Connect with us

Arte & Cultura

Successo a Parigi per “l’Aristopunk romantico” di Valentino

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Molte star in prima fila al fashion show  a conferma della grandezza della casa di moda italiana.

di Rossella Langone

La maison Valentino ha presentato la sua collezione autunno-inverno 2018-19  alla settimana della moda di Parigi, presso l’Hotel Salomon de Rothschild, nel prestigioso  VIII arrondissement.

Lo stilista Pierpaolo Piccioli ha definito il suo lavoro “Aristopunk, una delicata ribellione”. Dalla  collezione traspare l’inconfondibile estro creativo che ha sempre contraddistinto la maison Valentino. Il tema dominante è il romanticismo inteso come “la sovversione gentile dell’interiorità messa a nudo”. I codici vengono demoliti e reinventati, la ribellione è sottile, intima, ma consapevole. E’ un giovane dall’animo nobile che esprime la libertà di essere se stesso, senza etichette e senza appartenenze. L’obiettivo è quello di rompere gli schemi, trasformando lo straordinario in ordinario. “Il romanticismo – riferiscono dalla sede milanese della griffe – come urgenza autentica di mostrarsi per quel che si è, non esibizione garrula di quel che si vorrebbe essere.”E così l’uniforme di ogni giorno esce da tutti gli schemi ma con armonia, anche nei colori che vanno dal nero sopra ogni cosa, al grigio e al blu notte, fino ad arrivare improvvisamente e inaspettatamente a toni più chiari come il giallo, il turchese, il rosso, il rosa e il verde. Il cappotto è un involucro, il pullover di lana la base, i pantaloni hanno un taglio morbido e le sneakers bianche sono elementi del repertorio urbano, ripensati. I marsupi portati a mano, le messenger bag di nylon, il bomber corto nato dalla collaborazione con Moncler, riportano tutti bene in vista il logo VLTN.

Estratti di pezzi di David Sylvain hanno accompagnato la sfilata che è stata seguita da un party  celebrativo, nelle sale del piano superiore dell’hotel.

Print Friendly, PDF & Email