Connect with us

Diritti umani

Roma. Annullata la manifestazione sportiva “RUN FOR AUTISM”. Interrogazione di Figliomeni (FDI): “Vogliamo chiarezza”.

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Giunta alla sua nona edizione, la manifestazione ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare sul tema dell’autismo e risulta l’unica gara interamente dedicata a questa materia in tutta Europa.

di Giulia di Felice

Sebbene l’Associazione Progetto Filippide avesse presentato istanza di richiesta per lo svolgimento della manifestazione sportiva “RUN FOR AUTISM” il 3 maggio 2021, a distanza di tre mesi il Comune di Roma ha annullato la manifestazione a causa di incompatibilità con la Mezza Maratona – Roma 21 km. Fratelli d’Italia presenta un’interrogazione per fare luce sui criteri che hanno portato a questa immotivata scelta.

Il 3 maggio 2021 l’Associazione Progetto Filippide ha presentato istanza di richiesta per lo svolgimento dell’annuale manifestazione sportiva “RUN FOR AUTISM”. Giunta alla sua nona edizione, la manifestazione ha l’obiettivo di sensibilizzare e informare sul tema dell’autismo e risulta l’unica gara interamente dedicata a questa materia in tutta Europa. L’edizione 2021 si sarebbe dovuta tenere a Roma il 7 novembre, tanto che sia il sito che i vari comunicati dell’Associazione riportano questa data.

Ma il 23 luglio il Comune di Roma ha annullato la manifestazione sportiva adducendo, come motivazione, l’incompatibilità con la Mezza Maratona – Roma 21 km. Alla luce di questo spiacevole inconveniente, dal momento che il diniego arriva dopo tre mesi dalla presentazione della richiesta e che l’evento è ormai del tutto in fase di organizzazione, l’On. Avv. Francesco Figliomeni, Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina e Responsabile Nazionale delle Politiche Sociali di Fratelli d’Italia ha presentato un’interrogazione alla Giunta Capitolina.

Dal momento che, alla presentazione dell’istanza di richiesta, non erano state riscontrate incompatibilità con altre iniziative nella medesima data, Fratelli d’Italia sottolinea la gravità del diniego e chiede chiarezza sui criteri di accoglimento delle istanze adottati dall’Ufficio di Gabinetto del Sindaco. La manifestazione “RUN FOR AUTISM” è riconosciuta dalla Giunta Capitolina come “manifestazione di interesse pubblico” ed è inoltre inserita nel calendario della Federazione Paralimpica Italiana Sportiva degli Intellettivi e Relazionali (FISDIR).

Il diniego allo svolgimento della suddetta manifestazione, quindi, reca danni di diversa entità. Primo fra tutti, un danno di tipo psicologico nei confronti dei partecipanti che – come si legge nell’interrogazione – traggono notevole beneficio dallo sport e da un’occasione di competizione inclusiva e formativa. Parallelamente, e non meno importante, una perdita economica per tutti i servizi turistici già predisposti all’accoglimento di oltre 400 atleti provenienti da tutta Italia.