Rigoni di Asiago e CNR: quarto appuntamento con “Dal quadro al piatto”

By 11 settembre 2015Arte & Cultura

Visita guidata alla “Cena in casa di Simone”, di Paolo Veronese e “La cena in Emmaus”, di Caravaggio. A seguire conferenza dibattito sul tema “Il convivio, tra metafora e realtà”.


image006Vicenza, 11 settembre, 2015- In attesa della riapertura ufficiale al pubblico dell’Atrio dei Gesuiti, grazie al restauro sponsorizzato dall’azienda veneta , leader nella produzione biologica con i prodotti Fiordifrutta, Mielbio, Nocciolata, Dolcedì e Tantifrutti, è in programma il quarto incontro organizzato dalla con il che prevede la visita a due grandi opere esposte nel museo milanese. La prima è la “Cena in casa di Simone”, straordinario dipinto di detto il Veronese, terminata nel 1570, realizzata per il convento di San Sebastiano e pervenuta a Brera nel 1817 a seguito delle soppressioni dei conventi voluta da Napoleone. Un’opera in cui l’episodio evangelico è rappresentato in un’ambientazione metaforica, attraverso un sontuoso banchetto che si rivela anche attraverso i vestiti dei convitati, delle stoviglie e delle pietanze. Un dipinto citato, per alcuni particolari irriverenti e profani, nel processo dell’Inquisizione subito dal Veronese nel 1573. La “Cena in Emmaus”, seconda versione, (la prima è conservata alla National Gallery di Londra), è un dipinto a olio su tela realizzato nel 1606 e pervenuto a Brera nel 1939 donato dall’Associazione “”. Una composizione, quella di Brera, sicuramente meno complessa di quella londinese, con una natura morta fatta di pochi elementi e atta a focalizzare l’attenzione sul forte contenuto emotivo del dipinto, comunque straordinario per il notevole naturalismo. Dopo la visita alle opere sopracitate, prevista per le ore 10, si aprirà la conferenza/dibattito “Il Convivio: tra metafora e realtà” in cui verranno sviluppati i seguenti temi:

–         Alimentazione e sistema sociale attraverso la testimonianza della pittura, Sandrina Bandera, direttrice Polo museale regionale della Lombardia, direttrice Sandrina Bandera

–         La “tavola dei valori” . il convivio tra passato e presente, Maria Paola Graziani, psicologa CNR


–         Spreco e assenza di alimenti: il paradosso del mondo globalizzato, Pierpaolo Duce, Istituto di biometeorologia del CNR

–         Il cibo nella storia del cinema, Marco Lombardi giornalista e docente presso l’Università Suor Orsola Benincasa.

Lascia un commento