Connect with us

Arte & Cultura

Omaggio a un’altra America, Whitman, Thoreau e le Cato’s letter. Un inno alla libertà contro la schiavitù per i neri e per i bianchi

Published

on

Tempo di lettura: < 1 minuti

Reading inedito dove Massimiliano Finazzer Flory diventa poeta, anarchico e rivoluzionario. Accompagnato dalle percussioni dell’America nera.

Massimiliano-Finazzer-Flory1Cortina d’Ampezzo,  5 agosto-Lunedì 10 agosto a Cortina d’Ampezzo per la nona edizione del Festival e Accademia Dino Ciani, che quest’estate ha come fil rouge l’America ospita per l’occasione il regista e attore Massimiliano Finazzer Flory con un reagind contro la schiavitù…

La poesia come lotta per la libertà…

Un’altra America che canta l’individuo contro lo Stato…

La cultura come pelle dell’altro per amare la diversità…

Un inno all’anarchia necessario quando al governo c’è il conformismo…

Un testo dove libertà e fratellanza non hanno bisogno di uguaglianza…

Sono queste alcune provocazioni e suggestioni che Finazzer Flory propone di un testo teatrale che mette insieme rivoluzionari americani come Whitman, Thoreau, Trenchard, Gordon per raccontare la lotta dei bianchi contro i bianchi a favore dei neri. Storie di libertà contro uno schiavismo implicito in tutte le forme di potere e che dura tutt’ora anche da noi.

Print Friendly, PDF & Email