Le relazioni d’amore oggi

Alberto Melloni, storico del cristianesimo, parla della relazione d’amore nella contemporaneità lunedì 25 maggio alle 18.30 alla Fondazione Campostrini.

 

 

Alberto MelloniVerona, 23 maggio – L’universo dei legami d’amore appare oggi frammentato e sotto pressione da chi rivendica un accesso al matrimonio fin qui negato, o da chi aspira a un’istituzione meno rigida. Affronta l’argomento controverso quanto mai attuale Alberto Melloni, storico del cristianesimo, nell’incontro “Un’unità possibile. La relazione d’amore nella contemporaneità”, lunedì 25 maggio alle 18.30 alla Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 2, a Verona. Dialoga insieme a Davide Assael, ingresso libero. «Oggi il matrimonio è sempre più messo sottopressione – spiega Alberto Melloni –. Da un lato le coppie che possono convolare a nozze sembrano avere sempre meno voglia di farlo, preferendo forme di convivenza regolata o meno, dall’altro chi non ha dalla legge vigente il permesso di sposarsi, come le persone omosessuali, sente di più il bisogno di farne ricorso. La riflessione storica oggi è necessaria poichè il tema della relazione è quanto mai un terreno minato sin dal passato, dall’unione per puro consenso all’introduzione dell’autorità». Spesso ci si dimentica che la secolarizzazione ha ereditato il matrimonio dal Concilio di Trento, con tutti i limiti e le contraddizioni che esso aveva: un matrimonio contratto ordinato a fini che prescindevano dall’amore. Una riflessione per ripensare ai legami, alla fragilità della vita e come e l’esperienza cristiana si interroga. Alberto Melloni proprio su questi temi ha di recente pubblicato il libro in Amore senza fine, amore senza fini. Appuntini di storia su chiese, matrimoni e famiglie (Il Mulino, Bologna, pagg. 142, € 12). Tanti gli argomenti affrontati come matrimonio religioso e matrimonio civile, le battaglie per il divorzio, per l’interruzione volontaria della gravidanza, per la contraccezione ormonale, contro l’accanimento medicale. Alberto Melloni insegna Storia del cristianesimo all’Università di Modena – Reggio Emilia e dirige la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII di Bologna. Dal 2001 scrive sulCorriere della Sera e collabora con la Rai. L’incontro è patrocinato dal Comune di Verona, dalla Provincia di Verona e dalla Regione del Veneto ed è realizzato con il contributo della Banca Popolare di Verona. Si svolge presso la Sala conferenze della Fondazione Centro Studi Campostrini in via Santa Maria in Organo, 2/4, Verona.

 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com