Roberto Fabbri dopo il successo negli Stati Uniti torna in Italia

[AdSense-A]

 

Date estive che partiranno sabato 16 luglio da Acqui Terme!

Senza-titolo-7

Dopo il successo riscosso negli Stati Uniti e l’uscita del video del brano “DON’T LET ME BE MISUNDERSTOOD”,  ROBERTO FABBRI torna live in Italia con una serie di appuntamenti che lo impegneranno per tutta l’estate e lo vedranno protagonista sul palco con i suoi brani più celebri. Queste le date: sabato 16 luglio nell’ambito del festival “Musica IN Estate” ad Acqui Terme presso la Sala Consigliare insieme al Roberto Fabbri Guitar Quartet (per l’occasione composto da Roberto Fabbri, Paolo Bontempi, Nicola Giannelli e Riccardo Rocchi), il 23 luglio a Fiuggi in occasione della “10° Edizione Festival Internazionale della Chitarra”, il 29 luglio a Trevi per “Trevi in Musica 2016, International Guitar Festival, l’ 8 agosto a Brno (Repubblica Ceca) per il 25th Annual International Guitar Festival, il 15 agosto a Herceg Novi (Montenegro) nell’ambito del “Guitar Art Summer Festival”, il 27 agosto a Iseo per l’”Iseo Acoustic Franciacorta 2016” e il 3 settembre alla “14° edizione del Festival chitarristico internazionale delle due città” di Treviso. L’ultimo singolo di Roberto Fabbri, “DON’T LET ME BE MISUNDERSTOOD”, è ispirato alle celebre cover dei Santa Esmeralda e anticipa l’uscita del nuovo album d’inediti previsto per l’inverno. Il video è stato prodotto da Sony con la regia di Matteo Vicino, soggetto e sceneggiatura di Piero Balzoni, costumi di Maurizio Jovine, ballerine Elena Presti e Flaminia Candelori, Roberto Fabbri Guitar Quartet: Roberto Fabbri , Paolo Bontempi, Leonardo Gallucci e Luigi Sini. Tutti i chitarristi suonano delle chitarre Ramirez, le stesse che usava Andres Segovia e di cui Fabbri è il testimonial italiano. Il video di “DON’T LET ME BE MISUNDERSTOOD” è visibile su Vevo al seguente linkhttp://www.vevo.com/watch/roberto-fabbri/Dont-Let-Me-Be-Misunderstood/IT5081500068«Qualche tempo fa riordinando i mie vinili, ritrovo la versione disco dei Santa Esmeralda di Don’t le me be Misunderstood – racconta Roberto Fabbri – Da ragazzo mi aveva colpito per l’uso delle chitarre classiche, così la metto sul piatto e sin dalle prime note decido di realizzarne una versione per il mio ensemble. Essendo però un chitarrista classico, voglio dare un’impronta personale alla nuova versione, e l’ispirazione mi viene dalla visione del film su Paganini con protagonista il violinista David Garrret che proprio all’inizio del film si lancia in una virtuosa esecuzione del capriccio n.5. Ecco l’idea fondere il classico con il pop, unire Paganini ai Santa Esmeralda! La scelta della location, il ponte della musica di Roma, sta a significare proprio l’unione, sia fra generi musicali che fra le persone, i ponti uniscono, i muri dividono… In questa ottica ho affidato così allo sceneggiatore Piero Balzoni l’idea da cui è poi nato il soggetto: un musicista classico di strada con una ballerina, cui vengono incontro dei musicisti gitani, dallo scontro iniziale nasce l’incontro, perché la musica fa superare qualsiasi barriera, qualsiasi preconcetto, va oltre e la splendida regia di Matteo Vicino è riuscita a trasmettere questo messaggio».

 

Roberto Fabbri è l’unico chitarrista italiano a comparire nel “PURE EMOTIONS – CLASSICAL GUITAR LOVE”, uno dei più importanti progetti antologici ideati e pubblicati da Sony Classical Italia per la stagione autunno-inverno 2014-2015. La raccolta, attualmente in vendita esclusiva su iTunes, racchiude i brani dei chitarristi più virtuosi del catalogo Sony Classical, fra cui Andrés Segovia e Julian Bream. All’interno dell’album, sono inseriti tre brani composti ed interpretati da Roberto Fabbri (“Rainbow Song”, “Il cavaliere errante” e “Inside me), che si conferma così come uno dei più apprezzati chitarristi, sia per l’emozione che sa creare all’ascolto sia per il suo virtuosismo. Il suo ultimo disco “Nei tuoi occhi”, disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle  piattaforme streaming, è una raccolta di 17 composizioni inedite in cui ognuna narra una storia, un sentimento, un luogo o un avvenimento con l’obiettivo di riportare la chitarra classica al grande pubblico e negli importanti cartelloni concertistici. Il disco comprende“Fantasia sin palabras”, la composizione commissionata a Roberto Fabbri dal XXVI Festival Internacional Andrés Segovia 2012 di Madrid. Fabbri ha firmato un contratto con l’etichetta Sony Classical (distribuita da Sony Music in Italia e nel mondo), ed è l’unico italiano a far parte dell’esclusivo gruppo di chitarristi classici Sony formato da Julian Bream, John Williams, Los Angeles Guitar Quartet e Sharon Isbin.

Salvador Dalì ad Acqui Terme con Cuvage

La cantina piemontese inaugurerà la mostra di  Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme dedicata al talento dell’eclettico Maestro contemporaneo, all’interno della rassegna “Materie dialoganti”

Senza-titolo-3

Roma, 9 Giugno  – I Metodo Classico Cuvage esaltano il genio di Salvador Dalì. Dal 16 luglio al 4 settembre 2016, i riflettori della cantina Cuvage e dei suoi spumanti metodo classico si accenderanno sulle opere ed il talento di Salvador Dalì, nell’ambito di “Materie dialoganti”, la mostra allestita all’interno del Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme (AL), in occasione della 45° edizione dell’Antologica acquese. Un evento dall’incredibile valore artistico, sostenuto dalla cantina piemontese, sponsor dell’esposizione, che brinderà allo spirito multidimensionale del surrealista spagnolo, grazie al progetto dell’architetto Adolfo Francesco Carozzi, curatore della rassegna. L’unione tra la prestigiosa cantina di Acqui Terme e l’arte eterogenea di Dalì pennellerà i tratti dello spumante Metodo Classico in una cornice onirica, durante l’inaugurazione della mostra venerdì 15 luglio, alle ore 18.30, all’interno del Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme. Cuvage regalerà inoltre un’esperienza unica: l’abbinamento tra la visita alla sua “cattedrale delle bollicine” e quella alla mostra dedicata a Dalì. La proposta dell’azienda piemontese è un tour che porta alla scoperta dei segreti dello spumante Metodo Classico e allo stesso tempo invita ad ammirare le tele del maestro spagnolo. A coloro che visiteranno la cantina, per tutta la durata della mostra, Cuvage offrirà infatti l’ingresso omaggio all’esposizione di Palazzo Liceo Saracco ad Acqui Terme, che continuerà fino al 4 settembre 2016.

 

LA MOSTRA: La mostra proseguirà fino al 4 settembre osservando i seguenti orari: dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22.30. Pitture, sculture, illustrazioni, grafica, elementi di arredo: l’anima poliedrica dell’artista contemporaneo si colora di un’ampia tonalità di mezzi espressivi, che si caratterizzano per la diversità dei materiali e l’utilizzo di tecniche particolari. “Materie dialoganti”  è dunque un’esposizione variegata che segue il filo conduttore della coerenza dello stile surrealista, volto ad esprimere messaggi, indurre sensazioni e creare suggestive atmosfere, cariche di simbolismi e figure ricorrenti. Locali interni e spazi esterni saranno il palcoscenico dell’eclettica produzione del grande Maestro: dalle opere di grandi dimensioni, all’arte sulla carta, passando per i giochi di luce e colore in continuo movimento del vetro, e terminando con dodici oggetti in oro, componenti d’arredamento e sculture monumentali. Una mostra dal forte impatto visivo, in grado di suscitare negli spettatori le emozioni più disparate, all’interno di un metodo espressivo fantastico ed allo stesso tempo iconografico.

 

LE VISITE ALLA CANTINA: Chi vuole scoprire l’affascinante mondo degli spumanti piemontesi, immerso nell’incantevole panorama di una delle aree vitivinicole più suggestive d’Italia, Patrimonio dell’Unesco, ha l’occasione di intraprendere un viaggio nel gusto e nella qualità delle produzioni enologiche di Cuvage, ad Acqui Terme. A chi desidera conoscere come avviene la produzione dello spumante, Cuvage apre le porte della sua prestigiosa cantina, per svelare i segreti che stanno alla base dei suoi vini ed offrire in degustazione le specialità gastronomiche del territorio. Tutti i giorni, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:00, i visitatori (su prenotazione) possono lasciarsi guidare in un itinerario che approfondirà il mondo della spumantizzazione  del metodo classico, frutto di lunghe attese finalizzate allo sviluppo della complessità nei prodotti. Al termine del tour, si potranno assaggiare tre vini della produzione, in abbinamento ad alcune specialità della gastronomia locale.

Cuvage sposa l’arte di Vittorio Valente

11 giugno prossimo alle ore 18 presso la galleria GlobArt Gallery ad Acqui Terme

Senza-titolo-26

Roma, 8 Giugno – L’artista genovese Vittorio Valente, indiscusso protagonista dell’arte contemporanea, con al suo attivo innumerevoli presenze in mostre e rassegne non solo nazionali, sarà protagonista l’ 11 giugno prossimo alle ore 18 presso la galleria GlobArt Gallery ad Acqui Terme in occasione della sua mostra personale dal titolo “punte molli”. Nell’antologica a lui dedicata, ancora in collaborazione con CUVAGE, Sabato 11 Giugno ore 18:00 presso i locali della GlobArt Gallery saranno esposte sia le opere storiche sia quelle più recenti, sempre e comunque caratterizzate dalla similpelle siliconica a formare cellule, griglie, guerrieri silenziosi e strani esseri biomorfi , tutti caratterizzati dalle “Punte molli” che danno anche il titolo alla mostra. La manifestazione sarà ancora una volta l’occasione per sottolineare l’attenzione che riserva Cuvage per il mondo dell’arte, coniugando le eccellenze nei due settori non così lontani come a prima vista parrebbe:  emozioni e piacevoli sensazioni proprie della qualità e del buon gusto.   L’evento costituirà inoltre l’occasione per presentare anche il voluminoso bel catalogo della mostra antologica, ove saranno pubblicate tutte le opere in esposizione presso i locali della GlobArt Gallery di Acqui Terme fino all’11 Luglio prossimo. Infine sarà esposta anche l’opera realizzata appositamente dall’artista durante la sua performace effettuata presso la cantina CUVAGE: Valente ha infatti ricoperto un magnum di Pas Dosè con la sua inconfondibile simil-pelle siliconica, rendendolo di fatto un prezioso “pezzo unico” da collezione.

Cuvage sorprende la tappa piemontese di “TASTE & DRIVE”

Il metodo classico ha coniugato i piaceri del palato al gusto dell’avventura, ospitando una riuscitissima cena di gala con talk show, all’interno della cantina di Acqui Terme

Senza-titolo-28

Roma, 24 Maggio – Una serata di grande successo, quella avvenuta all’interno della suggestiva sala ottagonale della cantina Cuvage, sabato 7 maggio. “Taste and Drive”, l’evento itinerante firmato Jeep e Salotti del Gusto, ha fatto tappa infatti ad Acqui Terme (AL), proprio per degustare le eccellenze della capitale delle bollicine. Per l’occasione, una sfarzosa cena di gala ha accolto gli invitati esclusivi del mondo dell’imprenditoria, dello spettacolo e della televisione, offrendo in degustazione le punte di diamante del metodo classico, per accompagnare un talk show di alto livello: finanza, economia e analisi del momento storico che il nostro Paese sta attraversando le tematiche affrontate. Tra gli interventi più apprezzati, Marco Predolin, volto noto della televisione e imprenditore di successo, e Fernando Proce, big della radiofonia nazionale e appassionato di finanza, sono stati chiamati dal moderatore Max Viggiani di RTL102.5 ad animare un applauditissimo dibattito. In questo contesto sfavillante, le bollicine Cuvage hanno accompagnato un raffinato menù. “Una serata riuscitissima – hanno commentato gli organizzatori Raffaella Corsi e Alessandro Domanda – Tutto è stato curato nei minimi dettagli, dal cibo ricercato agli allestimenti eleganti e preziosi, in linea con il design della cantina”. Caratterizzata da tecnologie all’avanguardia, Cuvage è una realtà impegnata nella ricerca, al cui interno si operano continue sperimentazioni volte a migliorare tutte le fasi di produzione: dalla fermentazione alla presa di spuma, fino all’imbottigliamento. Un recente traguardo ha inoltre segnato la storia del metodo classico rosé brut di Nebbiolo firmato Cuvage, divenuto DOC, a conferma del suo alto livello qualitativo.

Il metodo classico Cuvage esalta il genio di Salvador Dalì

La cantina Cuvage inaugurerà la mostra di  Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme dedicata al talento dell’eclettico Maestro contemporaneo, all’interno della rassegna “Materie dialoganti”

 

mosaici-ladybe-dali-1610Roma, 18 Maggio – Dal 16 luglio al 4 settembre 2016, i riflettori della cantina Cuvage e dei suoi spumanti metodo classico si accenderanno sulle opere ed il talento di Salvador Dalì, nell’ambito di “Materie dialoganti”, la mostra allestita all’interno del Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme (AL), in occasione della 45° edizione dell’Antologica acquese. Un evento dall’incredibile valore artistico, sostenuto dalla cantina piemontese, sponsor dell’esposizione, che brinderà allo spirito multidimensionale del surrealista spagnolo, grazie al progetto dell’architetto Adolfo Francesco Carozzi, curatore della rassegna. L’unione tra la prestigiosa cantina di Acqui Terme e l’arte eterogenea di Dalì pennellerà i tratti dello spumante Metodo Classico in una cornice onirica, durante l’inaugurazione della mostra venerdì 15 luglio, alle ore 18.30, all’interno del Palazzo Liceo Saracco di Acqui Terme. Cuvage regalerà inoltre un’esperienza unica: l’abbinamento tra la visita alla sua “cattedrale delle bollicine” e quella alla mostra dedicata a Dalì. La proposta dell’azienda piemontese è un tour che porta alla scoperta dei segreti dello spumante Metodo Classico e allo stesso tempo invita ad ammirare le tele del maestro spagnolo. A coloro che visiteranno la cantina, per tutta la durata della mostra, Cuvage offrirà infatti l’ingresso omaggio all’esposizione di Palazzo Liceo Saracco ad Acqui Terme, che continuerà fino al 4 settembre 2016.

 

LA MOSTRA: La mostra proseguirà fino al 4 settembre osservando i seguenti orari: dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22.30. Pitture, sculture, illustrazioni, grafica, elementi di arredo: l’anima poliedrica dell’artista contemporaneo si colora di un’ampia tonalità di mezzi espressivi, che si caratterizzano per la diversità dei materiali e l’utilizzo di tecniche particolari. “Materie dialoganti”  è dunque un’esposizione variegata che segue il filo conduttore della coerenza dello stile surrealista, volto ad esprimere messaggi, indurre sensazioni e creare suggestive atmosfere, cariche di simbolismi e figure ricorrenti. Locali interni e spazi esterni saranno il palcoscenico dell’eclettica produzione del grande Maestro: dalle opere di grandi dimensioni, all’arte sulla carta, passando per i giochi di luce e colore in continuo movimento del vetro, e terminando con dodici oggetti in oro, componenti d’arredamento e sculture monumentali. Una mostra dal forte impatto visivo, in grado di suscitare negli spettatori le emozioni più disparate, all’interno di un metodo espressivo fantastico ed allo stesso tempo iconografico.

 

LE VISITE ALLA CANTINA: Chi vuole scoprire l’affascinante mondo degli spumanti piemontesi, immerso nell’incantevole panorama di una delle aree vitivinicole più suggestive d’Italia, Patrimonio dell’Unesco, ha l’occasione di intraprendere un viaggio nel gusto e nella qualità delle produzioni enologiche di Cuvage, ad Acqui Terme. A chi desidera conoscere come avviene la produzione dello spumante, Cuvage apre le porte della sua prestigiosa cantina, per svelare i segreti che stanno alla base dei suoi vini ed offrire in degustazione le specialità gastronomiche del territorio. Tutti i giorni, dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:30 alle 18:00, i visitatori (su prenotazione) possono lasciarsi guidare in un itinerario che approfondirà il mondo della spumantizzazione  del metodo classico, frutto di lunghe attese finalizzate allo sviluppo della complessità nei prodotti. Al termine del tour, si potranno assaggiare tre vini della produzione, in abbinamento ad alcune specialità della gastronomia locale.

Cuvage: Cantine Aperte è metodo classico, arte e letteratura

L’azienda di Acqui Terme offre una giornata di interessanti approfondimenti per accompagnare il pubblico alla scoperta del Metodo Classico, nella cornice dei paesaggi mozzafiato Patrimonio dell’Unesco

c_bb517c5450Roma, 3 Maggio – Bollicine, ready art e galateo: è una giornata ricca di imperdibili appuntamenti, in una delle aree vitivinicole più suggestive d’Italia, quella proposta da Cuvage in occasione di Cantine Aperte. Domenica 29 maggio, dalle ore 10.00 alle 18.00, la cantina di Acqui Terme  (AL) offrirà a tutti la possibilità di immergersi nel meraviglioso mondo del metodo classico in un filo conduttore fatto di arte ed eleganza. La giornata permetterà infatti di seguire dal vivo l’opera dell’artista Vittorio Valente che sarà poi esposta alla galleria GlobArt di Acqui Terme ma anche di lasciarsi appassionare dai suggerimenti di Barbara Ronchi della Rocca, la più grande esperta di galateo e buone maniere. Dalle 10.00 alle 16.00, dopo aver ricevuto in omaggio un calice da spumante firmato dall’azienda, sarà possibile visitare la cantina e ammirare la galleria del metodo classico Cuvage, vera cattedrale delle bollicine, attraverso i percorsi guidati (costo 10 euro). Al termine, gli ospiti saranno invitati a lasciarsi conquistare dalle dolci note di due spumanti a scelta tra la gamma Cuvage ed una selezione di prodotti tipici del territorio acquese, con la collaborazione dell’azienda Olivieri (http://www.oliveri-piemonte.it). Alle ore 14.30,  l’artista genovese Vittorio Valente realizzerà una vera e propria opera d’arte sotto gli occhi dei visitatori. Si tratterà della creazione di uno dei prestigiosi “contenitori di corpi”: il rivestimento contrassegnato da centinaia di punte siliconiche, morbide al tatto e dalle infinite tonalità, di una confezione Magnum del Nebbiolo d’Alba Doc Rosè Metodo Classico Cuvage. La performance sarà un’anteprima dell’antologica dedicata all’artista, in programma da sabato 11 giugno, presso la GlobalArt di Acqui Terme, con l’immancabile sostegno di Cuvage. La rassegna proseguirà poi alle 16.30, con il prezioso intervento di Barbara Ronchi della Rocca, ospite della cantina, che illustrerà in via eccezionale il suo prossimo scritto in merito al Galateo del vino e delle bollicine. La serata terminerà infine alle ore 18.00, con la presentazione de “I Ristoranti della Tavolozza”, la guida gastronomica curata da Claudio Porchia.

Marilyn Monroe in mostra ad Acqui Terme con cuvage

La cantina piemontese sostiene l’esposizione dedicata all’indimenticata attrice. Tra le opere anche quelle di Andy Warhol e Mimmo Rotella

25 - VINO E ARTE CON CUVAGE MARILYN MONROE ALLA GLOBART GALLERYRoma, 25 novembre – Conto alla rovescia per l’inaugurazione di “Marilyn per sempre”, la mostra sostenuta dalla cantina Cuvage di Acqui Terme che raccoglie l’immagine dell’attrice interpretata da grandi artisti, a partire dall’iconografia pop di Andy Warhol e Mimmo Rotella. Il vernissage, con un brindisi di benvenuto all’insegna dei metodo classico firmati Cuvage, è previsto per sabato 28 novembre 2015 alle ore 18, alla GlobArt Gallery di Acqui Terme (AL). L’esposizione resterà aperta al pubblico da sabato 28 novembre fino al 10 gennaio 2016, e si potrà visitare nei locali di via Aureliano Galeazzo 38 ad Acqui Terme ogni sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.30; gli altri giorni su appuntamento, telefonando al numero 0144 322706. Dopo l’esposizione dedicata a Picasso, Cuvage rinnova il suo impegno per l’arte con una mostra dedicata alla grande Marilyn Monroe.  Con oltre settanta opere, caratterizzate dalla diversità dei materiali e delle tecniche di realizzazione, la GlobArt Gallery insieme a  Cuvage, propone infatti un’interessante raccolta critica dove l’immagine protagonista di Marilyn emerge sempre e comunque come icona riconoscibile. Tra gli artisti esposti alcuni protagonisti del panorama italiano tra gli anni Sessanta e Ottanta come Omar Ronda, Ugo Nespolo, Marco Lodola, Gianni Cella, Dario Brevi; accanto a nomi più contemporanei come Francesco De Molfetta, Vittorio Valente, Massimo Sansavini, Alessandro Di Cola, Lady Be, Carlo Pasini, Roberto Comelli, Alessandro Casati, Antonio De Luca.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]