Calabria, Caligiuri: “I poli tecnico-professionali opportunità di lavoro per i giovani calabresi”

Un investimento iniziale di 9 milioni di euro, amplia e qualifica l’offerta formativa della scuola calabrese, collegandola sempre di più con il mondo del lavoro.
CaligiuriRoma, 13 agosto –  “Le attività dei dieci Poli Tecnici Professionali gia’ partiti istituiti dalla Regione Calabria riprenderanno a settembre con il nuovo anno scolastico offrendo nuove opportunità di crescita per i giovani calabresi, essendo orientati sui settori strategici dell’economia regionale, quali il turismo e l’agroalimentare”. Con queste parole l’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri ha formulato gli auguri di buon lavoro ai Dirigenti Scolastici delle scuole capofila, che hanno raggruppato quasi tutti gli istituti turistici, alberghieri e agrari e circa 100 imprese.
L’Assessore ha  invitato a proseguire con impegno l’attività intrapresa nei mesi scorsi, che, con un investimento iniziale di 9 milioni di euro, amplia e qualifica l’offerta formativa della scuola calabrese, collegandola sempre di più con il mondo del lavoro.
Le scuole capofila che hanno avviato l’attivita’ sono gli istituti superiori: “Renda” di Polistena, “Gangale” di Ciro’ Marina, “Pertini-Santoni” di Crotone, “Piria” di Rosarno, “Gagliardi” di Vibo Valentia, “Alberghiero” di Paola, “Karol Wojtyla” di Castrovillari, “Alberghiero” di Soverato, “Mancini” di Cosenza e “Vittorio Emanuele II” di Catanzaro.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]