Non si placa la rivolta turca. Ancora scontri nella notte

turkish_rebelRoma, 5 giugno – La Turchia brucia. Brucia di rabbia. Brucia per il susseguirsi di scontri fra popolazione civile e forze di polizia determinati dalla protesta contro il governo del premier islamico Recep Tayyip Erdogan.

La feroce repressione delle manifestazioni avvenute in tutto il Paese avrebbe provocato 3 morti e 3mila feriti, alcuni dei quali  640-864 exam  gravi. Istanbul, Ankara e Hatay sono le città in cui la rivolta si è fatta più estrema e la la polizia è intervenuta usando lacrimogeni e idranti. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]