“Mettere il bene nella rete”, la sesta opera di misericordia dell’era digitale secondo i frati del Santo

Social network e web come strumenti di evangelizzazione 2.0  

slider_13_video6Roma, 19 Aprile – L’evangelizzazione oggi passa sempre di più attraverso social network e strumenti digitali. Per questo, una delle opere di misericordia attualizzate proposte dai frati della basilica del Santo di Padova è il “Mettere il bene nella rete”. A dirlo è, questo martedì, padre Alberto Tortelli nella sesta video-meditazione dei Tredici martedì con sant’Antonio. «Attraverso questi mezzi l’opera di Antonio di evangelizzazione, di promozione, di riconciliazione continua grazie all’agire dei suoi frati, che ogni giorno vi si dedicano. Anche molti giovani si avvicinano alla basilica attraverso i nuovi mezzi di comunicazione che diventano strumento di accoglienza, di guida spirituale e talvolta di discernimento vocazionale». In particolare internet e i social network legati alla Basilica sono ogni giorno una straordinaria opportunità di incontro e dialogo. Se da sempre il santuario antoniano costituisce un faro nel cammino di tante persone che alla tomba del Santo cercano conforto e luce, questo prezioso ministero di ascolto, accoglienza e riconciliazione, oggi portato avanti dai frati, si prolunga e si dilata in tutto il mondo anche attraverso la stampa e i moderni mezzi di comunicazione. Oggi alle 17.00 sarà trasmessa via web la diretta streaming dalla basilica di sant’Antonio della santa messa ea seguire la preghiera della Tredicina in onore di sant’Antonio

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]