Connect with us

Attualità

Roma, ladra rom rischia il linciaggio dopo un tentativo di furto

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella metropolitana di Roma una rom è stata malmenata in presenza dei vigilantes e di passeggeri “indifferenti”.Una giornalista intervenuta per evitare il peggio viene insultata

di Vito Nicola Lacerenza

In un affollatissimo vagone della metropolitana “A” di Roma una giovane rom tenta di rubare il portafoglio a un passeggero, che  si accorge e afferra la mancata ladra trascinandola fuori dal mezzo. L’uomo comincia a picchiare con violenza la rom sbattendola ripetutamente la testa contro il muro. L’episodio è avvenuto tre giorni fa  alla fermata San Giovanni, davanti a numerosi passeggeri che hanno assistito all’aggressione inveendo contro la rom. Tra i passeggeri c’era anche la giornalista di Rai News 24 Giorgia Rombolà. La reporter è rimasta stupita dal fatto che malgrado fossero giunti sul posto due vigilantes, l’uomo ha continuato ad accanirsi  contro la rom colpendola in testa, tirandola per i capelli e sbattendola contro il muro, «due, tre, quattro volte»- ha raccontato Giorgia Rombolà. La giornalista, per soccorrere la giovane, si è avvicinata all’uomo gridandogli “Basta! Stai Calmo!”.

«Mentre lo dicevo mi sono resa conto che ho rischiato anch’io”- ha spiegato Rombolà – “infatti quando, terminata la bagarre, sono tornata all’interno del treno i presenti hanno cominciato a criticare pesantemente il mio intervento d’aiuto”. Secondo quanto riportato da  Giorgia Rombolà, alcune persone all’interno del suo vagone hanno rappresentato la “necessità” di “bruciare vivi” tutti i rom; un’opinione non condivisa dalla giornalista, la quale  è stata definita una “puttana, comunista di merda, buonista e radical chic”. Offese di ogni tipo sono piovute sulla giornalista, che si è detta spaventata “dall’indifferenza” e dall’aggressione verbale della gente che ha assistito alla scena continuando ad inveire contro la rom. «Non difendevo la ladra né la rom in quanto tale- ha detto Giorgia Rombolà- ma c’erano i vigilantes, perché picchiarla in quel modo selvaggio?».

Print Friendly, PDF & Email