Connettiti con noi

Arte & Cultura

Musica,filosofia e natura  al centro del nuovo appuntamento di ‘Ether, il quinto elemento’ con il maestro Stephanie Praduroux

Maria Cristina Martinelli Carraresi

Pubblicato

il

‘Ether il quinto elemento’, il podcast, ideato e condotto da Isabel Russinova che vede la collaborazione di Ars Millennia production e del web magazine  Daily Cases, festeggia il suo primo compleanno conversando con Stephanie Praduroux

Ether il quinto elemento, il podcast, ideato e condotto da Isabel Russinova che vede la collaborazione di Ars Millennia production e del web magazine  Daily Cases e che, nel corso della sua programmazione ha incontrato tante personalità del mondo della cultura parlando di arte, ambiente e femminile continuando a suscitare interesse, festeggia il suo primo compleanno conversando con Stephanie Praduroux, tra i più  contesi direttore d’orchestra della nuova generazione.

Arte, femminile ed ambiente sono di nuovo gli argomenti sviluppati nell’ intervista  con la Praduroux, classe 1984 nata  in Valle d’Aosta, innamorata delle sue montagne e della  musica, un’amore questo esploso da bambina, stimolata dal padre sassofonista per passione nella banda municipale, che l’ha portata allo studio del pianoforte prima e a quello del clarinetto poi, fino al diploma all’Istituto Musicale di Aosta e ancora al conservatorio  Giuseppe  Verdi di Milano, dove ha iniziato ad impegnarsi sulla composizione e in seguito sulla direzione d’orchestra  conseguendo la laurea con il massimo di voti.

Stephanie, che è laureata anche in filosofia, oggi  ha già collezionato  molte importanti collaborazioni, anche internazionali, come ad esempio con l’Università del New Mexico, con Orchestre come la Krondadt Philarmoniker, la Unm Orchestra, l’Orchestra Filarmonica di Bacau,   l’Orchestra del Conservatorio di Milano. Attualmente è direttore musicale del Conservatorio della Valle d’Aosta e direttore artistico e musicale dell’Orchestra femminile Mozart di Ivrea. Stephanie è stata anche invitata, come direttore ospite dall’Orchestra sinfonica di San Juan in Argentina e dall’Orchestra sinfonica de Cuenca in Equador ed è reduce dal successo ottenuto dirigendo l’orchestra del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste, in Rose l’apprezzato evento multidisciplinare dedicato alla celebrazione della giornata internazionale della donna.  

La Praduroux considera Rose, che ha coinvolto artiste di diverse discipline, una tra le esperienze che l’ha più interessata.  La condizione femminile di oggi e il ruolo della musica e dell’arte in genere anche tra le donne e le giovani generazioni, questi alcuni degli argomenti trattati nella conversazione, oltre ai racconti delle  esperienze di vita e di incontro come quello con il grande  indimenticato Maestro Claudio Abbado, “ Uno degli incontri più importanti”  l’ha definito  Stephanie ricordando la sua umiltà nella grandezza di artista e la profondità di uomo, “un giardiniere”, come si voleva definire, capace non solo di costruire ma di coltivare, seminando continuamente per poter lasciare conoscenza e arte a chi viene dopo” così lo ricorda la Praduroux.  

Arte, filosofia, natura, bellezza che si rincorrono, e poi il grande amore per la musica innestato nella magnificenza della montagna e del volo con il parapendio, passioni queste che divide con il suo compagno di vita, questo il mondo di Stephanie. Appuntamento con Ether, il quinto elemento su Canale you tube, Ether il quinto elemento.         

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie