Alessandro Olivi, Eduardo Marco Fernanez Marquez, Roberto Pallini: alla neurochirurgia del Policlinico Gemelli riconoscimento del WOIR

«Quella dei medici è una professione eroica in cui chi la esercita deve confrontarsi ogni giorno con i momenti di maggiore fragilità dell’essere umano: la scoperta di una malattia e la speranza di una cura» sottolinea il Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale per le Relazioni Internazionali

policlinico-gemelli10Roma, 5 febbraio  – «Un reparto dove si infondono speranze» dichiara Emilia Lordi-Jantus, Segretario Generale della World Organization for International Relations (WOIR), riferendosi al Reparto di Neurochirurgia del Policlinico Gemelli dove i funzionari della WOIR (www.woirnet.org) hanno potuto riscontrare un’eccellenza a livello europeo. Un’eccellenza che la WOIR ha avuto occasione di osservare e riscontrare a tutti i livelli: dagli infermieri ai medici, fino ad arrivare al nuovo direttore, il Prof. Alessandro Olivi che è riuscito a portare una ventata di novità. Il professore viene dagli Stati Uniti dove ha fatto parte per molti anni del National Comprehensive Cancer Network (NCCN), il panel di esperti che definisce le linee guida statunitensi. Disponibili, secondo quanto osservato dalla WOIR, sono tutti i medici di questo reparto, di grande competenza e sempre attenti, come il Prof. Eduardo Marcos Fernandez Marquez, direttore della Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia, persona di una grande umanità. Tra le migliaia di interventi realizzati dal Prof. Eduardo Marcos Fernandez Marquez anche quello che ha consentito di impiantare la prima mano bionica che “sente” gli oggetti: caldo, freddo, consistenza. Una protesi in grado di trasmettere sensazioni tattili al cervello e di far manipolare gli oggetti con la giusta forza, come una mano vera. O come il Prof. Roberto Pallini, anch’egli una persona di grande umanità, autore di 169 pubblicazioni indicizzate su Pubmed, con un’attività didattica documentata da numerosi incarichi di insegnamento sia presso i corsi di laurea che presso le scuole di specializzazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e con un’attività chirurgica articolata in migliaia di interventi da primo operatore.

LA WOIR

Fondata nel 1978 per iniziativa di Emilia Lordi-Jantus, già funzionaria dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) e del Programma Alimentare Mondiale (WFP), la World Organization for International Relations (WOIR) si prefigge di contribuire in maniera indipendente allo sviluppo e all’applicazione delle Relazioni Internazionali e di preservare così l’armonia nel mondo. La WOIR è un’organizzazione internazionale che si propone dunque di sostenere gli sforzi volti ad eliminare i motivi di conflitto tra le nazioni, promuovere la cooperazione internazionale ed operare al servizio della causa della pace e della difesa dei diritti umani. I settori di intervento prioritari della WOIR (global issues) includono: pace e sicurezza, sviluppo, diritti umani, questioni umanitarie, diritto internazionale, cambiamenti climatici, ambiente, alimentazione e agricoltura, acqua e risorse naturali, salute. La WOIR è accreditata presso il Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali delle Nazioni Unite come organizzazione internazionale non governativa (OING). (Info: www.woirnet.org)

Trento, nuova tassa sul turismo: l’allarme di Sergio Divina (LN)

Secondo Divina la nuova tassa sul turismo preannunciata da Alessandro Olivi, vice presidente della provincia di Trento,  mette a serio rischio un settore già duramente colpito dalla crisi
Trento_mappaRoma, 8 gennaio – ”Non abbiamo mai attraversato periodi così neri. Il turismo trentino ha visto assottigliarsi sensibilmente il numero di strutture ricettive per incapacità di resistere alla crisi. Non si riesce più nemmeno a pagare le attuali imposte e tasse. Il turismo russo, che ha tamponato in questi ultimi anni il calo generale, è sceso del 40%. Questo è il quadro attuale”. E’ l’allarme riguardo il comparto del senatore trentino Sergio Divina, vicepresidente del gruppo della Lega Nord, il quale indica i provvedimenti preannunciati da Alessandro Olivi, vice presidente della provincia di Trento ”fuori da ogni logica”della pubblica amministrazione. In una intervista pubblicata ieri dal quotidiano l’Adige, l’esponente del partito democratico traccia il suo programma e tra le  priorità per l’anno appena iniziato, ripresenta la volontà di far passare la tassa sul turismo, sino ad oggi ampiamente demonizzata,  oltre a una profonda riforma dell’agenzia del lavoro e la riorganizzazione della pubblica amministrazione. ”Invece di sostenere  un settore strategico in difficoltà,  l’assessore Olivi promette una nuova tassa sul turismo” tuona Divina, in difesa del settore più redditizio per la provincia trentina“ Gli operatori pensano sia matto ma non lo possono dire, io sì! Quante tasse già pagano che fra il resto non possono detrarre come Imu ed Irap……c’era bisogno di un nuovo colpo ai fianchi per uccidere i pochi che sono riusciti a sopravvivere alla crisi?”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]