Collegato agricolo, Agrinsieme: bene ok della Camera, ora si proceda rapidamente ad approvazione definitiva

Soddisfazione del coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Aci agroalimentare per il via libera di Montecitorio: “Positive le misure per i giovani e l’innovazione e quelle volte alla razionalizzazione degli Enti e alle semplificazione delle procedure”.

downloadRoma, 19 febbraio – Il Collegato agricolo alla Legge di Stabilità è un provvedimento importante e atteso. Per questo Agrinsieme esprime soddisfazione per il via libera al testo, in seconda lettura, da parte della Camera dei deputati.  Con oltre cinquanta proposte emendative, molte delle quali portate alla discussione della commissione Agricoltura, parte delle nostre richieste sono state accolte e recepite nel testo licenziato oggi in Aula -spiega il coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari-. Positive in tal senso le misure volte a favorire il ricambio generazionale e l’innovazione, ma anche gli interventi in materia di gestione dei rischi e di razionalizzazione e riordino degli enti vigilati dal Mipaaf, così com’è apprezzabile l’istituzione della Banca delle terre agricole e lo sforzo di semplificazione delle procedure. Nel sottolineare nuovamente lo sforzo e l’impegno che hanno caratterizzato il lavoro della Camera -conclude Agrinsieme- l’auspicio è che adesso anche il Senato proceda in tempi rapidi all’approvazione del disegno di legge chiudendo così, definitivamente, un percorso che dura ormai da oltre due anni.

Auto e Moto d’Epoca Padova, presentata la Cortina Car Club Fabulous Race

Un’importante vetrina per la “corsa favolosa”, protagonista nel salotto culturale di Auto e Moto d’Epoca, inserita tra i grandi eventi dell’automotive presentati dalle più prestigiose Case automobilistiche.

01-maserati_3500sport_vignale-1960Padova, 26 ottobre 2015_Importante trasferta padovana per i soci del Cortina Car Club, ospitati alla manifestazione Auto e Moto d’Epoca 2015 a Padova, l’evento leader per l’Automotive in Italia, in programma fino a domani (attesi più di 80mila visitatori). Lo stand ACI ha visto il lancio delle novità 2016, tra cui la presentazione ufficiale della Cortina Car Club Fabulous Race, evento di punta del club ampezzano che ha inaugurato un nuovo format tra turismo e passione per l’auto. La Fabulous Race è una gara-non gara a guida lenta ma ad alto tasso di divertimento che rispecchia il vero spirito dei collezionisti: gareggiare per “il piacere” della guida, non della velocità. Una manifestazione originale per scoprire, a bordo di auto d’epoca e luxury car, le meraviglie dei luoghi attorno a cui è costruita. E grazie alla app, già disponibile in versione italiana e inglese, la Fabulous Race diventa Fabulous Tour, un vero e proprio viaggio esperienziale ripetibile. La proiezione del mini film dell’edizione 2015 ha dato il via all’incontro: un viaggio sulle orme della Pantera Rosa girata al Cristallo nel 1963 da Blake Edwards, che portò a Cortina David Niven, Peter Sellers, Capucine e Claudia Cardinale, esplorando i luoghi incantati che circondano la Regina delle Dolomiti seguendo le tracce dell’ispettore Clouseau. Sono state inoltre annunciate le date dell’edizione 2016, che si terrà l’ultimo weekend di agosto (26-28).

Catanzaro, tre giorni dedicati agli automobilisti

La “Giornata  dell’Automobilista 2015 ” è dedicata al mondo dei motori, tra neopatentati e veterani delle quattro ruote

 

attachmentCatanzaro, 22 marzo – Organizzato dall’Automobile Club   Catanzaro, termina oggi  la  “Giornata  dell’Automobilista 2015 ” , manifestazione dedicata al mondo dei motori articolata su tre giornate. La kermesse  ha avuto inizio alle ore 11.00 del 20 marzo presso la sala Tricolore del palazzo della Prefettura in piazza Rossi a Catanzaro, con la presentazione del progetto formativo dell’Automobile Club d’Italia, il primo in  Europa del suo genere,  dedicato ai giovani neopatentati e denominato “Ambasciatori della sicurezza stradale ”,oltre alla  relazione principale sulla Sicurezza Stradale a cura del Segretario Generale dell’ ACI dott. Ascanio Rozera . mentre il General Manager DMA –Servizi  Monika Jakiela ha illustrato  le esperienze maturate e i risultati ottenute negli anni precedenti . In conclusione della prima parte della giornata sono state consegnate  medaglie e diplomi di benemerenze alle Forze dell’Ordine e del Soccorso che si sono particolarmente distinti, mentre all’esterno , in piazza Rossi sono stati esposti alcuni mezzi in dotazione ai corpi dello Stato, benedetti dal rappresentante dell’Arcivescovo di Catanzaro  S.E. Mons.Vincenzo Bertolone. Gli onori di casa li ha svolti  S.E. il Prefetto di Catanzaro Luisa Latella, mentre il saluto di accoglienza è arrivato dal Sindaco della città Sergio Abramo, dal Presidente dell’Amministrazione Provinciale Vincenzo Bruno  e dal  Presidente dell’Automobile Club Catanzaro Eugenio Ripepe.  Nel pomeriggio nella stessa sala della Prefettura la presentazione  del progetto dedicato ai cittadini stranieri, al quale ha assicurato il suo vivo interesse   il presidente dell’Associazione Lavoratori Stranieri MCL Antonella Comes , progetto accompagnato  da una serie di immagini e slide ricavate proprio da incidenti avvenuti nella città di Catanzaro. Sabato 21 marzo il programma ha visto presso il Teatro Comunale una giornata dedicata alle attività sportive con la premiazione del Campionato Automobilistico 2014,  la consegna di attestati di Pioneri della Guida a 47 Soci di cui 26 ex piloti, che negli anni hanno corso con i colori del Sodalizio Catanzarese, dimostrando nel tempo particolare attaccamento e rispetto Infine l’inaugurazione del Club Acistorico alla presenza del Presidente dell’Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani , del Segretario Generale dell’Automobile Club d’Italia Ascanio Rozera e del Direttore Attività Sportive Marco Ferrari. La manifestazione termina oggi con il  primo raduno dei Soci del Club ACISTORICO, che partendo da Catanzaro, ha attraversato Soverato – San Sostene- S.Andrea Apostolo dello Jonio, concludendo il loro percorso nel comune di Guardavalle.

Aci celebra i 110 anni di attività

Nell’occasione nasce una partenership tra Aci e Fiat Chrysler Automobiles Italy

 

aci_110_anniversario--3-Catanzaro, 14 febbraio – Da oggi FCA Italy e Automobile Club d’Italia, sono partners  per sviluppare insieme una serie di attività rivolte agli automobilisti e in particolare ai soci e alle rete di autoscuole del circuito Ready2Go. L’accordo è stato raggiunto da Angelo Sticchi Damiani (presidente dell’ACI) e da Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer Europe, Africa and Middle Est – EMEA  di FCA), nell’ambito delle attività di celebrazione dei 110 anni dell’Automobile Club d’Italia, i cui partecipanti hanno potuto ammirare, davanti a Palazzo Madama, le ultime novità Fiat e Jeep appena lanciate sul mercato: 500X e Renegade, i due nuovi modelli prodotti in Italia nello stabilimento di Melfi ed esportati in tutto il mondo.
La collaborazione prevede una serie di convenzioni e di offerte che cambieranno periodicamente, interessando diversi modelli della vasta gamma Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Chrysler. La prima offerta è dedicata ai soci del club (circa 1 milione di famiglie associate) che potranno usufruire inizialmente di una promozione straordinaria riservata all’acquisto dell’Alfa Romeo Giulietta.
L’accordo prevede anche particolari condizioni ad hoc su alcune auto predisposti per l’uso nelle autoscuole del circuito Ready2Go dell’ACI.  La rete di autoscuole che utilizza una metodologia didattica che integra la preparazione tradizionale con moduli teorici e prove pratiche, con istruttori formati al Centro di Guida Sicura di Vallelunga, oltre ovviamente, a particolari offerte per i neo patentati del circuito Ready2go.Ma la vera novità nell’accordo consiste nel fatto che non si tratterà delle solite offerte poi superate da altre al momento presentate dalle case costruttrici o dai concessionari stessi, in quanto le agevolazioni saranno cumulabili con le altre promozioni in atto.
Sono poi numerosi i progetti in fase di messa a punto che permetteranno ai soci ACI e ai possessori di vetture della gamma FCA di usufruire di interessanti opportunità maturate dalle competenze dei due partners.
In occasione dell’incontro,  Altavilla ha affermato che “nell’attuale scenario competitivo, caratterizzato da un mercato che dà soltanto timidi cenni di ripresa, l’accordo con l’ACI acquisisce un valore strategico molto importante in Italia. Poter contare sul bacino di soci e dipendenti del club è un’opportunità che FCA intende utilizzare a fondo per far conoscere meglio le tante novità di prodotto che stiamo lanciando sul mercato”.
Sticchi Damiani ha dichiarato: “forte di 110 anni di storia a servizio della mobilità, l’Automobile Club d’Italia rinsalda il legame con il costruttore nazionale di veicoli offrendo agli italiani – e ai soci ACI in particolare – vantaggi e facilitazioni che produrranno benefici all’economia, alla sicurezza stradale e all’ambiente. L’accordo tra ACI e FCA introduce nuovi standard nel settore automotive che forniranno un forte impulso per il consolidamento della domanda”.

Calabria, Eugenio Ripepe: ‘Troppo rigido il sistema fiscale per veicoli storici’

AC, Il Presidente Ripepe chiede un incontro con i vertici della Regione Calabria e della Provincia di Catanzaro

 

aciCatanzaro, 28 gennaio – Nei giorni scorsi il Presidente dell’Automobile Club Catanzaro (Eugenio Ripepe), ha inviato una lettera ai Presidenti della Giunta e del Consiglio della Regione Calabria (Oliverio e Scalzo) e a quello dell’Amministrazione Provinciale Bruno in relazione alle novità introdotte dalla legge di stabilità 2015 entrata in vigore dal 1 gennaio che ha reso molto più rigido, forse troppo, per gli appassionati, (quelli autentici), il sistema fiscale che regola il settore dei veicoli storici, per cui prima potevano godere dell’ esenzione della tassa di possesso e dell’ IPT sulle pratiche per la compra-vendita. Da questo anno, pertanto, le moto e le auto di età compresa tra i 20 e i 30 anni, anche se certificate come storiche, dovranno pagare la tariffa piena, come quella prevista per le auto e le moto di recente immatricolazione. Da tempo l’ACI ha tentato e continua a tentare di fare chiarezza sull’argomento per ottenere norme che realmente favoriscono i collezionisti o meglio ancora il semplice appassionato di auto storiche, garantendo nel contempo al paese e quindi alla ns. Regione di mantenere il patrimonio del vero parco auto d’interesse storico. Temevamo da tempo che  l’abuso di qualche associazione, sempre più proiettata a fare cassa che,  a tutelare realmente la storia, la cultura e la passione delle auto, alla fine causasse l’intervento del Governo con l’adozione di provvedimenti, probabilmente  troppo drastici, ma nel chiaro tentativo di mettere fine al fenomeno dei “finti collezionisti”, a quelli cioè che circolano con inquinanti catorci, realizzati a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, privi di alcuno interesse storico e con l’unico scopo di risparmiare sulla tassa automobilistica e sull’ RC Auto. In ogni caso essendo la tassa di possesso un tributo regionale e l’ IPT (Imposta Provinciale di Trascrizione) di Competenza provinciale  ed essendo a conoscenza che in questi giorni molte Regioni e Province hanno adottato apposite leggi, per evitare il depauperamento del patrimonio delle auto e moto storiche, presenti sul proprio territorio, il Presidente Ripepe ha chiesto  di valutare l’opportunità di adottare una norma che automaticamente per il semplice fatto di essere proprietari di una auto o una moto d’interesse storico-collezionistico e ad uso sportivo, possa godere dei benefici a tuteli degli appassionati Calabresi, evitando gli immancabili speculatori. A tale scopo,lo stesso Ripepe ha fatto presente che l’Automobile Club d’Italia,Ente Pubblico istituzionale del settore, da qualche anno ha insediato un’apposita commissione di esperti per definire un albo di automezzi, immatricolati tra il 1985 e il 1995, che a giorni metterà a disposizione di tutti gli Enti interessati, evitando speculazioni sull’argomento.

Calabria, domenica 25 ad Amato il “1° Motor Challenge dei Due Mari”

E’ la prima competizione che si svolge in Calabria della specifica specialità,molto diffusa nei territori che dispongono di adeguati impianti,  che in passato ha caratterizzato  il Motor Show di Bologna.

 

ripepeCatanzaro, 24 gennaio –  Prende il via domenica l’attività   2015 dell’Automobile Club Catanzaro con lo svolgimento, tempo permettendo, del “1° Challenge dei due Mari” organizzato sul mini impianto di Amato. Per dovere di cronaca, come si ricorderà,  si tratta dell’ultima competizione  del 2014 programmata per il 28 Dicembre, che poi non si è potuta disputare per le avverse condizioni atmosferiche. E’ la prima competizione che si svolge in Calabria della specifica specialità,molto diffusa nei territori che dispongono di adeguati impianti,  che in passato ha caratterizzato  il Motor Show di Bologna.La specialità prevede una serie di giri cronometrati , fra autovetture delle stesse classi e categoria, che ad inseguimento e con la formula dell’eliminazione diretta determineranno la classifica finale. Un significativo anticipo dell’attività del sodalizio Catanzarese, che quest’anno è prevista su 14 gare con inizio il 29 Marzo a San Giorgio Albanese in provincia di Cosenza  e dei Piloti che sempre più numerosi seguono con particolare interesse il nutrito programma delle manifestazioni sportive programmate,che  hanno dovuto veramente forzare i tempi per dotarsi della licenza 2015. Con particolare deroga della Direzione Generale delle attività sportive dell’Automobile Club d’Italia, finalizzata alla propaganda dello sport automobilistico, dopo le vetture da competizione si esibiranno i piloti della SCUDERIA FERRARI e quelli dell’ACISTORICO, quest’ultimo ancora prima del suo debutto,  previsto per il prossimo mese di Febbraio. “Non esiste alcuno dubbio che lo sport automobilistico passa sempre di più dagli impianti e sempre meno dalla strade destinate ad altre cose, lo ha dichiarato il Presidente dell’ AC di Catanzaro Eugenio Ripepe, ma purtroppo, chiedendo sempre scusa agli utenti delle strade per i disagi che inevitabilmente arrechiamo per l’organizzazione delle gare, per la nostra Calabria,  altro non esiste che la strada”. “La nostra  immediata speranza, – continua Ripepe,-  al momento è proprio questo impianto di Amato che ci auguriamo possa essere allungato e migliorato in breve tempo grazie anche alla sinergia che abbiamo trovato ultimamente con il Sindaco Ruga e un altro nella provincia di Cosenza che dovrebbe vedere la luce  entro la fine dell’anno, massimo nei primi mesi di quello successivo”. “Mentre per l’Autodromo  non parliamone proprio,-  conclude Ripepe, – fino a quando gli addetti ai lavori, amministratori , politici in testa come spesso accade nella nostra regione, tergiverseranno e depositeranno le idee nel dimenticatoio;  mi spiego meglio ogni qualvolta abbiamo avanzato proposta e progetti con l’ individuazione di una precisa area dove realizzare l’ impianto, in contemporanea ne e’ giunto  un altro, a loro dire migliore, con l’ unico risultato di parole, confusione, aggiornamenti e  accantonamento del progetto. Peccato che la Calabria abbia tutte le caratteristiche per soddisfare Sport motoristici  e Turismo, ma ahime’,   sono convinto  che resteranno sogni riposti in un cassetto dimenticato.”

 

 

Catanzaro, Aci premia Casillo per i Campionati Automobilistici e Kart 2013

MUNGO-RIPEPE-COSTANZO-ESPOSITOUna folla di gente ha accolto le premiazioni del campionato 2013. Il presidente Ac di Catanzaro, Eugenio Ripepe, annuncia un grande evento per il 2014, quando Automobile Club compirà 90 anni

 Roma, 23 febbraio – Troppo piccola la sala del Complesso Monumentale del San Giovanni per accogliere la cerimonia di premiazione dei Campionati Automobilistici e Kart 2013 organizzata dall’Automobile Club di Catanzaro. Giornata di festa che ha visto i piloti, le loro famiglie e molti catanzaresi assistere ad un evento indimenticabile per questo sport. L’incontro è stato aperto dal presidente dell’Automobile Club Catanzaro, Eugenio Ripepe: “E’ un piacere vedere tutta questa gente, in questa città batte una vera e propria passione per il mondo dei motori e delle gare automobilistiche. Un caloroso ringraziamento va al direttore generale delle Attività Sportive dell’Automobile Club d’Italia, Marco Ferrari (alla sua prima uscita ufficiale), per l’impegno e la sinergia profusa,  al rappresentante piloti Giunta Sportiva Csai, Oronzo Pezzolla, il quale si è sempre prodigato per questo sport”. Un commosso Ripepe ha poi parlato degli importanti traguardi raggiunti dall’Automobile Cub: “Onestamente non mi aspettavo tutta questa gente, con estrema commozione dico che il 2014  sarà un anno molto importante perché l’AC compie ben 90 anni d’istituzione. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]