Italia

Regioni: Bonaccini annuncia cambio al vertice della Commissione Salute, Saitta (Piemonte) subentra a Venturi (Emilia-Romagna)

By 27 Febbraio 2016 No Comments

Bonaccini:”Sono certo che l’operato di Venturi rappresenterà un’ottima base di partenza per l’Assessore Saitta a cui vanno i  migliori auguri di buon lavoro anche perché le sfide che abbiamo di fronte sono decisive”.
saitta-e1456401518843-300x189Roma, 27 febbraio ‘16 – Passaggio di testimone in Conferenza delle Regioni: “il coordinamento della Commissione salute passa dall’Emilia-Romagna al Piemonte. Sarà infatti l’assessore Antonio Saitta (assessore alla sanità, lea, edilizia sanitaria della regione Piemonte ) a succedere all’assessore  Sergio Venturi (assessore alle politiche per la salute della regione Emilia-Romagna) alla guida della Commissione salute della conferenza delle Regioni”, ha rispettato i tempi il Presidente, Stefano Bonaccini, che ha annunciato così il turn over in uno dei coordinamenti più delicati nell’ambito dell’organizzazione della Conferenza delle Regioni. “E’ stata una decisione assunta all’unanimità dalla Conferenza. A Sergio Venturi – ha aggiunto Bonaccini sono giunti i ringraziamenti miei personali per l’importante lavoro svolto finora , ma anche molte attestazioni di stima da diversi colleghi. E’ stato un periodo breve, ma intenso che in poco tempo ha portato prima al riparto del fondo sanitario 2015 e poi al riparto di quello 2016 conseguito a tempi di record, consentendo così alle Regioni per la prima volta una programmazione certa all’inizio dell’anno. Non di poco conto anche l’azione di razionalizzazione interna – ha proseguito Bonaccini – che ha portato dai 47 Gruppi interregionali preesistenti ad un’articolazione molto più snella in 8 aree di lavoro. Prezioso anche il lavoro della commissione sul Decreto appropriatezza e quello portato avanti durante l’iter della legge di stabilità 2016 con novità importanti soprattutto sul fronte del governo della spesa con i piani di rientro aziendali  e gli acquisti centralizzati tramite Consip o soggetti aggregatori. Sono certo che l’operato di Venturi rappresenterà un’ottima base di partenza per l’Assessore Saitta a cui vanno i  migliori auguri di buon lavoro anche perché le sfide che abbiamo di fronte – ha concluso Bonaccini – sono decisive: dalla possibile revisione dei criteri di riparto del FSN all’esigenza di un Piano nazionale sulla mobilità sanitaria, dalla riforma delle Agenzie (Aifa, Agenas e Iss) all’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza”.
Lascia un commento