Sesso in aereo, il sogno di tanti diventa realtà

[AdSense-A]

 

La compagnia Love Cloud ha creato un servizio privato per soli 799 dollari

Senza-titolo-20

Il sesso in aereo è una fantasia comune che solo in pochi fino ad ora sono riusciti a realizzare, come dimostra la ricerca effettuata dal motore di ricerca di viaggi per voli e hotel www.jetcost.it, che incrociando vari sondaggi è arrivato a dire che un passeggero spagnolo su sei ha avuto un rapporto sessuale in volo e  il 14% del personale di cabina ha avuto un rapporto con un passeggero. Per tutti quelli che non hanno potuto soddisfare questa fantasia per la paura di essere colti in flagrante, o per quel 23% che ha ammesso di averlo fatto nel sondaggio di Jetcost ma di essere stato scoperto, oggi questo desiderio diventa alla porta di tutti: la compagnia aerea Love Cloud ha creato infatti un servizio privato che comprende il sorvolo di Las Vegas a bordo di un Cessna 421 Golden Eagle, appositamente attrezzato con letto, luci soffuse, filodiffusione con colonna sonora che può essere fornita dagli stessi passeggeri, oltre a tutto il necessario per il sesso sicuro e divertente. Inoltre, è prevista la possibilità di scegliere tra volo diurno o notturno: di giorno si può fare un giro sorvolando il Gran Canyon, il Lago Mead e la diga di Hoover, oppure si può scegliere quello notturno con sorvolo della luminosa Las Vegas,  con volo radente della Strip, la via principale lunga 6.4 chilometri e famosa in tutto il mondo. E una volta tornati a terra, la coppia riceverà un certificato e potrà scattare una foto ricordo accanto all’aereo. Per chi quindi vuole concedersi questa esperienza quest’estate ci sono tre livelli di offerta: Silver (40 minuti di volo a 799 dollari), Gold (un’ora a 999 dollari),  Platinum (un’ora e mezza per 1.399 dollari ) e in tutte le offerte c’è la tessera vip per diventare membri della Mile High Club. In aggiunta, si offre un Pacchetto Romantico che comprende il trasporto da e per l’hotel in limousine, una dozzina di rose, cioccolatini e una bottiglia di champagne, per soli 299 dollari extra. Tuttavia, secondo Jetcost, Love Cloud non è la sola compagnia a offrire questo tipo di servizi, ad esempio Flamingo air propone una cosa simile, ma in modo meno esplicito; offre un volo romantico con cioccolatini e champagne da un’ora su un aereo privato, con apposita tendina per separare i passeggeri dal pilota al prezzo di 495 dollari; di sicuro meglio di una fila di cuscini sul pavimento, se qualcuno cerca più del romanticismo. Antoine Michelat, co-fondatore di Jetcost ha dichiarato: “Anche se è stato scritto molto sugli incontri sessuali sugli aerei, ed è sempre stata una delle più grandi fantasie dei passeggeri, una cosa è avere un rapporto sessuale con il vostro partner nella vasca da bagno di un aereo, lontano dagli occhi degli altri passeggeri, un’altra è farlo al proprio posto, circondati dagli altri passeggeri, famiglie con bambini o persone di religione o morale diversa. Credo davvero che questa opzione di Love Cloud soddisfi in pieno le fantasie di molti passeggeri senza scandalizzare tutti gli altri”.

A 5 anni guida un aereo, baby aviatore a Pechino

20130903_duoduo3

Bimbo costretto da padre padrone a  imprese da  minisuper eroe per finire su prime pagine dei giornali. Entra in Guinness  primati per aver pilotato per 35 minuti un aereo leggero.

 

di Clara Ballari

 
Roma, 3 settembre – La notizia e la foto del decollo dall’aerodromo sono state postate dal padre di un bimbo di soli 5 anni di Pechino su weibo, il twitter cinese: “il suo primo volo è stato un successo , non ha avuto paura nemmeno un secondo”, ha commentato l’uomo sul social network, dopo l’impresa compiuta dal figlioletto che ha sorvolato con un aereo leggero per 35 minuti un parco cittadino, coprendo una distanza di 30 chilometri.
Non è la prima volta che il padre di Duoduo, questo il soprannome del piccolo, balza agli onori delle cronache sempre per altre imprese che hanno visto protagonista suo figlio.
L’anno scorso infatti aveva costretto il bimbo a correre, con solo gli slip addosso, a Central Park in una New York coperta dalla neve e con una temperatura di 13 gradi sotto lo zero. Continue Reading

Rilasciate le tre ‘femen’ agli arresti in Tunisia

femenLe tre attiviste europee arrestate per avere manifestato a Tunisi per Amina tornano a casa Roma,27 giugno – Detenute da circa un mese per aver protestato a seno nudo a Tunisi in favore di Amina Tyler, 19enne attivista tunisina rea di aver postato le sue foto anche lei a seno nudo su Facebook per protesta contro la condizione femminile dell’Islam, le tre militanti europee del gruppo Femen sono state scarcerate oggi. Si tratta delle francesi Pauline Hillier e Marguerite Stern insieme alla tedesca Josephine Markmann che proprio nella giornata di ieri si erano viste confermare la condanna a quattro mesi di carcere anche dal giudice di appello. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com