Connect with us
Azzera la bolletta

Italia

“Piacere, sono la Costituzione italiana!”: cittadini all’ascolto

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

[AdSense-A]

 

Intervista al  dottor Fabrizio Golonia

di Francesca Rossetti

senza-titolo-13

Sabato 15 ottobre, presso la Sala Consigliare di Angera, si è tenuto l’incontro sulla Costituzione Italiana, organizzato dall’associazione culturale People4funds. Il prof. Leonardo Salvemini, docente di diritto Costituzionale presso l’Università Statale degli Studi di Milano, ha guidato i partecipanti nella comprensione della carta istituzionale, evidenziando le motivazioni della sua stesura e ponendo in chiaramente in risalto come essa sia il fondamento della Repubblica Italiana, delle garanzie, dei diritti e dovere dei cittadini. Emerge tristemente che la società italiana attuale, non ha più memoria dei valori portanti della nazione, della Patria che hanno guidato i padri costituenti. La condivisione dei valori è fondamentale per lo sviluppo di una società forte ed equilibrata, che tuteli, sostenga il cittadino in un giusto rapporto di diritti e doveri. Inevitabile affrontare il tema referendario, non sotto l’aspetto politico, ma sul significato dello stesso e sugli impatti che la modifica proposta porterebbe nel quotidiano. Le domande dei partecipanti, hanno dato vita alla tavola rotonda, da cui emerge un forte desiderio dei cittadini di essere portatori e testimoni dei valori fondanti, di promuoverli nel quotidiano anche attraverso il dialogo. La nostra carta costituzionale ha in se quella forza e quello spirito che ha fatto negli anni ’60 dell’Italia, un paese dall’economia forte e proattiva, un paese che alzando la testa dopo la guerra, aveva voglia e desiderio di riscatto, che conoscendo le sofferenze e le disuguaglianze si è battuto perché i diritti fondamentali (es. scuola, sanità, lavoro, ….) fossero garantiti. Oggi, che la guerra è diversa, che passa per l’economia, per il terrorismo, per la violenza di genere, per il bullismo, occorre compiere una riflessione ed impegnarsi profondamente nella riscoperta, ripristino dei valori del nostro paese. L’impegno in tal senso passa anche attraverso la cultura, così come spiega il vicepresidente dell’Associazione, dottor Fabrizio Golonia brevemente intervistato.

fabrizio_golonia

Perché la vostra associazione propone l’incontro “Piacere, sono la Costituzione Italiana?”

In People4funds siamo convinti che, siamo importante ritrovare il senso civico che oggi manca in ogni aspetto della nostra vita. Ripartire dalla Costituzione Italiana, conoscerla o, per taluni scoprirla, condividerla è il primo step per fare in modo che la cultura nel nostro paese fiorisca o meglio rifiorisca.

Quindi la Costituzione Italiana è cultura?

Certo, lo è come lo sono le nostre città, i nostri monumenti! Ci siamo chiesti più volte, ma perché ci si dimentica di quanto sia bello passeggiare in una città pulita? Perché andiamo a fare le passeggiate a Lugano o all’estero e regolarmente diciamo “tutto bello e pulito?”. Purtroppo per noi, in quelle culture il senso civico è costantemente presente nel cittadino e i risultati si vedono.

Un articolo della Costituzione Italiana, particolarmente vicino a People4funds?

Sicuramente l’articolo 9! La Costituzione ci riconosce diritti e doveri. Tutelare l’arte, valorizzarla e promuoverla, dovrebbe essere un moto naturale per tutti. Per noi, in People4funds è un impegno serio, per esempio stiamo cercando di raccogliere fondi per un gioiello italiano unico, la bellissima città etrusca di Kainua. Uno scavo poco conosciuto, una città completa di oltre 2.500 anni che proprio il luglio scorso ha rilevato una scoperta unica. Abbiamo portato sul campo, sullo scavo circa una ventina di persone e abbiamo deciso di impegnarci nei prossimi mesi per raccogliere fondi da donare alla Università di Bologna per il proseguimento e la cura degli scavi.

Ecco, questo è un modo di vivere l’articolo 9 e di essere cittadini presenti.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi