Connettiti con noi

Arte & Cultura

“Pensare oltre le frontiere”, è a Roma il 25° congresso mondiale di filosofia

redazione

Pubblicato

il

Al via oggi con l’accordo firmato tra le parti a La Sapienza

di Vanessa Seffer

Oggi alle 15 presso l’Aula Organi collegiali all’Università Sapienza, l’International Federation of Philosophical Societies, la Società filosofica italiana e Sapienza firmeranno l’accordo che dà ufficialmente il via all’organizzazione del 25° Congresso Mondiale di Filosofia (WCP), dedicato al tema “Pensare oltre le frontiere”.

Dopo Bologna nel 1911, Napoli nel 1924 e Venezia nel 1958, sarà Roma per la prima volta ad ospitare a fine luglio 2024 il Congresso mondiale di filosofia. Nei prossimi tre anni sarà preceduto da una serie di incontri, seminari ed eventi preparatori che raduneranno le forze culturali e accademiche più brillanti del nostro paese al centro del dibattito filosofico – sociale internazionale.

Dal primo congresso del 1900 che si tenne a Parigi in occasione dell’Esposizione universale, è la prima volta, in 125 anni, che il Congresso si svolge a Roma, la quarta volta per il nostro Paese, caso unico al mondo, segno evidente del riconoscimento da parte della comunità filosofica internazionale dell’importanza del contributo che l’Italia ha dato e può dare all’interno del dibattito filosofico globale.

Un risultato importante per l’Italia che ha dato i natali ad alcune delle migliori menti di sempre, per la Società filosofica italiana, fondata nel 1906 per promuovere il dibattito filosofico e divulgare la filosofia alla società civile, ma soprattutto per fare da raccordo fra l’università e la scuola, e per la Sapienza che si conferma luogo privilegiato in cui costruire e alimentare la riflessione intellettuale e il pensiero critico.

I congressi mondiali di filosofia riguardano tutte le grandi domande della vita, il futuro, i valori condivisi, le grandi questioni dell’uomo, la convivenza pacifica, come dare un futuro alle nuove generazioni, come valorizzare le nuove generazioni, ma anche l’ambiente e la sostenibilità.

“C’è dell’altro – dichiara il Segretario della Società di Filosofia Italiana, Professoressa Francesca Gambetti, che insegna all’Università Roma Tre – riunendosi l’elìte dell’ambiente accademico di tutti i Paesi federati, è fondamentale un’investitura politica ed essere cauti nel rispettare gli usi e le formule di comunicazione e di cortesia e i cerimoniali che in ogni paese sono molto particolari. Un’esperienza unica, veramente globale e di grande importanza, perchè intorno alla filosofia ruotano anche le altre discipline come la sociologia, la bioetica, l’economia, il tema dei diritti. Insomma si cammina sulle uova e non bisogna offendere le altrui sensibilità”.

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie