Il Garda degli agrumi

Ad Aprile, gli agrumi e le limonaie del Lago di Garda protagonisti di una manifestazione e del Weekend tra i Giardini d’Agrumi dei Lakefront Boutique Hotels, a Gargnano (BS).

image006Roma, 14 febbraio – Chiudete gli occhi e respirate. Quello che sentite è un inconfondibile profumo di agrumi. Eppure non siete in Sicilia. E questo canto d’acqua che accarezza le orecchie con note lievi non esce dai polmoni del mare ma dal diaframma del lago, che sembra immobile osservatore e testimone di un panorama che usufruisce del suo specchio statico e invece è un instancabile traghettatore di emozioni e di ricordi. Quella della coltivazione dei limoni sulla riva gardesana è una tradizione che risale al tredicesimo secolo, inaugurata dai frati Francescani, che immaginarono un modo inedito di sfruttare il clima temperato del luogo. Oggi, l’antica pratica non è più così diffusa ma resistono ancora alcuni avamposti che non si arrendono alle leggi della produzione di massa e a tutti i costi, riconvertendo le limonaie in un simbolo segreto di un turismo diverso che assomiglia più all’esperienza di qualcosa di speciale, che non a una semplice gita fuori dalla porta del quotidiano. A Gargnano (BS), l’Hotel Gardenia al Lago e l’Hotel Du Lac – a 30 km da Desenzano e da Riva del Garda – sono i due cuori pulsanti di Lakefront Boutique Hotels, l’etichetta che la famiglia Arosio – proprietaria di una rara limonaia coperta, con legni originali – ha voluto apporre su una concezione diversa del soggiorno in albergo sul Lago di Garda. Tra l’1 e il 3 aprile 2016, Weekend tra i Giardini d’Agrumi ne riassume l’essenza. Il pacchetto comprende 2 notti con mezza pensione Gourmet con menu di quattro portate dedicati agli agrumi di Gargnano e un’iniziativa speciale, riservata a chi sa apprezzare il valore della lentezza e mantenere un segreto fatto di storia e di profumi che riguardano da vicino il paesino di Gargnano, le vicende legata alla permanenza di D.H. Lawrence e la tradizione delle limonaie. Dopo l’aperitivo di benvenuto del venerdì nella storica cantina dell’Hotel Gardenia al Lago e la presentazione della manifestazione con approfondimento sulla storia dell’agrumicoltura dell’Alto Garda, le giornate di sabato e domenica sono dedicate alla riscoperta e alla valorizzazione degli agrumi e delle limonaie di Gargnano. Un percorso esclusivo conduce i partecipanti attraverso giardini privati, eccezionalmente visitabili, dove venivano e vengono ancora coltivati gli agrumi. L’evento comprende una mostra, presso il Chiostro di S. Francesco, delle varietà di agrumi coltivati nell’alto Garda e degli attrezzi un tempo utilizzati per l’agrumicoltura.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]