Mese di maggio nel segno del World Pastry Stars per AMPI, ma non solo…

Il 16 e il 17 Maggio a Milano

Senza-titolo-11

Roma, 26 Maggio – Il 16 e 17 maggio a Milano, presso il Magna Pars and Suite, è andato in scena il World Pastry Stars, con il patrocinio di Accademia Maestri Pasticceri Italiani, appuntamento giunto alla terza edizione che raccoglie i maestri pasticceri del mondo. Inoltre, da quest’anno,  il WPS si amplia aprendosi alla tematica della pasticceria da ristorazione: un incontro tra due realtà così vicine e a volte così lontane. Ad aprire i lavori e co-conduttore dell’evento internazionale, il Presiedente Onorario di AMPI Iginio Massari. Il Maestro Massari ha, senza mezzi termini, aperto i lavori con una della sue frasi senza giri di parole: “La pasticceria italiana non ha un’entità ben precisa”. Proseguendo poi: “Noi Pasticceri andiamo spesso a caccia di novità estreme ma è una nicchia rischiosa, perché le mode durano la fiamma di un cerino”.Concludendo con un laconico: “non dobbiamo mai dimenticare una cosa: i prodotti di pasticceria devono essere dolci!”. Per AMPI, sul palco del World Pastry Stars non c’è stato solo Iginio Massari, nella giornata di lunedì 16 maggio si è potuto assistere anche agli interventi di altri due Accademici: Salvatore De Riso e Marco Antoniazzi. Al Maestro De Riso l’onore e onere del primo intervento WPS16, dove, di fronte a una sala gremita, l’Accademico ha esposto il suo intervento “Tecnologie in pasticceria: organizzazione del laboratorio e grandi produzioni”. Sal De Riso ha raccontato il suo percorso professionale e tutti gli elementi che lo hanno condotto ai traguardi raggiunti fino ad ora, mettendo in evidenza l’utilizzo di prodotti di eccellenza campani, la grande artigianalità supportata dalla tecnologia, un team di 50 persone tra pasticceri e impiegati, altamente specializzati. Nel primo pomeriggio è stata la volta di Marco Antoniazzi che, con un video e un keynote, ha realizzato una serie di contenuti dove ha racchiuso la storia, la struttura e la quotidianità dell’azienda Antoniazzi. ”Banqueting e alta pasticceria” è stato il titolo dell’intervento. L’impegno e passione trasmessi nell’intervento hanno dato grande emozione alla platea che ha voluto attribuire una standing ovation alla fine della presentazione del Maestro Antoniazzi. Non è mancato un intervento ad hoc anche da parte del Maestro Massari, che ha chiuso i lavori della giornata del 16 maggio illustrando un Power Point dal titolo “La realizzazione di un laboratorio di pasticceria: tempi, costi, modalità”, dove ha voluto elencare i problemi e le sfide nell’affrontare l’apertura di un nuovo laboratorio e punto vendita. La giornata del 17 maggio, come anticipato, è stata dedicata alla pasticceria da ristorazione ed ha visto sul palco personalità del calibro di Giuseppe Amato (executive pastry chef de La Pergola di Roma, tre stelle Michelin), Jordi Roca (executive pastry chef de El Celler di Girona, tre stelle Michelin), Oriol Balaguer (miglior pasticcere di Spagna e tra le figure più importanti nel settore della pasticceria da ristorazione), Niko Romito (chef patron de Il Reale, Castel di Sangro, tre stelle Michelin).  Durante il World Pastry Stars è stato presentato anche il nuovo libro di Luca Mannori dal titolo Pianeta Cioccolato. Il Maestro Mannori dedica uno spazio fondamentale alle molte interpretazioni del cioccolato in un volume è diviso in 15 sezioni che propone oltre 90 ricette. Non solo WPS dicevamo, e infatti per AMPI ed i suoi Accademici, maggio è stato un mese intenso. Ad inizio mese Sal De Riso ha proposto un tour speciale alla scoperta della sua terra e del suo prodotto principe: con il LEMON TOUR De Riso ha voluto dare risalto al fantastico panorama della Costiera Amalfitana dove imperversa la presenza costante dei limoneti, ”perchè il limone è più di un frutto,è un simbolo profumato per noi che amiamo immaginare la nostra terra come un balcone sospeso tra il mare blu cobalto e le pendici dei monti”. Nel mentre Roberto Rinaldini è stato ospite alla trasmissione di Caterina Balivo in onda su Rai2, Detto Fatto. Il Maestro Rinaldini ha portato le Gnam-belline, delle ciambelle uniche nel loro genere, non sono fritte e sono senza glutine, leggere e preparate senza farina, ma con polvere di mandorle. Caterina Balivo è stata poi gradita ospite al nuovo Rinaldini Shop di Firenze. Sempre in tema di presenze TV, il Maestro Davide Malizia è stato ospite della trasmissione Rai “A conti fatti”, dove ha parlato di dolci e ciliegie. Tempo di libri anche per il Presidente AMPI, Gino Fabbri. In occasione del XXIX Salone Internazionale del Libro a Torino svoltosi presso il Lingotto Fiere e dove sabato 14 maggio è stato presentato il volume “GINO FABBRI PASTICCERE, Dolci e talento di un campione del mondo”. Nello spazio “Casa CookBook” Cucina e alimentazione è stato inoltre organizzato uno speech con il Maestro Gino Fabbri a parlare della sua vita dentro e fuori la pasticceria. Trasferta oltre oceano per l’Accademico Alfonso Pepe, ospite il 17 e 18 maggio del congresso LSDM (Le Strade Della Mozzarella) di New York, dedicato agli operatori del food & wine con degustazioni e presentazioni dedicate ai grandi prodotti italiani. Il 17 maggio, nello showroom di Pentole Agnelli, sulla 5th avenue, nel cuore del Flat Iron district, è andato in scena Alfonso Pepe. Il Maestro Pepe è stato tra gli chef protagonisti dell’evento realizzato in collaborazione con l’Associazione dei Cuochi italiani a New York ed il supporto di Agnelli Usa, l’azienda Americana di Pentole Agnelli. Sempre parlando di eventi, l’Accademico Francesco Elmi il 15 maggio è stato protagonista con le sue delicatessen per i 50 anni di attività del Duparc Hotel di Gabicce Mare, mentre il 16 e 17 maggio a Paestum in Campania, sono andate in scena due grandi giornate associative di Euro Toques Italia. Per la cena del 16 maggio, dopo il talk show dal titolo “Dieta Mediterranea e ruolo dei cuochi per la salute e la sicurezza alimentare”, moderato da Massimo Giletti in compagnia di importanti ospiti come Maurizio Martina, Ministro politiche Agricole e forestali, Vincenzo De Luca, Governatore della Campania, Vittorio Sgarbi, critico d’arte, Alfonso Pecoraro Scanio, Ettore Novellino, professore di chimica farmaceutica Università di Napoli, Lino Stoppani, presidente di Fipe – Confcommercio, Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, Enrico Derflingher, presidente Euro Toques Italia e internazionale, Rocco Pozzulo Chef presidente Federazione Italiana Cuochi e Alessandro Circiello presentatore Rai Gulp, l’ Accademico Pasquale Marigliano ha stupito gli ospiti con un suo dolce.

DA SEGNARE IN AGENDA: Il prossimo, importantissimo, appuntamento è fissato per la fine di ottobre con il XXIII Simposio Pubblico AMPI, che si svolgerà nelle Marche, più precisamente a Recanati, in provincia di Macerata, località nota anche per aver dato i natali a Giacomo Leopardi.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]