Roma, mostra sul tema “Spiritualità e Pace” alla Pigna

By 23 Aprile 2015Arte & Cultura

L’evento si svolgerà nell’antico palazzo Pontificio sede degli uffici Grandi Pellegrinaggi sino al 5 di Maggio

Francesca Rossetti

LOCANDINA CON DUE LOGHI DI CARLOInvito Locandina[2]Roma, 23 Aprile- Il 25 aprile alle ore 18  in via della Pigna 13, un antico palazzo pontificio del XVI secolo, nel rione La Pigna, si inaugurerà la mostra d’arte  sul tema ” Pace e Spiritualità” che chiuderà i battenti il giorno 5 maggio. Alla mostra, che sarà  presentata dal noto critico d’arte giornalista Maria Teresa Prestigiacomo, presenzieranno il giornalista Dante Fasciolo di Linea Blu ed il dr Carlo Marraffa;, invitati d’onore  Mons. Valerio Nardo. Alla  mostra hanno aderito numerosi artisti di diversi Paesi, quali Francia,  Marocco, Austria, oltre all’Italia. Pittori e scultori si sono interrogati sul tema ” Spiritualità” attraverso un registro linguistico personale, prevalentemente figurativo o figurativo – impressionista;  un’occasione di confronto tra i 27 artisti partecipanti, sicuramente proficuo. Tra gli artisti espositori, vi è anche una decana della pittura, un’allieva di Guttuso, ai tempi della Galleria D’Urso di Roma: Clara D’Urso  di Messina che rende omaggio alla Chiesa di Santa Costanza. Inoltre, uno spazio è riservato ad una pittrice emergente che teniamo a battesimo per la sua prima mostra: Anna Zerillo di Torino. Ed ancora vorrei sottolineare la presenza di due artisti del Marocco, di Casablanca Iramora ed Houbaba Irachi che si sono espressi sul tema della Pace. Gli artisti:  Elena Bullo,  Katty Cattivello,   Salvo Currò, Lucrezia Cutrufo, Giuseppe  Crescenzo, Leandra D‘Andrea, Sabrina Dario, Clara D’Urso, Rosa Della Valentina, Freddy Dupas, Monique Laville,Roberto Piazza, Michel Puyraymond, Iraqui  Mohammed Rachid (Iramora), Iraqui Houbaba, Roberto Piazza, Federica Rampazzo, Antonio Scaramella , Genevieve Scharff, Frank Sisca, Guido Tonasso, Anne Marie Torrisi, Catherine Trevisan, Severine Vermorel, Karine Villard, Caterina Zaffora, Anna Zerillo.  Una mostra che lascerà sicuramente un segno, per l’ intenso pathos che tutti gli artisti hanno trasferito nelle loro opere. Nel corso dell’evento, saranno consegnati i Premi Premio Pace e Spiritualita’ 2015 ai poeti, pittori, scultori, fotografi che hanno partecipato al concorso, indetto dall’Accademia citata, nel mese di Gennaio scorso, dopo il Premio Mare Nostrum che l’Accademia ha festeggiato nel dicembre scorso, a Messina, nei locali dell’Università Privata Unipegaso. Maria Vittoria Spinoso primo premio per la poesia, Nazzareno Manganello  al secondo posto, seguito da Giovanni Malambrì che conquista l’ambito terzo posto della classifica; per la sezione fotografia, il primo premio andrà al giovane Marco Pellegrino, per la scultura a Nazzareno Manganello. Per la pittura il primo posto viene conquistato da Elena Bullo,  seconda classificata Michela Merlò Pierobon; terza classificata Ornella de Rosa. Menzione speciale va a Guido Tonasso per la pittura, e ad Antonio Scaramella, ad Alicia del Carmen Riveiro, a Filippo Lo Iacono ed a Hanna Scheriau; attribuita a Luigina Tilenni una menzione speciale, per la poesia. La giuria era composta dal pittore medico specialista Michelangelo Marullo, dal rettore del Centro  europeo di studi universitari per la  Pace prof Domenico Venuti, Presidente onorario,  dal dr Roberto Pilot, Odontoiatra  cultore dell’arte, da Giuseppe Francesco Mobilia medico specialista esperto d’arte, da Argentina Sangiovanni, psicopedagogista criminologa, docente; Gennaro Galdi segretario, Maria Teresa Prestigiacomo docente Istr Sup. giornalista critico d’arte, presidente, presente in giuria in tutte le sezioni.

Lascia un commento