Connect with us
Azzera la bolletta

Attualità

Michela Salotti e i registri akashici

Published

on

Tempo di lettura: 5 minuti

Il termine akashico deriva dalla parola sanscrita akasa, che significa «cielo» o «etere»; si narra che esista una dimensione nell’universo contenente una biblioteca infinita che racchiude il libro di ogni anima esistente.

Di Francesca Rossetti

Oggi siamo con Michela Salotti, grande esperta di registri akashici, termine che si sente spesso ma che ancora non si conosce approfonditamente e che andiamo a conoscere meglio grazie a lei.

 Cosa si intende con registri akashici e qual è la loro funzione?

“Il termine akashico deriva dalla parola sanscrita akasa, che significa «cielo» o «etere»; si narra che esista una dimensione nell’universo contenente una biblioteca infinita che racchiude il libro di ogni anima esistente. Il nostro personale libro della vita raccoglie tutte le informazioni su di noi: il nostro passato, il presente, i possibili futuri, le prove che dobbiamo superare in questa esistenza, le nostre vite passate, i doni, le nostre Guide e altro ancora. I Registri Akashici comprendono tutte le informazioni riguardo all’intera esperienza umana e dell’anima, incluse la verità fisica e le conoscenze non ancora scoperte. Ogni saggezza universale conosciuta o meno vibra nella dimensione Akashica.

Personalmente utilizzo le informazioni che arrivano da questa dimensione durante le sessioni individuali che svolgo con la mia pratica, che ho chiamato Soul in Connection, e che prevede, oltre alla “lettura” del personale libro del consultante, anche una pulizia energetica che avviene tramite una meditazione personalizzata. Nel mio caso, quando parlo di Registri Akashici, mi riferisco all’energia di luce e consapevolezza superiore insita in ogni individuo in quanto anima, a tutte le dinamiche e ad altri individui che fanno parte della nostra storia personale.

L’utilità di accedere a questa dimensione sta nel fatto di avere maggiore chiarezza su situazioni che stiamo vivendo, o abbiamo vissuto nella nostra realtà. Questo per capire meglio il perché di certe dinamiche o di schemi ripetitivi nel nostro vissuto. Osservare le situazioni da una prospettiva differente spesso aiuta a cambiare dinamiche e a uscire da schemi che ci hanno impedito di approdare a soluzioni pratiche e magari risolutive. L’obiettivo è quello di risvegliare la consapevolezza dentro di noi permettendoci di riconoscere il nostro potenziale”.

Il ruolo dell’anima in questa vita ed in quelle precedenti e prossime

“Io credo che l’anima sia una parte del Tutto che manda una particina di sé a sperimentare la vita in tutte le sue sfumature per potersi arricchire di consapevolezza affinchè possa riconoscersi nel Tutto, o Sorgente, o Fonte, o Dio, a seconda di come ci sentiamo più affini a chiamare la dimensione più pura ed elevata che rappresenta la perfezione.

Per poter fare esperienza, l’anima, prima di ogni incarnazione, decide quali prove affrontare per poterle superare, decide con quali altre anime sperimentare le situazioni, quali saranno i punti deboli e quelli di forza e gli aiuti che avrà per superare le prove. Per essere ricca e completa l’anima ha bisogno di vivere ogni tipo di esperienza, dalle più basse e apparentemente negative, alle più elevate e positive: è come un bambino che ha bisogno di sperimentare le cose per poterle apprendere in modo profondo, distinguendo cosa sente sano per lui e cosa è meglio lasciare andare. Per poter vivere più esperienze, ha necessità di farlo attraverso le incarnazioni”.

Come avviene la canalizzazione dell’energia per l’evoluzione e quale ruolo hanno i defunti?

“Per canalizzare l’energia ci sono svariati modi e tecniche, l’importante è che ogni persona riesca a trovare il proprio. Nel mio percorso ho sperimentato vari tipi di tecniche attraverso innumerevoli corsi o libri letti fino a che ho capito che era importante prendere, da ogni corso, solo ciò che risuonava affine a me, fino a quando ho trovato il mio personale modo di essere un tramite.

Nel metodo classico inerente alla lettura dei Registri Akashici, per potervi accedere, la procedura è parecchio lunga con preghiere e preparazioni particolari, mentre, grazie alla sperimentazione, ho scoperto che basta l’intenzione e una breve preparazione per poter accedere alle informazioni akashiche. Durante una lettura possono arrivare informazioni che ci indicano dinamiche da risolvere inerenti al nostro vissuto, alle memorie energetiche e situazioni vissute con i nostri genitori, oppure memorie collegate alla stirpe o a qualche avo in particolare, e, per chi ci crede, si possono percepire anche ipotetiche vite passate che in qualche modo risuonano ancora in noi rallentando il cammino.

In base a queste informazioni possiamo capire il ruolo che hanno i defunti e che spesso è molteplice; in parte, a livello inconscio possiamo trovare la mancanza di elaborazione di uno o più lutti vissuti, ma, grazie alla meditazione personalizzata, possiamo aiutare la persona a percepire il cambiamento di energia e iniziare ad accogliere la presenza, anche se invisibile,  del proprio caro. A volte ci sono anime di defunti che ancora hanno bisogno di elaborare il distacco dal corpo fisico; altre volte i nostri cari ci stanno già accompagnando come angeli e spiriti guida nel cammino”.
Cosa si intende con “coaching spirituale”?

“Con il termine “coaching spirituale” si intende un modo di trovare strategie e risposte attraverso l’energia, il potere immaginativo e creativo; qualcosa che appare invisibile agli occhi ma è reale e percettibile dentro di noi grazie alla risposta che ci arriva dalla nostra mente e dal nostro corpo. Nel momento in cui troviamo il nostro personale modo di uscire da dinamiche che ci appesantiscono come, ansia, paura, senso di colpa e altro ancora, anche il corpo fisico e la mente ne traggono giovamento”.

Di che cosa parlano i tuoi libri?

“Il tema di tutti i miei libri è la crescita personale e la consapevolezza di Sé. Mi piace passare le informazioni che ho trovato utili nel mio personale percorso evolutivo attraverso forme e linguaggi differenti, per comunicare con più generazioni e metodi di ricezione differenti. Non tutte le persone sono affini alla lettura dei libri esclusivamente evolutivi, magari per mancanza di tempo o di affinità, per questo ho ideato e realizzato varie forme per accedere alle informazioni: due fumetti che sono “Il Diario di Vicky. Quando tutto ebbe inizio”, seguito dalla mia esperienza di parto in casa, “Partorire nella gioia”; ho realizzato una collana per bambini che ha come protagonisti due fratelli, Om e Shanti, che guidano il bambino a prendere consapevolezza dei propri doni, delle proprie emozioni, e di idee e culture differenti dalle nostre; ho scritto due romanzi, insieme ad altri ricercatori olistici, che parlano, in modo fantasioso di tecniche che possono essere utili nella propria realtà. Negli ultimi anni mi sono dedicata a manualetti semplici e molto pratici per affrontare le dinamiche della nostra vita: Diario della Rinascita, che accompagna a elaborare i vari tipi di distacco, sia fisico che emozionale, grazie anche alla possibilità di ascoltare le meditazioni suggerite attraverso i qr code presenti sul libro; poi un libro molto particolare, realizzato con due cari amici, la pittrice Emma Gobbi e il musicista e compositore Paolo Milanesi, dal titolo La Via dei Sensi, un viaggio all’interno di Sé che ci guida a prendere contatto con il potere percettivo e l’ascolto di noi grazie alle immagini, alle musiche e alle meditazioni. L’ultimo mio libro uscito è Soul in Connection, un nuovo modo di percepire i Registri Akashici, nato dal desiderio di condividere con le persone il mio percorso e suggerire come trovare il personale modo di essere un tramite per se stessi e per gli altri”.

Prossimi eventi

“Probabilmente organizzerò un corso di Soul in Connection online nell’ottobre 2023, per mostrare alle persone che tutti possono accedere a energie più sottili e profonde da utilizzare come strumento di crescita.

È anche imminente l’uscita del mio primo cd di meditazioni, realizzato insieme al musicista Alberto Callegari, proprietario della Elfo Studio Recording. Questo cd, dal titolo Settimana Consapevole – Meditazioni per riscoprire il piacere di ogni singolo giorno, è un percorso ispirato ai giorni della settimana e le musiche sono state realizzate utilizzando la frequenza 432 hz. All’interno del cd, oltre alla meditazione giornaliera, si potranno trovare consigli, affermazioni positive ed esercizi da svolgere durante la giornata per prendere consapevolezza delle dinamiche inconsce che bloccano il cammino, aiutandoci a vivere il presente con maggiore armonia”.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi