Lampedusa, 94 morti in naufragio barcone con 500 migranti a bordo

tragedia lampedusaE’ destinato a salire il numero delle persone decedute in mare al largo dell’isola: a poca distanza dalla riva l’imbarcazione  ha preso fuoco e si è rovesciata. Tratti in salvo 150 migranti ma all’appello risultano ancora dispersi 250 tra loro, oltre ai 94 corpi ritrovati.  

 Roma, 3 ottobre – Una tragedia senza precedenti quella che ha colpito i 500 migranti naufragati al largo di Lampedusa, a circa mezzo miglio dell’Isola dei Conigli. Sono 94 per ora i corpi restituiti dal mare e 150 le persone tratte in salvo, ma i 250 dispersi destano grande preoccupazione con il passare delle ore. Le speranze della Guardia costiera di riuscire a trovare naufraghi ancora vivi si affievoliscono di momento in momento e molti cadaveri ancora in mare sono stati intercettati. Tra i 94 deceduti anche una donna in cinta e due bimbi. Secondo la ricostruzione fatta attraverso il racconto dei superstiti,  il barcone si è rovesciato a poca distanza dalla riva e ha preso fuoco. L’allarme è stato dato dall’equipaggio di due pescherecci che transitavano nella zona. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]