Connect with us

Attualità

‘Rosa delle Sabbie’ vino ufficiale di “Una Nave di Libri per Barcellona”

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Il 23 aprile nella capitale catalana, per la Giornata Mondiale del Libro, insieme allo spumante rosè Tenuta Garusola si assaporeranno anche prodotti e specialità ‘made in Fe’ di Oro d’Argenta e Sagra dell’Anguilla

Flyer_OK.inddFerrara, 7 aprile – La “Rosa delle Sabbie” sulla Nave di Libri per Barcellona 2015: lo spumante rosè da uve Fortana – eccellenza fra le produzioni della Tenuta Garusola di Filo, in provincia di Ferrara – insieme ad Oro d’Argenta e Sagra dell’Anguilla sono partner ufficiali della sesta edizione del viaggio letterario promosso, dal 21 al 25 aprile dalla rivista Leggere:Tutti e da Grimaldi Lines, in occasione della Giornata Mondiale del Libro. I “vini delle sabbie” accompagneranno infatti la cucina del ristorante della nave traghetto “Cruise Roma” durante la navigazione fra Civitavecchia e Barcellona. E si potranno assaporare, insieme a prodotti e specialità alimentari del Delta del Po protagonisti di due fra le maggiori manifestazioni di valorizzazione del ‘made in Fe’ enogastronomico – la 58° Fiera di Argenta (11/14 settembre) e la XVII Sagra dell’Anguilla a Comacchio (25 settembre/11 ottobre) – durante gli appuntamenti conviviali programmati il 23 aprile nella capitale catalana in concomitanza e nell’ambito della Giornata Mondiale del Libro e della tradizionale festa di “San Giorgio, i libri e le rose”. Da una parte i trasformati della filiera cerealicola di qualità – “oro” delle campagne del Mezzano da cui si ottengono farine, pasta e couscous – dall’altra il pescato delle valli e del mare di Comacchio – a partire dal più affascinante e misterioso: l’anguilla – si abbineranno ai vini dop del Bosco Eliceo, anch’essi prodotti in questa lingua di terra fra le foci dei fiumi Po e Reno e le spiagge dell’Alto Adriatico. Leggende e San Giorgio che – insieme all’arte – legano il Ferrarese e la Catalogna, anche e soprattutto nel corso di quest’anno. Il rosso autoctono Fortana – altrimenti conosciuto come ‘Uva d’Oro’, così amano definirlo i viticoltori locali – sarebbe arrivato dalla Cote d’Or a Ferrara (il cui Patrono è proprio San Giorgio) quale dote per le nozze, nel 1528, fra il duca Ercole II d’Este e Renata di Francia. E San Giorgio (Sant Jordi in catalano) uccidendo il drago salvò la principessa e le donò una rosa sbocciata dal roseto creato dal sangue del mitico animale ricevendone in cambio un libro con la storia del suo villaggio. Da qui la tradizione per cui il 23 aprile – ricorrenza di San Giorgio, Patrono della regione, e Giornata Mondiale del Libro – Barcellona si riempie di rose e libri, che uomini e donne si scambiano nelle strade della città. Di più: dal 19 aprile e fino al 19 luglio il Palazzo dei Diamanti di Ferrara ospiterà la mostra “La Rosa di Fuoco: la Barcellona di Picasso e Gaudì”, grande rassegna dedicata allo straordinario fervore artistico, architettonico, musicale e letterario che, all’inizio del Novecento ed insieme a gravi tensioni sociali – “rosa di fuoco” era il nome in codice usato dagli anarchici per individuare la città – vide nella capitale catalana un’impetuosa e dirompente stagione di crescita culturale ed economica accompagnarsi all’affermazione di nuovi stili di vita e nuove visioni creative. Il programma dettagliato de “Una Nave di Libri per Barcellona 2015” è consultabile e scaricabile dal sito www.leggeretutti.it

Print Friendly, PDF & Email