ALBA MEDITERRANEA presenta la CROCIERA DELLA LEGALITÀ

Questa mattina la partenza di “Idrusa” dal Circolo della Vela Bari per le 8 tappe della legalità 
 
20150612_210920Roma, 9 Maggio – È partita dal Molo Borbonico del porto di Bari, questa mattina, la prima “crociera della legalità” organizzata nell’ambito del progetto ALBA MEDITERRANEA SAILING TEAM – MESSAGGERI DI LEGALITÀ, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, per promuovere la cultura e la pratica della legalità attraverso l’esperienza della navigazione a vela. La prima delle otto tappe del suo percorso sarà Brindisi, dove l’imbarcazione arriverà questa sera. A bordo di “Idrusa” di Paolo Montefusco, campione mondiale di vela, un equipaggio composto dai ragazzi che stanno partecipando al percorso rieducativo di Alba Mediterranea. Dopo Brindisi l’imbarcazione farà tappa a San Foca, Otranto, S. M. di Leuca, Gallipoli, Porto Cesareo, e approderà a Taranto il 16 maggio. In ogni località toccata dalla crociera ci saranno interventi di animazione sui temi della legalità intesa quale pratica quotidiana e soggettiva, sviluppati in incontri tra i giovani componenti dell’equipaggio della barca di ALBA MEDITERANEA e gli studenti di almeno un istituto scolastico, di primo e/o di secondo grado, presso ciascun approdo. Alla presentazione di questa mattina, svoltasi nei saloni del Circolo della Vela Bari, partner dell’iniziativa, hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni insieme ai volontari di Alba Mediterraanea e ai ragazzi protagonisti del progetto.

Lecce, “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Presentati  gli equipaggi che parteciperanno alla Regata Internazionale Brindisi-Corfù

 

 

messaggeri_fotoLecce, 6 giugno – Al via con la Regata Internazionale Brindisi-Corfù (Grecia) – 10-12 Giugno 2015, il progetto “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale. Si tratta di un intervento teso alla diffusione della legalità tra i giovani grazie alla “velaterapia” e dell’impatto dei percorsi nautici sul benessere psico-fisico delle persone. Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, punta a trasformare giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in equipaggi di barche a vela e «messaggeri di legalità» capaci di attivare sul territorio della provincia di Lecce e nell’intera Puglia azioni di diffusione della cultura della legalità. Il mare e la navigazione a vela diventano strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e di inclusione sociale. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, il rispetto e la condivisione di regole. A sposare e appoggiare l’iniziativa partner importanti come Consorzio Emmanuel (operativo nell’area del recupero di soggetti svantaggiati e del loro avviamento al lavoro e che attualmente raggruppa 14 Cooperative Sociali), CSVSalento (Centro Servizi Volontariato Salento, che promuove servizi e azioni progettuali innovative mirate a sostenere lo sviluppo delle odv salentine) e Assonautica Puglia (l’associazione per la nautica da diporto, partecipata da Unioncamere, che tutela e favorisce il diportismo ed il turismo nautico italiano), “Idrusa di Paolo Montefusco” che imbarcherà tra il suo equipaggio per la regata Brindisi-Corfù , 4 ragazzi di Alba Mediterranea che stanno seguendo il percorso messaggeri di legalità. L’integrazione di competenze ed ambiti di intervento dei vari partner garantisce la realizzazione di un progetto altamente innovativo e di grande impatto sociale, aprendo la strada in Puglia delle azioni di “social innovation”. Da tempo Alba Mediterranea ha avviato le attività di preparazione dei ragazzi per la partecipazione a  regate veliche competitive e di sperimentare, così, un percorso di avvicinamento al mare ed alla barca a vela attraverso un sistema innovativo di intervento in grado di incidere sugli ostacoli sociali, economici e di sistema che impediscono a tali ragazzi di vivere l’emozione di “andar per mare” e contemporaneamente coinvolgerli, in qualità di «messageri della legalità», in una consistente serie di attività di animazione territoriale sulla legalità.

Coinvolte nel progetto le basi nautiche:

  1. Gallipoli,presso Assonautica di Lecce, ANMI – Associazione Nazionale Marinai D’Italia
  2. Otranto, presso Lega Navale Italiana – Assonautica di Lecce
  3. Brindisi, presso Assonautica di Brindisi
  4. Bari, presso Circolo della Vela di Bari
  5. Taranto, presso Programma Sviluppo – Jonian Sea – Molo Sant’Eligio

Le regate veliche a cui parteciperanno come equipaggio i ragazzi di Alba Mediterranea:

 

  1. Regata Internazionale Brindisi-Corfù (Grecia) – 10-12 Giugno 2015
  2. Trofeo 800 Martiri – Erikussa (Grecia) – Otranto – 13-14 Giugno 2015
  3. Regata – Otranto – Brindisi – 19 Giugno 2015

 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]