Connect with us

Arte & Cultura

Prima nazionale alla Reggia di Monza de LE MISTICHE di Rossella Spinosa 

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 4 minuti

Prima nazionale alla Reggia di Monza de LE MISTICHE di Rossella Spinosa 

Sabato 16 ottobre alle ore 17,30 presso la Reggia di Monza la prima nazionale del Monologo per voce recitante e pianoforte LE MISTICHE. Musiche di Rossella Spinosa – Testi di Antonetta Carrabs. Voce recitante Antonetta Carrabs – Pianoforte Rossella Spinosa 

di Antonietta Carrabs

“Una vera sfida al femminile quella della poetessa Antonetta Carrabs e della compositrice Rossella Spinosa: narrare una storia di Grandezza, al di là del Tempo e dello Spazio, nella Permanenza dell’Essere, in uno spettacolo in grado di raccontare il passato ma col linguaggio dell’oggi”. – Rossella Spinoza 

Il Medioevo fu la prima età storica in cui le donne raggiunsero un notevole grado di emancipazione sociale e culturale e cominciarono a porre le basi di quelle rivendicazioni di parità e uguaglianza che sono ancora oggi oggetto di battaglie. Le chiese, i conventi, le sedi vescovili divennero le officine della cultura dove si elaborarono nuovi linguaggi e ideologie. Ed è in questi luoghi che inizia per le donne occidentali, che la società antica aveva escluso dallo studio e dalla conoscenza, il lento cammino dell’emancipazione intellettuale. Sono donne che rifiutavano le tradizionali forme di vita religiosa, vivevano un’intensa vita interiore in piccoli nuclei ai bordi dei villaggi, non pronunciavano voti, erano più libere; si dedicavano al lavoro manuale, potevano tornare al mondo e sposarsi senza dover fornire una cospicua dote. La cultura religiosa è stata per secoli il viatico verso la cultura e quindi verso la filosofia soprattutto per le donne, che altrimenti ne sarebbero rimaste escluse. Sono i secoli della costruzione delle grandi cattedrali, monumenti supremi di una religiosità ormai avviata sul cammino della secolarizzazione. In questo contesto le donne, estromesse dalle gerarchie ecclesiastiche ed escluse dall’istruzione perché ritenute intellettualmente, moralmente e fisicamente inferiori agli uomini, fecero affidamento solo sul loro carisma religioso, mettendosi in evidenza come fautrici di un intenso misticismo. La scrittura religiosa era per loro l’unica modalità espressiva, avendo accesso alla lettura e alla scrittura. Lo stile della loro esperienza religiosa presentava atteggiamenti devozionali del tutto inconsueti che a volte lambivano il margine dell’eresia: estasi passionali, manifestazioni, visioni, turbamenti psico-fisici. Le loro lunghe pratiche di digiuno, di reclusione, di autoflagellazione sconfinavano nella magia e nello sciamanesimo. Esperienze fortemente estranee alle nostre vite di oggi. Il loro “entusiasmo”, il loro “essere in Dio” era fitto di mistero, ma era la loro via di conoscere, di amare e di stare al mondo, forse il loro modo di essere felici. Ma la loro voce anche se più isolata e repressa dai poteri forti, si è levata alta verso chi voleva confinare e normalizzare la loro scrittura. La mistica più originale e affascinante del medioevo centrale europeo è senza dubbio. — CONTINUA

Ildegarda di Bingen, tedesca, scrittrice, teologa, profetessa e musicista, (probabilmente la prima donna musicista della storia cristiana). Aristocratica e confidente di papa e imperatori, fiera sostenitrice della vicinanza al popolo. Il suo nome significa “guerriera che protegge”. Donna di potere, visionaria, filosofa e donna di medicina, scienziata e poetessa, umile e famosa in tutta Europa; anticonformista, e instancabile organizzatrice. Fondò il monastero benedettino di Rupertsberg.  

Maria d’Oignies si dedicò ad una vita apostolica di castità e carità, lavorando in un lebbrosario. Nonostante le accuse di eresia, fu sempre molto ortodossa nelle sue convinzioni, tant’è che appoggiò con entusiasmo la Crociata contro i catari del 1209. Si racconta che avesse ricevuto le stimmate, ben 12 anni prima di San Francesco.  

Caterina Benincasa, nella sua breve vita ebbe un ruolo centrale nella politica del suo tempo e nella storia della Chiesa. Si preoccupò di lavorare per la pace in un periodo di guerre e lotte e riuscì a convincere il Papa a fare ritorno a Roma, dopo il lungo periodo ad Avignone. La sua battaglia politica fece di lei un personaggio pubblico, una donna autorevole e di potere, una donna capace di sovvertire le gerarchie e di sfidare apertamente il mondo degli uomini. 

Matilde di Magdeburgo 

La più celebre fra le beghine giunte al convento cistercense di Helfta, presso Eisleben, l’Atene della mistica femminile tedesca di tutti i tempi, il luogo di alta spiritualità e ritrovo di grandi mistiche che trovarono alimento nella ruminazione quotidiana delle Scritture, fu senz’altro Matilde di Magdeburgo. Nella compagnia di donne straordinarie e nella pace del cenobio, scrisse opere tra le più belle della letteratura medioevale come: “Le Rivelazioni”, donandoci preziosi saggi sulla spiritualità monastica beghina. 

“La parte musicale rappresenta la volontà di narrare in modo contiguo al testo, ma non invasivo, la drammaturgia più interiore di queste donne che son riuscite a travalicare, nel loro sapere ed essere, i tempi storico-cronologici noti. La ricerca timbrico-musicale portata avanti dall’autrice delle musiche originali per l’allestimento dello spettacolo, Rossella Spinosa, ha cercato di evidenziare una sorta di misticismo musicale, in cui – annullando le cesure dei generi – ha sfiorato le atmosfere di Hildegarda stessa, ma ha anche acceso il solipsismo del cromatismo più spinto, insieme alla eterogeneità dei colori e dei registri che lo strumento pianoforte era in grado di offrire. E così ne è venuta fuori una tavolozza di colori che, seppur variegata, non vuole perdere unità e compattezza. Una vera sfida al femminile, dunque, quella della poetessa Antonetta Carrabs e della compositrice Rossella Spinosa: narrare una storia di Grandezza, al di là del Tempo e dello Spazio, nella Permanenza dell’Essere, in uno spettacolo in grado di raccontare il passato ma col linguaggio dell’oggi”.  

Per prenotarsi: [email protected]