Dolomiti, la Mezza Maratona più verde che c’è!

Il 5 luglio 2015 si disputa tra le Dolomiti la 3a Mezza Maratona Alpe di Siusi, per 21 km su 601 metri di dislivello. Con i runners ci sono anche i campioni keniani.

maratonaBolzano, 2 giugno – I percorsi si snodano tra praterie verdissime, boschi rigogliosi, masi alpini e animali al pascolo, mentre le Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) disegnano linee imponenti nel cielo, giocando con le nubi. Sono 21,0975 i km della Mezza Maratona Alpe di Siusi, l’avvincente gara di corsa ad alta quota, che vede un massimo di 500 atleti ed appassionati correre sui saliscendi dolomitici il 5 luglio 2015. Si tratta della terza edizione di una entusiasmante sfida che negli anni precedenti ha visto tanti maratoneti e amanti dello sport raggiungere l’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol), per vivere l’adrenalina della competizione. Lo scenario è davvero unico, inoltre il percorso si inerpica su un dislivello di 601 metri, raggiungendo i 2.200 metri nel suo punto più alto. I primi 3 km sono asfaltati, mentre il resto del tracciato – con partenza alle 10.00 e arrivo a Compaccio – è formato da sentieri sterrati e strade forestali che si allungano tra alberi e paesaggi sorprendenti sovrastati dai monti del Sasso Piatto, Sasso Lungo, Denti di Terrarossa e Sciliar. Grazie all’organizzazione super ecologica della Mezza Maratona Alpe di Siusi, la Provincia Autonoma di Bolzano l’ha certificata come GreenEvent. Tra oltre 100 candidati, la manifestazione è stata premiata ai “Green Events Austria Gala 2014” di Vienna con un riconoscimento speciale per la categoria “eventi sportivi” che hanno saputo distinguersi per i criteri ecosostenibili nella programmazione. Infatti durante la Mezza Maratona si lavora per la riduzione dei rifiuti, si fa la raccolta differenziata, si invitano i visitatori ad usare mezzi di trasporto eco, si distribuisce cibo locale e biologico. Anche i turisti possono vivere l’evento e la vacanza servendosi dei mezzi pubblici, impianti, seggiovia e cabinovia (c’è la Seiser Alm Card Gold), lasciando l’auto al suo posto. L’area vacanze Alpe di Siusi è infatti una zona a traffico limitato dallo spirito very green. Durante la Mezza Maratona, ma già da fine giugno fino a metà luglio, si potrà correre con imigliori maratoneti keniani, che scelgono il clima e l’altitudine dell’area vacanze Alpe di Siusi per allenarsi e mettere alla prova i propri muscoli. D’altronde, il RunningPark Alpe di Siusi, dà la possibilità a professionisti e non di percorrere 180 km, i quali compongono 20 tracciati tra le vette. Per iscriversi e per tutte le informazioni sulla Mezza Maratona Alpe di Siusi è attivo il sito internet: running.seiseralm.it  Per vivere al meglio l’evento e godersi una rigenerante vacanza di sport, relax e natura, ci sono le offerte Alpe di Siusi Running Week: 7 giorni di vacanza con arrivo la domenica dal 28 giugno al 5 luglio o dal 4 all’11 luglio, compresa la quota di iscrizione, il pacchetto gara con gadget e prodotti locali, la possibilità di allenarsi con i maratoneti keniani, il libretto Running Park con i percorsi e le proposte per correre.

I suoni del mondo sugli sci con Swing on Snow 2015

Per 9 giorni – dal 21 al 29 marzo – 13 band si esibiscono sulle piste da sci dolomitiche dell’area vacanze Alpe di Siusi per la 10a esclusiva edizione del festival targato “going GreenEvent”.

 

B-swing-on-snowBolzano, 21 marzo – Godersi la brezza d’alta quota tra ritmi popolari, improvvisazioni jazz, scivolose melodie swing e le più sorprendenti contaminazioni musicali sotto il cielo delle Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO). Sciare tra le distese innevate passando da un concerto d’ispirazione blues ad un pezzo rock e soffermarsi su panorami da togliere il fiato, mentre band di differenti nazionalità si esibiscono dal vivo. È la magia dirompente di Swing on Snow, la manifestazione dedicata a tutti gli amanti della montagna e della musica, che quest’anno festeggia la sua decima edizione, con la partecipazione attiva di 13 gruppi che per 9 giorni – dal 21 al 29 marzo 2015 – si alterneranno nei luoghi più scenografici dell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol). Oltre ad essere un’edizione speciale, per il suo decimo compleanno, Swing on Snow diventa un “going GreenEvent”, cioè un evento la cui organizzazione, programmazione e attuazione viene realizzata seguendo criteri sostenibili, con attenzione all’efficienza delle risorse, alla gestione dei rifiuti, alla valorizzazione del territorio e alla responsabilità sociale. Inoltre, tutti gli spettacoli sono assolutamente gratuiti. Si comincia con un’inaugurazione straordinaria a Bolzano, il 21 marzo alle 19.00 nella Casa della Cultura Waltherhaus. Da domenica 22 fino al termine della manifestazione, le performance musicali si spostano sulle piste da sci a partire dalle 10.00 del mattino fino a mezzogiorno. Ad ora di pranzo (13.30) gli artisti si esibiscono nei vari ristoranti, hotels e rifugi alpini per allietare gli ospiti tra i profumi di piatti tipici, per dar vita infine la sera a concerti live (dalle 21.00) nei locali di Castelrotto, Siusi, Fiè allo Sciliar, Castel Prösels e Tires al Catinaccio. Sono 13 le band pronte ad inondare di musica il più grande altipiano d’Europa. In varie locations nei 9 giorni della manifestazione non sarà difficile incontrare il gruppo itinerante della “Swing on Snow Band” che con un potpourri di ritmi jazz, pop, tango e classici vagherà tra una vetta e l’altra a bordo degli sci. Sarà una sorpresa anche la performance dei “Federspiel”, gruppo austriaco da cui ci si può aspettare davvero di tutto: dalla festa messicana alle melanconie dello Jodel, musicalità ungheresi ed ironia. Prepararsi poi ad un mix di improvvisazioni folk, pop e ad ascoltare nuove interpretazioni di musiche da film con i banditi del jazz, i “Jazzbanditen”, un gruppo internazionale che riuscirà a far ballare tutti. Un’esplosione di suoni arriva poi dai musicisti dei “Bifunk”, che si esprimono in un insieme di sonorità folk-metropolitane, con pezzi di ispirazione blues, latini, soul e le atmosfere delle street band, in uno show da vivere con tutti i sensi. I “Ramsch&Rosen” sono invece un duo con un grande repertorio che spazia da vecchie canzoni popolari a nuove composizioni originali. Musica tradizionale e contaminazioni moderne sono alla base delle melodie fatte di voci, violini e armoniche degli “Alma”, che riescono a manipolare un eclettico kit di strumenti e ad emozionare qualsiasi tipo di pubblico. Folklore balcanico, ritmi latini, stravolgenti pezzi klezmer diventano intensi nelle note del giovane quartetto dei “Großmütterchen Hatz Salon Orkestar”, che ad ogni spettacolo producono un incredibile umorismo e suscitano un’irrefrenabile voglia di danzare. E sono in 4 anche gli “Herbert Pixner Project”, che utilizzano gli strumenti tipici della musica alpina per dar vita a nuovi suoni e a diversi scenari sonori. Arriva direttamente dalla Norvegia “Sigrid Moldestad”, proclamata musicista dell’anno nel 2010 nel suo Paese e tra le più richieste nel panorama folk popolare del Nord Europa. Violinista e cantante, è cresciuta in un villaggio dalle forti tradizioni ed ha cominciato a suonare già dall’età di 10 anni. Per questo i brani della tradizione e le sue composizioni personali non sono mai scontati. Chitarra classica, violoncello e voce vibrano grazie al talento dei “The Golden Fields”, trio folk, soul, pop, jazz, con sprazzi di tango, flamenco e musica classica. Le note volano poi dall’Alto Adige a Lubiana, passando per Parigi, Buenos Aires e il Messico, con l’energia internazionale dei “TriOlé”. International come il miscuglio di espressioni musicali folk e rock e le diverse tradizioni che convergono nei talenti dei “Nolunta’s” che si esibiscono con 2 chitarre acustiche, fisarmonica, basso, batteria e percussioni, e che arrivano dalla vicina località di Ortisei, in Val Gardena. Un mix di musica trascinante sul palco itinerante di Swing on Snow lo porta anche la band “Wally und die sieben Geier“ che vuol dire “Wally e i sette avvoltoi“: è formata dalla fisarmonicista e cantante Erika Stucky e dal settetto austriaco “da Blechhauf’n” per una coinvolgente performance condita di jazz, pop, blues e ritmi popolari.

 

 

Piccoli eroi alle prese con il Winter Survival Camp

Dal 23 febbraio al 5 marzo 2015, mini escursionisti imparano le più divertenti tecniche di sopravvivenza tra la neve delle Dolomiti dell’area vacanze Alpe di Siusi

di Ram

 

winter survivalMilano, 14 febbraio – Baby esploratori alle prese con avventurose tecniche di sopravvivenza nel regno innevato delle Dolomiti (Patrimonio Mondiale UNESCO) dell’area vacanze Alpe di Siusi (Seiser Alm/Südtirol). Dal 23 febbraio al 5 marzo 2015, i bimbi dai 7 anni in su accompagnati dai genitori si destreggiano tra le esperienze del Winter Survival Camp, imparando a costruire igloo, a riconoscere le tracce degli animali selvatici, a capire come comportarsi nell’ambito di un’operazione di salvataggio ad alta quota, con l’aiuto degli amici a 4 zampe. Lunedì 23 febbraio e 2 marzo, i piccoli vivono “Un giorno da eroi”. Con partenza da Compaccio partecipano ad una vera e propria operazione di soccorso tra la neve, gareggiando nella ricerca di oggetti nascosti sotto la coltre bianca, nel più breve tempo possibile. Martedì 24 febbraio e il 3 marzo invece i mini escursionisti si immergono nel bosco seguendo le tracce lasciate dagli animali. A guidarli nella coinvolgente ciaspolata nella natura, un esperto cercatore che racconterà appassionanti storie sugli animali dell’Alpe di Siusi. Venerdì 27 febbraio e giovedì 5 marzo i bambini vestono i panni degli abitanti delle terre ghiacciate del Nord e si impegnano, mattone di ghiaccio sull’altro, nella costruzione di un vero e proprio igloo. Dopo aver realizzato la casetta, si sorseggia insieme un tè a base di ingredienti raccolti durante l’esperienza, per capire come sopravvivere anche con i mezzi più semplici. Per partecipare alle divertenti esperienze del Winter SurvivalCamp bisogna presentarsi attrezzati di abiti caldi, cappello, guanti, stivali, zaino, bevande e spuntini. Ci si può iscrivere fino al giorno prima dell’evento entro le 17.00. È necessario l’accompagnamento di un adulto e il limite massimo di partecipanti è di 30 persone. I prezzi a settimana per tutto il programma (per un adulto e un bimbo) sono di 90 euro, mentre ogni persona in più paga 40 euro. Un evento (per un adulto con bambino) costa 35 euro, ogni persona supplementare paga invece 15 euro.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]om