Ambiente & Turismo

Puglia. Il futuro è nella nostra natura

By 8 Luglio 2015 No Comments

ECO-OIKOS: Sustainable Options, una proposta Ulixes per Erasmus+. A Molfetta, dal 13 al 23 luglio, 31 studenti per lo sviluppo sostenibile

EOLICOBari, 8 luglio – Un appuntamento di respiro internazionale per la Ulixes scs che, dal 13 al 23 luglio, coordinerà le attività del progetto “Eco-Oikos: scelte sostenibile”, del programma europeo Erasmus +, Misura Youth Mobility, una proposta che mescola educazione ambientale, valorizzazione del territorio, accoglienza turistica, promozione delle professionalità locali. “Eco-Oikos: scelte sostenibili” è un corso di formazione esperienziale di 10 giorni, dove giovani studenti e giovani lavoratori, provenienti da 9 paesi europei, avranno l’opportunità di studiare tecniche, teorie e pratiche di sviluppo sostenibile. Le attività sono destinate a 31 partecipanti, tre per ogni paese, in arrivo da Bulgaria, Grecia, Italia, Portogallo, Repubblica della Macedonia, Romania, Spagna, Turchia e Ungheria. Si tratta di operatori, volontari, professionisti, impegnati in enti profit e no profit che si occupano di ambiente ed educazione ambientale in senso lato.I corsisti saranno ospiti del seminario vescovile di Molfetta dove si svolgeranno i laboratori e le attività didattiche in aula. Sono tuttavia previste escursioni, visite guidate e laboratori sul campo in tutta la provincia. Fra le attività in agenda, un corso sulla tintura naturale tramite petali di fiori nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia; una visita ad un impianto di compostaggio; uno studio sul campo delle politiche di mobilità sostenibile della città di Bari; un laboratorio su pesce pescato e inquinamento del mare, con visita al MUMART, il museo del mare di Molfetta; assaggi ragionati del prodotti “presidi” pugliesi con Slow Food. Sono previste anche attività in tema di recupero urbanistico, efficientamento energetico, in programma alle Officine Culturali, il Laboratorio Urbano di Bitonto. «Il filo conduttore delle attività di formazione – così Chiara Cannito, vicepresidente della Ulixes scs e responsabile della progettazione – è il volume “La Sirenetta e i rifiuti in mezzo al mar”, Quorum Edizioni, Bari 2015, realizzato dalla Ulixes scs nell’ambtio del TrEE, progetto di scambio europeo sui temi sell’educazione ambientale. Avendo fatto tesoro di competenze e conoscenze acquisite in giro per l’Europa, la Ulixes scs rilancia proponendo ai suoi ospiti l’eccellenza del territorio: le migliori professionalità, le migliori esperienze, le migliori tipicità da esportare». La cerimonia finale del progetto è in programma per mercoledì 22 luglio, alle 18, al seminario vescovile di Molfetta. Nell’occasione, i corsisti consegneranno al MUMART- Museo del Mare di Molfetta gli elaborati realizzati con tecniche di riuso creativo. Alla cerimonia parteciperanno il rappresentanti istituzionali dei comuni di Molfetta e di Bitonto e Mimmo Bracciodieta, vicepresidente nazionale di FederCultura.

Lascia un commento