31ª Regata Internazionale Brindisi – Corfù

Tra l’equipaggio di Idrusa di Montefusco Sailing Project di Paolo Montefusco studenti leccesi del progetto Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità
 
Senza-titolo-20
Il mare e la vela come strumenti di inclusione sociale
 
Roma, 08 Giugno  – Partita dal Porto di Brindisi la XXXI Regata velica Internazionale Brindisi-Corfù (8-10 Giugno 2016) con ilrinnovato sodalizio tra Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità, e Idrusa di Montefusco Sailing Project al comando di Paolo Montefusco, campione mondiale di vela, uniti per una nuova avventura straordinaria: regatare ancora insieme dopo i successi e i trofei conquistati nell’edizione 2015. Otto studenti e tre imbarcazioni protagonisti della regata : Antonio, Francesco, Roberto, Marino, Dario, Alessandro, Ivan e Mario, sono i nomi dei sette ragazzi dell’Istituto Nautico di Gallipoli (Le) e uno dell’USSM di Lecce, tra i 16 e i 17 anni sono partiti  suddivisi a bordo di, Idrusa,  Sambarcamo, un First 35 e Sea Gal Magique, come veri e propri equipaggi per ritrovare se stessi e la propria strada verso il successo scolastico dopo una lunga preparazione, con oltre 12 uscite in mare e il trasferimento delle imbarcazioni da Gallipoli ad Otranto. I ragazzi in gara alla Brindisi-Corfù. rientrano nel progetto “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale, con partener Consorzio Emmanuel, CSV Salento e Assonautica Puglia e la fattiva collaborazione anche del Comando Reparto Operativo Aereonavale Puglia della Guardia di Finanza. I ragazzi destinatari dell’intervento vengono segnalati dalle USSM – Uffici Servizi Sociali per i Minorenni di Taranto, Lecce, Bari e Brindisi sotto la direzione del Centro Giustizia Minorile per la Puglia. Si tratta di un intervento teso alla diffusione della legalità tra i giovani grazie alla “velaterapia” e dell’impatto dei percorsi nautici sul benessere psico-fisico delle persone. Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, punta a trasformare giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in equipaggi di barche a vela e «messaggeri di legalità» capaci di attivare sul territorio della provincia di Lecce e nell’intera Puglia azioni di diffusione della cultura della legalità. Il mare e la navigazione a vela diventano strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e di inclusione sociale. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, il rispetto e la condivisione di regole. L’integrazione di competenze ed ambiti di intervento dei vari partner garantisce la realizzazione di un progetto altamente innovativo e di grande impatto sociale, aprendo la strada in Puglia delle azioni di “social innovation”. Da tempo Alba Mediterranea ha  avviato le attività di preparazione dei ragazzi per la partecipazione a  regate veliche competitive e di sperimentare, così, un percorso di avvicinamento al mare ed alla barca a vela attraverso un sistema innovativo di intervento in grado di incidere sugli ostacoli sociali, economici e di sistema che impediscono a tali ragazzi di vivere l’emozione di “andar per mare” e contemporaneamente coinvolgerli, in qualità di «messageri della legalità», in una consistente serie di attività di animazione territoriale sulla legalità.
 
QUALCHE DATO:
 
Nel 2015, oltre 80 studenti iscritti ai per-corsi, 64 hanno iniziato, in 56 hanno concluso il primo modulo, mentre 43 hanno concluso il secondo modulo, propedeutico per la partecipazione a regate veliche competitive; 33 hanno partecipato alle seguenti regate veliche:
1. Regata Internazionale Brindisi-Corfù (Grecia) – 10-12 Giugno 2015 – PRIMI in tempo reale con Idrusa di Poncho Montefusco, 31° con Gavia.
2. Trofeo 800 Martiri – Merlera (Grecia) – Otranto – 13-14 Giugno 2015 – PRIMI in tempo reale con Idrusa di Poncho Montefusco.
3. Trani – Dubrovnik (Croazia) -“Trofeo Pennetti” – 1-2 Luglio 2015 – Arrivati oltre il tempo massimo, come altre 20 imbarcazioni, su trenta iscritte.
4. Gallipoli – Trofeo Rotary Cup Governor – 13 Settembre 2015 – Secondi della Categoria.
5. Gallipoli – Trofeo del Rivellino – 20 Settembre 2015 – Secondi della Categoria. Un ragazzo è stato premiato come il più giovane velista.
6. Gallipoli – Regata Gallipoli-Torre San Giovanni-Gallipoli – 04 Ottobre 2015 – Terzi della Categoria.
7. Campionato autunnale di Gallipoli – Settembre-Ottobre 2015 – Primi della categoria.
8. Campionato invernale di Gallipoli – Novembre e Dicembre 2015 – Secondi della categoria

CROCIERA DELLA LEGALITÀ Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale

Conferenza stampa di presentazione e partenza. Sabato 7 Maggio 2016, ore 10, Circolo della Vela Bari – Molo Borbonico
alba-medRoma, 6 Maggio – Sabato 7 maggio alle 10 nella sede del Circolo della Vela Bari al Molo Borbonico (all’interno del porto commerciale) si terrà la conferenza stampa di presentazione della crociera della legalità organizzata nell’ambito del progetto ALBA MEDITERRANEA SAILING TEAM – MESSAGGERI DI LEGALITÀ, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, per promuovere la cultura e la pratica della legalità attraverso l’esperienza della navigazione a vela. La CROCIERA DELLA LEGALITA’ parte da Bari, e toccherà nel suo percorso Brindisi, San Foca, Otranto, S. M. di Leuca, Gallipoli, Porto Cesareo, e approderà a Taranto: otto tappe dal 7 al al 16 maggio, che saranno scandite da altrettanti interventi di animazione sui temi della legalità intesa quale pratica quotidiana e soggettiva, sviluppati in incontri tra i giovani componenti dell’equipaggio della barca di ALBA MEDITERANEA e gli studenti di almeno un istituto scolastico, di primo e/o di secondo grado, presso ciascun approdo. E’ l’imbarcazione “Idrusa” di Paolo Montefusco, campione mondiale di vela, a navigare per oltre 400 miglia con a bordo un equipaggio di ragazzi che stanno partecipando al percorso rieducativo di Alba Mediterranea. Obiettivo dell’iniziativa è contribuire a far percepire la legalità non come sistema normativo da imporre a pena di sanzioni, ma come codice interiorizzato che aiuti a sviluppare le potenzialità dell’individuo, accrescendo le sue capacità di essere un membro responsabile del proprio gruppo sociale.
 
Alla presentazione dell’iniziativa parteciperanno:
 
Cosimo Prisciano – Presidente Alba Mediterranea
 
Simonetta Lorusso
Presidente Circolo della Vela di Bari
 
Carmela Pagano
Prefetto di Bari
 
Antonio Decaro
Sindaco del Comune di Bari
 
Riccardo Greco
Presidente del Tribunale per i minorenni di Bari
 
Francesca Perrini
Direttrice CGM – Centro Giustizia Minorile di Bari
 
Giuseppe Esposito
Direttore Generale – Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni
 
Domenico De Michele
Ammiraglio Ispettore (CP) Guardia Costiera – Bari
 
Maurizio Muscarà
Comandante Reparto Operativo Aereonavale di Bari
 
Alberto Lategola
Presidente FIV – Federazione Italiana Vela – Ottava Zona – Puglia

“Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale

 DSC_0154Brindisi, 19 settembre, 2015- Nuova sfida per i ragazzi di “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” che dopo le vittorie alla XXX Regata Internazionale Brindisi – Corfù 2015, e il 2° posto del VIII° Trofeo “Rotary Cup Governor” del 13 settembre scorso a Gallipoli, si prepara ad affrontare il XVII° “Trofeo Rivellino” – Domenica 20 Settembre 2015 – Gallipoli, puntando a conquistare il primo posto. La partenza è presvista alle ore 9.00 dal Marina Bleu Salento ( Lungo Mare Marconi G., Gallipoli ) mentre alle ore 17.00 la premiazione sarà nell’imponente Castello di Gallipoli (Piazza Imbriani). Superare le barriere del disagio sostenendo e promuovendo iniziative di solidarietà ed educazione attraverso lo sport per rendere meno difficile la quotidianità è il motore di “Alba Mediterranea”. Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, prosegue nel lavoro degli obiettivi previsti dal progetto “Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio civile nazionale. L’attività di Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale guidata da Cosimo Prisciano, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, e mira alla diffusione della cultura della legalità attraverso un’azione di sistema fondata sulla “velaterapia” ed interventi di sensibilizzazione territoriale alla legalità, trasformando giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in veri e propri equipaggi di imbarcazioni a vela e “messaggeri di legalità” capaci di attivare sul territorio della pugliese azioni di sensibilizzazione alla legalità. L’utilizzo di strumenti come il mare e la navigazione a vela permettono un eccezionale occasione per l’adozione di comportamenti ispirati al rispetto delle norme di convivenza civile in prospettiva del bene comune. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, la condivisione di regole. Nella realizzazione del progetto sono coinvolti: gli Uffici dei Servizi Sociali per i Minorenni di Lecce, Taranto, Brindisi e Bari, le basi nautiche di Gallipoli, Otranto, Brindisi, Bari, Taranto, comunità e ragazzi in carico ai servizi sociali di Comuni pugliesi oltre 50 ragazzi che tra il 2015 e il 2016 parteciperanno in totale a 10 regate regionali ed internazionali. “Continuano a Gallipoli i percorsi con i giovani segnalati dall’Ufficio dei Servizi Sociali per i minori di Lecce e dalle varie comunità leccesi aderenti al progetto; particolarmente importante ed impegnativo è il percorso avviato con una comunità di ragazzi di Alessano, che stanno dando il meglio per il raggiungimento di un ottimo risultato finale. Continuiamo ad accettare l’adesione di altri giovani per farli diventare prodi condottieri di Alba mediterranea”- afferma Cosimo Prisciano, Presidente di Alba Mediterranea.

“Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale
foto Fabio Taccola

Foto di Fabio Taccola

Lecce, 10 settembre,  2015-Nuova sfida per i ragazzi di “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” che dopo le vittorie alla XXX Regata Internazionale Brindisi – Corfù, si prepara ad affrontarne altre due: il VIII° Trofeo “Rotary Cup Governor” – Domenica 13 Settembre 2015 – Gallipoli e la XVII° “Trofeo Rivellino” – Domenica 20 Settembre 2015 – Gallipoli, presentando alla stampa gli equipaggi sabato 12 Settembre alle ore 11.00 presso il Bellavista Club – Caroli Hotels – Corso Roma 219 – Gallipoli. Superare le barriere del disagio sostenendo e promuovendo iniziative di solidarietà ed educazione attraverso lo sport per rendere meno difficile la quotidianità è il motore di “Alba Mediterranea”. Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, prosegue nel lavoro degli obiettivi previsti dal progetto “Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio civile nazionale. L’attività di Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale guidata da Cosimo Prisciano, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, e mira alla diffusione della cultura della legalità attraverso un’azione di sistema fondata sulla “velaterapia” ed interventi di sensibilizzazione territoriale alla legalità, trasformando giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in veri e propri equipaggi di imbarcazioni a vela e “messaggeri di legalità” capaci di attivare sul territorio della pugliese azioni di sensibilizzazione alla legalità. “Continuano a Gallipoli i percorsi con i giovani segnalati dall’Ufficio dei Servizi Sociali per i minori di Lecce e dalle varie comunità leccesi aderenti al progetto e particolarmente importante ed impegnativo è il percorso avviato con una comunità di ragazzi autistici Alessano; continuiamo ad accettare l’adesione di altri giovani per farli diventare “prodi condottieri” di Alba mediterranea”- afferma Cosimo Prisciano, Presidente di Alba Mediterranea. Nella realizzazione del progetto sono coinvolti: gli Uffici dei Servizi Sociali per i Minorenni di Lecce, Taranto, Brindisi e Bari, le basi nautiche di Gallipoli, Otranto, Brindisi, Bari, Taranto, comunità e ragazzi in carico ai servizi sociali di Comuni pugliesi oltre 50 ragazzi che tra il 2015 e il 2016 parteciperanno in totale a 10 regate regionali ed internazionali.
Alla conferenza stampa interverranno :
Introduce : Antonio Dell’Anna – Vicepresidente di Alba Mediterranea
Perrini Francesca, Direttore CGM – Centro Giustizia per i minori di Puglia
Attilio Maria Daconto, C.F. (CP) – Comandante – Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli
Valeria Pace, Psicologa di Alba Mediterranea
Michele De Simone, Presidente Circolo della Vela Gallipoli
Francesco Nobile, Presidente Rotary Club Gallipoli
Pantaleo Ernesto Bacile, Presidente Lega Navale Italiana Sez. di Gallipoli
Carmelo Scorrano, Presidente ANMI – Associazione Nazionale Marinai D’Italia – Gallipoli
Salvatore Della Bona –Direttore Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL di Lecce
Malcarne Alfredo – Presidente Assonautica Nazionale e Assonautica di Puglia
Ferrocino Daniele – Presidente Consorzio Emmanuel
Quarta Antonio – Direttore Centro Servizi Volontariato Salento
Salvatore Sergio – Prof. Università del Salento
Spedicato Luigi – Prof. Università del Salento
Giurgola Antonella – Direttore USSM – Ufficio Servizi Sociali per i minorenni di Lecce
Attilio Caroli, Direttore Caroli Hotels
Guido Aprea, Commissario prefettizio Città di Gallipoli
Luigi Perrone, Presidente ANCI Puglia

Modera l’incontro : Mimmo Prisciano – Presidente di Alba Mediterranea

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]