Connect with us
Azzera la bolletta

Attualità

Riscoprire e rivivere il sapore dell’infanzia

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

Ritornare dove si è stati in vacanza anni fa, magari da piccoli, e dove oggi si ritorna con i propri figli per condividere i ricordi più belli di allora, per farli rivivere insieme e riscoprirli nuovi. Sulle tracce del “sapore dell’infanzia”.

copyright_Karnten_Werbung_TineSTEINTHALER_Bodental_Meerauge25 Aprile – È un sentimento di libertà e fiducia. Correre d’estate a piedi nudi sui prati, lasciarsi cadere ridendo nell’erba soffice, guardare il cielo e scoprire immagini fantasiose tra le nuvole dell’Austria del sud. Con i capelli ancora spettinati e con addosso qualche filo d’erba, rispondere al richiamo dei genitori e dei nonni, perché il picnic è pronto. Ci aspettano ingredienti freschi di provenienza locale dalla cucina carinziana dell’Alpe Adria. Qui nei romantici villaggi alpini e nelle valli laterali sul versante sud delle Alpi austriache, si punta sulla tradizione e sulle delizie fatte in casa, su prodotti che hanno tutto il tempo per maturare e sprigionare bontà. Dopo tanti anni, anche noi ci prendiamo il tempo necessario per partire ancora verso la Carinzia, e concedersi il lusso di ritornare bambini per il tempo di una vacanza. Per far rivivere il “sapore dell’infanzia”. Una volta si stava a guardare con curiosità il padrone di casa che preparava il pane, e si stava ad aspettare il momento in cui lo sfornava, con quella bella crosta dorata. E quel profumo inconfondibile che si spandeva per tutta la casa. Ancor oggi quel profumo risveglia i ricordi felici di momenti spensierati trascorsi in vacanza. Un senso di distesa rilassatezza. D’estate, anche con una pioggia sottile, tuffarsi con gli amici nell’acqua calda del lago, e cercare di catturare qualche pesce con una canna improvvisata con le proprie mani. E ancor oggi, con un’ancor maggiore serenità, rivivere giornate spensierate come allora. Rivivere di nuovo quel senso di avventura da condividere con amici e con i propri figli. Andare a visitare luoghi segreti nel paesaggio naturale e culturale della Carinzia, camminare attraverso boschi inondati di luce, ammirare cascate magiche e naturalmente avventurarsi dietro la cortina d’acqua che precipita fragorosa. Chi lo sa, forse proprio lì si nasconde una caverna stregata. Aggirarsi intorno a castelli leggendari osando gettare lo sguardo dietro le mura. Non avete sentito quel rumore? Arrampicarsi fin sulle cime degli alberi, mettere alla prova il proprio coraggio, sentirsi grandi e valorosi. Lasciar volare i sogni e prepararsi a spiccare il volo con il corpo per ammirare la Carinzia dal cielo, ancor meglio che dalla torre panoramica del Pyramidenkogel, sul lago Wörthersee. E poco dopo già immergersi nelle acque scintillanti del lago, da soli in mezzo a un’ incantevole paesaggio d’acqua color turchese. Partire in barca a remi alla scoperta di isole da sogno, sempre accompagnati dai caldi raggi del sole. Godersi spensierate giornate estive con la famiglia, oggi come allora. In fondo è una sensazione d’intimità che si prova solo qui, in Carinzia. Qui dove si ritrova il piacere di riscoprire il “sapore dell’infanzia” e di sorprendersi a sorriderne. Spensierati come quando si era bambini.

 Rivivere di nuovo il “sapore dell’infanzia”:

Festa del coregone “Reinankenfest” sul lago Millstätter See con inizio della pesca,

22 maggio 2016

www.reinankenwirte.com

Vacanze in agriturismo in Carinzia (oltre 107 fattorie agrituristiche)

www.urlaubambauernhof.com

Festa delle erbe di Irschen “Irschner Kräuterfest”, 2 – 3 luglio 2016

www.kraeuterdorf.at

Festa del pane della Lesachtal “Lesachtaler Brotfest”, 3 – 4 settembre 2016

www.dorfundbrotfest.at

Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi