Agenzia ICE: Consiglio dei Ministri nomina nuovo CDA, Michele Scannavini Presidente

“Massimo impegno per favorire lo sviluppo internazionale delle imprese italiane” 

Senza-titolo-6

Roma 31 maggio 2016 – Il Consiglio dei Ministri ha nominato oggi i nuovi componenti del Consiglio di amministrazione di Agenzia-Ice: Giuseppe Mazzarella, Niccolò Ricci, Michele Scannavini, Luigi Pio Scordamaglia. Licia Mattioli, nominata nel 2014, rimane ancora in carica fino al 2018. Nei prossimi giorni il Consiglio di amministrazione, così ricostituito, procederà alla nomina del nuovo Presidente: Michele Scannavini.  Manager internazionale con un passato in gestione di business e responsabilità crescenti in diversi settori industriali –  particolarmente nel settore del lusso – Scannavini ha così commentato:   “Sono particolarmente contento e orgoglioso di potere dare un contributo allo sviluppo internazionale delle nostre imprese. La crescita del Made in Italy nel mondo rappresenta un obiettivo affascinante cui mi dedicherò con impegno e grande senso di responsabilità”.  Laureato in Economia alla Bocconi nel 1984, ha svolto la prima fase della sua carriera in ambito marketing e commerciale in aziende come Procter&Gamble, Galbani e Ferrari. In quest’ultima ha ricoperto il ruolo di direttore marketing e commerciale dal 1992 al 1998. Nel 1999 è passato in Fila (abbigliamento sportivo) come Amministratore Delegato. Nel 2002 ha lasciato l’Italia entrando a far parte del management di Coty, leader nel settore dei profumi e cosmetica, con sede a Parigi e New York. Scannavini ha quindi ricoperto il ruolo di Presidente di CotyPrestige, la divisione lusso del gruppo, e successivamente, nel 2012, è stato  nominato Ceo di Coty Group. Nel 2013 ha guidato Coty alla quotazione al NYSE. Da ultimo Scannavini e’ stato business advisor per aziende nel settore moda/lusso e dal 2015 membro del Cda di Tod’sGroup.

 

Mise: Scalfarotto presiede Comitato Investimenti Esteri

Tra i primi risultati conseguibili figura la sottoscrizione di protocolli d’intesa tra Mise, Agenzia ICE e Regioni allo scopo di coordinare l’attività promozionale, l’identificazione delle opportunità e l’assistenza agli investitori esteri.

scafarotto_comitato_investimenti_esteri_11maggio2016Roma, 12 maggio 2016 – Si è riunito oggi al Ministero dello Sviluppo Economico, il Comitato Investimenti Esteri, con la partecipazione della Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome. Presieduto dal Sottosegretario Scalfarotto, l’incontro aveva l’obiettivo di proseguire ed estendere la collaborazione tra Amministrazioni centrali e regionali in merito alle politiche e agli strumenti operativi per attrarre investimenti esteri. Al punto di vista degli Assessori si è aggiunto quello del Comitato per l’internazionalizzazione e gli investitori esteri di Confindustria, volto ad identificare priorità e possibili linee d’intervento comuni. Tra i primi risultati conseguibili figura la sottoscrizione di protocolli d’intesa tra Mise, Agenzia ICE e Regioni allo scopo di coordinare l’attività promozionale, l’identificazione delle opportunità e l’assistenza agli investitori esteri. Nel corso dello scorso anno sono stati sottoscritti i primi accordi con la Regione Lombardia e la Regione Toscana. Il Comitato è stato istituito dal DL 133/2014 art. 30 (Sblocca Italia) convertito con modificazioni dalla Legge 164/2014, allo scopo di fornire indirizzi condivisi ed univoci in materia di politiche per attrarre capitali nel nostro Paese e favorire la sinergia tra le diverse Amministrazioni coinvolte nei principali progetti avviati da investitori stranieri.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]