PROSEGUONO I “LABORATORI DIDATTICI DEL PANE” NELLE SCUOLE PRIMARIE DI CERVIA A CURA DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE CASA DELLE AIE PER IL 2017.

[AdSense-A]

È in programma un nuovo appuntamento del programma dei  “Laboratori didattici del pane” promossi all’Associazione Culturale Casa delle Aie CerviaMercoledì 25 gennaio 2017 il laboratorio si svolgerà al mattino, in orario scolastico, nella Scuola Primaria “Enrico Fermi”di Pisignano e coinvolgerà la classe 2ª .

Sono 14 gli appuntamenti complessivi dell’anno scolastico 2016-2017, mirati a coinvolgere le seconde classi delle Scuole Primarie della realtà cervese e delle zone limitrofe del Primo, Secondo e Terzo Istituto Comprensivo. Le iniziative sono finalizzate a recuperare e a valorizzare le tradizioni romagnole legate al ” ciclo del pane”. Il periodo di svolgimento dei laboratori va dal 5 ottobre 2016 al 10 maggio 2017: Gli incontri si svolgono nell’arco della mattinata, a partire dalle ore 9. Presentano ed animano l’iniziativa, all’interno della scuola,  Alfio Troncossi, esperto di tradizioni gastronomiche cervesi e romagnole e Marina Rosetti, nel suo ruolo di “sfoglina” ed appassionata del recupero e valorizzazione dei prodotti locali.

Coordinano l’attività dei laboratori e collaborano attivamente alla loro gestione Miriam Montesi e Mario Stella.

Il “laboratorio” costituisce l’occasione per ricostruire l’intero ciclo del pane partendo dalla semina del grano nei campi, alla mietitura, alla trebbiatura, alla macinazione del grano per ricavare la farina. Questa costituisce la materia prima per poi andare alle fasi di preparazione dell’impasto del pane, all’utilizzo della gramola (in dialetto grâma), alla cottura nel forno, fino al consumo del pane e alla sua conservazione.

Il ciclo del pane che viene rievocato, e dimostrato praticamente con il coinvolgimento dei bambini, è quello della tradizione romagnola della prima metà del Novecento.

 

Oltre ai laboratori didattici legati al ciclo del pane, nell’anno scolastico 2016-2017, sono in programma 14 “Laboratori di cucina romagnola” riservati alle Scuole primarie di Cervia.

A questi si aggiungono anche 9 “Laboratori di cucina romagnola” rivolti all’Istituto Alberghiero (IPSEOA), sia alle Aie che nei locali dell’Istituto.

I laboratori si svolgono con la collaborazione attiva della gestione del Ristorante della Casa delle Aie che fa capo ai fratelli Battistini. Le iniziative hanno anche il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cervia.

L’organizzazione dei laboratori è gratuita per le scuole.

UN NUOVO APPUNTAMENTO DEI “LABORATORI DI CUCINA ROMAGNOLA PROMOSSI DALL’ASSOCIAZIONE CASA DELLE AIE”

[AdSense-A]

La classe coinvolta per l’anno scolastico 2016-2017 è la 5ª A della Scuola Primaria Aldo Spallicci 

È in programma, per martedì 17 gennaio 2017 a partire dalle ore 9, nello storico edificio della Casa delle Aie, un nuovo appuntamento dei 13 “Laboratori di cucina romagnola”, promossi dall’Associazione Culturale Casa delle Aie per l’anno scolastico 2016-2017, rivolti alle Scuole primarie di Cervia. La classe coinvolta è la 5ª A della Scuola Primaria Aldo Spalliccii di Cervia. Le iniziative sono mirate a recuperare e a valorizzare le tradizioni gastronomiche cervesi e romagnole. La partecipazione all’iniziativa è a titolo gratuito e il Comune di Cervia collabora mettendo a disposizione il servizio di trasporto.

Il laboratorio didattico sta avendo un grande successo ed è coordinato e gestito da Mario Stella e Miriam Montesi e si avvale della collaborazione attiva della gestione della Casa delle Aie, che fa capo ai fratelli Battistini. Un esperto di tradizioni gastronomiche locali, Alfio Troncossi in una sala della Casa delle Aie, fornisce, con aneddoti e racconti, una prima informazione sulle tradizioni alimentari e gastronomiche del nostro territorio.

Gli studenti vengono accompagnati alla scoperta di quattro specialità tipiche romagnole: strozzapreti, cappelletti, tagliatelle e naturalmente della piadina romagnola. E’ l’occasione per conoscere come si fa la pasta sfoglia, come si usa il matterello, come si prepara l’impasto della piadina e dei primi piatti della tradizione romagnola. Gli studenti partecipanti vengono suddivisi in piccoli gruppi che le “sfogline” della Casa delle Aie coordinate da Marilena Bardi, seguono con grande disponibilità e professionalità. I ragazzi vivono l’esperienza straordinaria di manipolazione e preparazione di questi piatti e cibi tradizionali. Il momento conclusivo dell’iniziativa è naturalmente quello più gustoso. I primi piatti e la piadina preparati nell’arco della mattinata vengono cucinati dal personale delle Aie nella cucina e serviti in una delle sale del ristorante. E’ un momento che gli studenti dimostrano di gradire particolarmente e che è la degna conclusione di un’esperienza diretta di scoperta dei cibi tradizionali locali.

I “Laboratori di cucina romagnola” rivolti alle scuole primarie si collocano all’interno di un programma più ampio di iniziative. Analoghi laboratori sono stati avviati in collaborazione con l’IPSEOA “Tonino Guerra” (Istituto Alberghiero), sia nei locali scolastici che alle AIE. Sono stati avviati “laboratori didattici legati al ciclo del pane”, rivolti alle classi seconde delle Scuole primarie di Cervia.

I laboratori si svolgono con la collaborazione della gestione del Ristorante della Casa delle Aie che fa capo ai fratelli Battistini. Le iniziative hanno il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cervia.

BOOKCITY MILANO dal 22 al 25 ottobre 2015

Incontri con gli autori / spettacoli / reading / laboratori / mostre. Vivere Milano nei libri e nelle parole degli scrittori

downloadMilano, 1 ottobre- Dal 22 al 25 ottobre 2015, dopo la straordinaria partecipazione di pubblico registrata nelle passate edizioni, anticipata per accompagnare la conclusione dell’Expo, torna BOOKCITY MILANO, manifestazione dedicata al libro e alla lettura e dislocata in tutta la città, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dal Comitato promotore BookCity composto da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri, sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con AIE (Associazione Italiana Editori), con il sostegno di AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani) e LIM (Librerie Indipendenti Milano). BOOKCITY MILANO si avvale di Intesa Sanpaolo come main partner, oltre al contributo di ARCUS e Fondazione Cariplo. Partecipano come partner Gioco del Lotto, Fastweb, Poste Italiane, Pirelli; partner tematico AcomeA SGR; con il supporto di Borsa Italiana; sponsor: Federazione della Carta e della Grafica, Comieco, Canon, CiyLife, Fondazione Fiera Milano, FPE, Fondazione Zoe’ Zambon Open Education, ibs.it, Lavazza, Novamont; legal advisor Bird&Bird. Si ringrazia IGPDeacaux e Spontini. BookCity Milano è un evento ExpoinCittà e di Milano Città del Libro 2015.“BookCity Milano è ormai un modello di grande successo capace tuttavia di una continua rigenerazione grazie alle innovazioni che ogni anno porta al suo programma – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. Quest’anno sono stati coinvolti nuovi spazi, come il Laboratorio Formentini appena inaugurato e il Museo delle Culture, e ideate nuove iniziative, come Bookcity Young. Un programma ricchissimo pensato per avvicinare ancora più pubblico al piacere della lettura e per stimolare nuovi approcci alla conoscenza nei lettori già appassionati: un obiettivo coerente con l’investitura di Milano a ‘Città del Libro’ per l’anno 2015.” BOOKCITY MILANO è una manifestazione che si articola in più giorni, durante i quali vengono promossi più di 800 eventi, incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte di biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo. BOOKCITY MILANO, grazie a decine di soggetti culturali ed economici, coinvolge l’intera filiera: editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti letterari, traduttori, grafici, illustratori, blogger, fino a lettori, scuole di scrittura, associazioni e gruppi di lettura, il mondo delle scuole e dell’università. Una promozione capillare della lettura e della scrittura attraverso diverse e originali modalità di avvicinamento e coinvolgimento di lettori di ogni età. Luca Formenton, presidente del comitato promotore, dichiara “BookCity è ormai radicata nel tessuto culturale della città e fortemente voluta dai cittadini. Per questa ragione e per consolidarne l’attività, il comitato promotore si trasformerà  a breve in Associazione BookCity Milano con un proprio statuto e una propria organizzazione.”La quarta edizione di BOOKCITY MILANO sarà inaugurata giovedì 22 ottobre alle ore 20.30, all’Area ex Ansaldo: Isabel Allende riceverà il Sigillo della Città dalle mani del sindaco di Milano Giuliano Pisapia e dialogherà con Barbara Stefanelli. La manifestazione si chiuderàdomenica 25 ottobre, alle ore 21, al Teatro Franco Parenti con Claudio Magris in dialogo con Ferruccio De Bortoli. In un anno di straordinaria visibilità e apertura internazionale per Milano, arrivano a BOOKCITY tra gli altri il Premio Nobel Herta Müller, Adrien Bosc, Irene Brežná, Edward Carey, Jeffery Deaver, Amitav Gosh, Hélène Grémillion, Kristin Harmel, Joanne Harris, Jonas Jonasson, Julie Kagawa, Judith Katzir, Hape Kerkeling, Mary Kubica, Maria Tatsos, Björn Larsson, Guillaume Long, Fiston Mwanza Mujila, Luis Sepúlveda, Nassim Taleb, Abraham Yehoshua, Kim Young Ha, Theodore Zeldin. Il 9 ottobre, alle 18.30, al Castello Sforzesco/Tendostruttura dell’AcquaVillage ci sarà un’anteprima di BOOKCITY con Beppe Severgnini. Tra le iniziative di BOOKCITY Bookcity Young, decine di eventi a cura del Sistema Bibliotecario di Milano e dei sistemi bibliotecari della Città Metropolitana, articolate in tre progetti: la Cucina delle storie (6-11 anni), Read and Play (musica, racconti e gaming per young adults) e La ballata dei mondi di carta, installazione del Teatro Pane e Mate all’Area ex Ansaldo; Maratown, una camminata di 42 km sotto la guida di Gianni Biondillo, dalla mezzanotte di venerdì alla mezzanotte di sabato, attraverso i quartieri di Milano, con eventi a ogni tappa; due grandi eventi domenica mattina al Castello Sforzesco-Sala Viscontea legati al progetto Carcere; la lettura integrale della Divina Commedia da parte degli studenti del Liceo Classico Cesare Beccaria sabato 24 ottobre. Ma sono numerosi gli eventi che coinvolgono i lettori attraverso forme di spettacolarizzazione e di partecipazione. Giunta alla quarta edizione BOOKCITY MILANO ha deciso di fondare un club per mettersi in ascolto di uno dei pezzi più importanti del mondo dell’editoria: I LETTORI FORTI. BCM Readers Club nasce da un’idea di Trivioquadrivio e de Il Saggiatore in collaborazione con Poste Italiane, con lo scopo di selezionare da tutta Italia 100 lettori forti che a Milano, durante BOOKCITY, si ritrovino per condividere con il mondo dell’editoria e con la città le loro proposte e idee innovative, scambiare esperienze, passioni e visitare i luoghi dove si fa editoria a Milano. BOOKCITY MILANO 2015 conclude l’anno in cui Milano è stata “Città del Libro” con la firma di un Patto locale per la lettura con numerose iniziative dedicate all’editoria. Milano si presenta come capitale dell’editoria italiana con la mostra Milan a place to read, ospitata al Laboratorio Formentini, una delle due sedi con la Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani che ospitano gli eventi dedicati ai “mestieri del libro”. Si festeggiano i 60 anni della Feltrinelli in Galleria Vittorio Emanuele e nelle librerie, i 10 anni di GeMS (con la presentazione di una interessante indagine sulla lettura), i 1.000 titoli della collana La Memoria di Sellerio. L’evoluzione dell’editoria nell’era del digitale viene esplorata a Librinnovando e in diversi incontri, tra cui quello organizzato da Bird&Bird su Internet e la fine della proprietà intellettuale. Raccontare il presente e le sue crisi. Numerosi e interessanti eventi affronteranno l’attualità internazionale: le crisi di Ucraina, il mondo arabo, la Cina, l’Europa, le migrazioni. Particolare attenzione al “caso Italia”, con due giornate a Expo Gate e diversi incontri alla Borsa Italiana. BOOKCITY presenta diversi eventi di notevole valore culturale legati a Expo, tra cui il lancio del  Nuovo Patto per un futuro sostenibile e la riflessione sullo sviluppo di Luciano Carrino, che ha ispirato il padiglione KIP International School a Expo, alla presenza di Eliana Haberkon (FAO).  Alla Fondazione Piero Portaluppi tra sabato e domenica si parlerà dell’Expo tra passato e futuro: si parte dai volumi che rievocano l’edizione parigina del 1899 e quella milanese del 1906 e si arriva alle prospettive future delle Esposizioni Universali e al dibattito sulla destinazione dell’area di Rho Pero. Venerdì 23 ottobre presso la sede di Via Romagnosi 3, verrà presentato il XLIX Annale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli: un bilancio di due anni di attività di Laboratorio Expo, progetto di ricerca curato da Salvatore Veca e legacy scientifica dell’Esposizione Universale. Domenica 25 ottobre si svolgerà una conversazione tra la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia sulla buona politica, mentre molti e interessanti incontri legati al mondo del lavoro si terranno alla Camera del Lavoro. Leggere l’economia, realizzato in partnership con AcomeA SGR, è invece il  nuovo progetto di rilettura di temi economico-finanziari che venerdì 23 e sabato 24 vede protagonisti Tito Boeri e Nassim Taleb. «la Lettura» festeggia il suo quarto compleanno con la mostra GRAPHIC NOVEL. Racconti, cronaca, reportage: le storie disegnate nel supplemento culturale del «Corriere della Sera», rassegna dedicata alle tavole degli artisti che ogni settimana commentano, informano, fantasticano sulla realtà contemporanea esplorando le frontiere del graphic journalism. Dopo l’esordio in Triennale (24 ottobre – 1 novembre), la mostra prosegue  dal 10 novembre negli spazi espositivi dell’Università IULM. Nasce quest’anno la partnership con #FFF2015, il Festival della Narrativa Francese organizzato dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut Français Italia, che porterà a BOOKCITY quattro dei suoi autori con una serie di incontri ospitati dall’Institut Français di Milano. Anche quest’anno il Castello Sforzesco è il cuore pulsante di BOOKCITY, a cui si affiancano diversi spazi della città metropolitana, tra cui biblioteche, librerie, luoghi deputati alla lettura e al libro, spazi insoliti e prestigiose sedi. Il Cortile delle Armi del Castello Sforzesco ospiterà la Libreria in cui saranno in vendita gli oltre 900 volumi presentati a BookCity. Gestita da LIM, l’Associazione che riunisce 26 Librerie Indipendenti Milanesi, accoglierà molti autori della rassegna, che avranno una postazione dedicata alla firma dei libri. BOOKCITY MILANO è dislocato in circa 200 spazi della città metropolitana, tra cui musei, teatri, biblioteche, librerie, luoghi deputati alla lettura e al libro, spazi insoliti e prestigiose sedi. Anche quest’anno BOOKCITY MILANO si articola in poli tematici, destinati al dialogo su temi specifici: ARTE | Palazzo Reale, Sala Conferenze dell’Assessorato alla Cultura, BAMBINI | Muba e Biblioteche del Sistema Bibliotecario di Milano,  CINEMA | La Triennale di Milano, CULTURE| Museo delle Culture, DIGITALE | Area Ex Ansaldo,  ESPOSIZIONI UNIVERSALI | Fondazione Portaluppi,  FOTOGRAFIA | Frigoriferi Milanesi,IMPRENDITORIA E LAVORO | Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte,  ITALIA | Expo Gate , MAFIE | Archivio di Stato, MEDICINA E SALUTE | Ospedale Maggiore, Ca’ Granda, MESTIERI DEL LIBRO | Biblioteca Sormani e Laboratorio Formentini,  MILANO | Fondazione Catella, MUSICA| Teatro Dal Verme e Istituto dei Ciechi, PENSIERO E INNOVAZIONE | Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo Da Vinci”, POESIA | Casa delle Arti Spazio Alda Merini, SCIENZA | Museo Civico di Storia Naturale, SOSTENIBILITÀ | Sustainability Hub Lavazza Novamont, SPETTACOLO | Piccolo Teatro Chiostro Nina Vinchi e Teatro Franco Parenti, SPORT | Arena Civica, STORIA | Museo del Risorgimento e Casa della Memoria, VIAGGIO | Touring Club.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]