Emotions Generate Learning: si è conclusa l’esperienza interculturale del City Camp a Cori

[AdSense-A]

 

Per due settimane la scuola dell’infanzia ha ospitato la vacanza-studio dell’A.C.L.E. alla quale hanno partecipato 50 ragazze e ragazzi tra i 5 e i 14 anni che hanno vissuto a contatto diretto con 5 Tutors madrelingua provenienti da Irlanda, Stati Uniti e Canada, 13 Helpers e 2 Camp Directors.

Senza-titolo-36

Si è concluso il City Camp 2016, la vacanza-studio estiva organizzata dall’Associazione Culturale Linguistica Educational (A.C.L.E.) dal 4 al 15 Luglio presso la scuola dell’infanzia di Cori ‘A. Marchetti’ e nella piscina ludica comunale di Giulianello. Per il quinto anno consecutivo l’iniziativa ha registrato ottimi risultati in termini di efficacia formativa e di servizio reso e già si pensa alla prossima edizione del 2017. I 50 iscritti, tra i 5 e i 14 anni, hanno dimostrato grande entusiasmo, vivendo per due settimane a stretto contatto i 5 Tutors madrelingua, statunitensi, irlandesi e canadesi, ospitati dalle famiglie di Cori e Giulianello, e confrontandosi con i 13 Helpers, i ragazzi più grandi e con un più ampio bagaglio linguistico. Le 2 Camp Directors, le docenti delle scuole locali, Manuela Magliozzi e Lorella Musella, mediando il rapporto allievi – insegnanti, hanno creato un clima familiare e di coinvolgimento totale, favorendo l’avvicinamento alla lingua e alla cultura straniera con il metodo REAL (Rational Emotional Affective Learning)L’apprendimento è stato inoltre facilitato da un sistema di studio soft per non appesantire gli studenti. Il Warm Up Circle Time, apriva la giornata tipo con giochi e action songs guidati dai Tutors; poi le attività didattiche mediante approccio ludico in lingua inglese; il pranzo e il break con attività ricreative. Nel pomeriggio le English activities (drama, action songs, sports, arts & crafts, competitions, creative works, CLIL activities) prima di concludere con il Cool Down Time, canzoni e giochi insieme a Tutors e Helpers. La formazione è stata certificata con l’English certificate A1 e B1 consegnato agli iscritti, e l’attestato di partecipazione per l’attribuzione di crediti formativi presso le scuole superiori di appartenenza, ricevuto dagli Helpers. Il ‘Final Show’ in inglese, davanti a genitori e parenti, ha chiuso anche quest’anno la straordinaria esperienza interculturale resa possibile anche grazie al sostegno dei familiari e delle attività locali Biscottificio Alessi Ernesto e Le Delizie di Maciste (Foto di Marika Zampini – Mimiz).

Do you speak english? Torna il City Camp a Cori

[AdSense-A]

 

Per due settimane la scuola dell’infanzia ospiterà la vacanza-studio dell’A.C.L.E. alla quale partecipano 50 ragazze e ragazzi tra i 5 e i 14 anni che vivranno a contatto diretto con 5 Tutors madrelingua provenienti da Irlanda, Stati Uniti e Canada. Il Camp sarà guidato da 13 Helpers e 2 Camp Directors.

Senza-titolo-1

Torna, per il quinto anno consecutivo, il City Camp. La vacanza-studio organizzata dall’Associazione Culturale Linguistica Educational (A.C.L.E.) è iniziata lunedì 4 Luglio e si concluderà venerdì 15 Luglio, presso la scuola dell’infanzia di Cori ‘A. Marchetti’. Il progetto mira all’acquisizione della lingua straniera in un contesto di educazione globale, sulla base del fondamento teorico del REAL (Rational Emotional Affective Learning) che vede nel coinvolgimento affettivo, emotivo e razionale del bambino lo stimolo motivazionale ad apprendere. L’obiettivo è consentire ai partecipanti di migliorare la pronuncia, la comprensione ed il lessico, stimolando la motivazione e l’apertura all’interculturalità. 50 gli iscritti, tra i 5 e i 14 anni, che per due settimane vivranno a contatto diretto con 5 Tutors madrelingua provenienti da Irlanda, Stati Uniti e Canada, ospitati da altrettante famiglie di Cori di Giulianello. Il Camp sarà guidato da 13 Helpers, ragazzi e ragazze tra i 15 ai 18 anni, e 2 Camp Directors, Manuela Magliozzi e Lorella Musella, docenti dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’, che favoriranno l’intermediazione tra allievi e tutors, creando nei ragazzi quel senso di appartenenza e familiarità necessari a sentirsi accompagnati nella scoperta della lingua e della cultura straniera. Una full immersion con metodo ludico, dinamico, senza studio né compiti, per favorire l’acquisizione spontanea della lingua inglese. Tanti giochi, gare di ogni tipo, teatro, musica, sport, con confronti e dialoghi in inglese. Al termine il ‘Final Show’ dei bambini, sempre rigorosamente in English, alla presenza di genitori e parenti. I partecipanti riceveranno l’English certificate A1 e B1 mentre gli Helpers un attestato di partecipazione valido per l’attribuzione di crediti formativi presso le scuole superiori di appartenenza.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]