di Parma, e consulente medico del Cicap. Il nuovo saggio di Armando De Vincentiis è in linea con l’idea di fondo della nostra casa editrice: l’idea del libro come strumento di crescita culturale e sociale; uno strumento che nel caso della collana scientifica è utile alla crescita culturale contro la superstizione, la malainformazione e l’oscurantismo”, dichiara l’editrice del Gruppo C1V Edizioni, Cinzia Tocci. 

Il libro si può richiedere in libreria, ma anche direttamente al negozio online Shoppy di C1V Edizioni al sito www.c1vedizioni.com; inoltre è possibile ordinarlo tramite l’indirizzo di posta elettronica [email protected].

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]