I suoni e i ritmi dell’Ah-Um Milano Jazz Festival animano l’Isola per tutto il mese di maggio

D’Alfonso: “Un appuntamento che permetterà di vivere e riscoprire uno dei quartieri più dinamici della città nel segno della musica, ritrovandone l’antica anima popolare”  

news_36645_imageMilano, 7 maggio  – I ritmi e le emozioni del  jazz  invadono l’Isola. Presentata oggi a Palazzo Marino la XIII edizione dell’Ah-Um Milano Jazz Festival in programma dal 9 al 24 maggio nel quartiere più dinamico della città, l’Isola. A illustrare a stampa e operatori il ricco programma di performance e appuntamenti musicali l’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale coordinatore del DUC Isola, con la presenza del direttore artistico della manifestazione, Antonio Ribatti. “Questo appuntamento, che si inserisce nel contesto di Expo in Città, animerà il quartiere per tutto il mese di maggio e  mette al centro dell’offerta musicale uno dei quartieri più dinamici della città, con una forte anima creativa, sapientemente animato dal DUC- Isola, uno dei Distretti più attivi nella promozione e valorizzazione degli spazi urbani come fondamentale supporto alla coesione sociale e territoriale”. Così l’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale Franco D’Alfonso che prosegue: ”Grazie a questo Festival giunto alla sua XIII edizione, invitiamo i milanesi a scoprire a riappropriarsi degli spazi urbani – sia in centro sia in periferia – affinché tornino a essere protagonisti della vita musicale e culturale della città”.   “Milano conferma la sua vocazione di capitale italiana  dello spettacolo dal vivo” così commenta l’assessore alla Cultura Filippo del Corno che continua: “Questo festival porta importanti appuntamenti musicali sul territorio e valorizza la lunga tradizione jazzistica della nostra città. Si tratta di un ulteriore iniziativa che va ad arricchire la ricca offerta culturale in questi periodo di Expo”. Il Festival, il primo a carattere territoriale della città di Milano, è realizzato dal Collettivo Jam con la collaborazione del Distretto Urbano del Commercio-Isola e della NAU Records, con il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia e la media partnership di Radio Statale. L’Ah-Um Milano Jazz Festival, sotto la direzione artistica di Antonio Ribatti, con i suo ritmi animerà l’intero quartiere Isola investito da un’onda di jazz e, ad aprire le danze di questa edizione, il 9 maggio al Teatro Sala Fontana, il NAU JAZZ DAY, un’intera giornata dedicata ai nuovi progetti targati NAU Records: Paolo Calandrino Trio, Slanting Dots, Rosario Di Rosa Trio e Roberto Cecchetto Core Trio. Il 13 maggio, al celeberrimo Blue Note, Marco Massa e Tiziana Ghiglioni saranno protagonisti di un omaggio al genio di Chet Baker, nel giorno esatto dell’anniversario della sua scomparsa. La novità più importante della XIII edizione è il Maletto Prize, concorso per band emergenti ideato da Antonio Ribatti e Gianni Barone e dedicato alla memoria del grande giornalista Gian Mario Maletto. Il 14 maggio le otto band selezionate si esibiranno nei luoghi del circuito Isola Jazz Club; il gruppo vincitore otterrà un contratto discografico con la NAU Records. La serata del 16 maggio, al Teatro Sala Fontana, si aprirà all’insegna dei giovani talenti con la premiazione della band vincitrice del Maletto Prize. Dopo, sarà la volta di un doppio set musicale: Nuit Francaise Duo di Cecile Delzant e Emanuele Francesconi e, a seguire, Klezmer in Paris.  E anche il 23 maggio il Teatro Sala Fontana sarà lo scenario di un doppio appuntamento in musica: dapprima il trio composto da Jay Clayton, Tiziana Ghiglioni e Tiziano Tononi; a seguire, l’Extemporary Vision Ensemble di Francesco Chiapperini. Francesca Ajmar Quarteto, infine, concluderà la XIII edizione dell’Ah-Um Milano Jazz Festival il 24 maggio al Teatro Sala Fontana. Il Festival sarà arricchito anche da una serie di eventi collaterali: dalla presentazione del Dizionario del jazz italiano il 15 maggio al vernissage della mostra Barolo Jazz Shot, dai dj set con Lele Di Mitri, fino al workshop con Jay Clayton.  Il 24 maggio, infine, in Piazza Gae Aulenti, si terrà il Parada workshop, laboratorio-spettacolo con i ragazzi di Bucarest.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]