Connettiti con noi

Italia

Lazio salute, piano di governo per le liste d’attesa

redazione

Pubblicato

il

nicola-zingarettiDal primo gennaio 2014 Nicola Zingaretti dimezza i tempi della sanità e dà vita alle “Case della salute”

Roma, 19 settembre – Mai più tempi lunghi per visite sanitarie urgenti nelle strutture del Lazio. Lo afferma Nicola Zingaretti che ieri, durante una conferenza stampa, ha reso noto che la Sanità regionale metterà a punto un ‘piano di governo delle liste d’attesa’, attivo dal primo gennaio 2014. Obiettivo è quello ridurre i tempi medi di attesa in tutte le strutture sanitarie regionali, anche quelle convenzionate, passando anche attraverso la limitazione all’intramoenia e al rispetto del programma da parte dei direttori generali, unico deterrente per  il rinnovo dell’incarico dirigenziale. Le prestazioni sanitarie saranno divise in quattro tipologie di priorità: urgente (esami entro 72 ore), breve (entro 10 giorni), differibile (entro 30 giorni le visite, entro 60 gli aggiornamenti) e programmata. Con il nuovo piano dovranno confluire al Centro unico le richieste non solo dalle strutture pubbliche, ma anche da quelle accreditate, private e classificate. Previste anche quarantotto strutture entro il 2014, una in ogni distretto socio sanitario (15 a Roma, una per Municipio, e 33 nelle province del territorio), nelle quali dovrebbero confluire i codici bianchi e verdi, per un totale di 2 milioni e 200mila persone ogni anno. Così facendo si prevede di dimezzare le attese e ricevere servizi migliori in un solo posto “più vicino a casa, senza bussare a mille porte diverse e diminuire le spese perché una patologia lieve se viene affrontata da una struttura ospedaliera costa molto di più” riferisce un comunicato stampa dalla Regione.

 

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie